SVIZZERA
10.02.2014 - 16:080
Aggiornamento : 21.11.2014 - 11:58

Stazioni di servizio, numero pressoché immutato nel 2013

ZURIGO - Il numero di negozi annessi alle stazioni di servizio nel 2013 è rimasto pressoché costante. L'accettazione, lo scorso 22 settembre in votazione popolare della modifica della Legge sul lavoro che consente ai cosiddetti shop di rimanere aperti anche durante la notte, finora non ha avuto ripercussioni, indica l'Unione petrolifera (UP). Da notare che la modifica legislativa è in vigore solo dal primo dicembre 2013.

 

Stando a Roland Bilang, direttore dell'UP, contattato dall'ats, è difficile fare una previsione sugli effetti del nuovo diritto per il settore.

 

Secondo le statistiche di UP, l'anno scorso 24 piccoli negozi annessi alle stazioni di servizio hanno chiuso i battenti. Contemporaneamente però hanno avviato la loro attività 19 strutture di grossa superficie, indica una nota odierna, precisando che la tendenza verso shop più grandi è in atto da vari anni.

 

Il numero di stazioni di servizio che aderiscono a UP l'anno scorso è diminuito dello 0,6%, fissandosi a 3547 (-21). Poco più di un terzo (1328) dispone di un negozio: il 72% della benzina è stato venduto in queste strutture.

 

Contrariamente alla tendenza globale, le stazioni di servizio di Agrola (che appartiene al gruppo agricolo Fenaco) sono aumentate di 18 unità, a 453. Il primato continua ad essere detenuto da Avia, con 637 stazioni. Al terzo posto figura BP (362). Seguono Ruedi Rüssel (321), Migrol (307) e Tamoil (301).

 

Ats


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-23 16:04:48 | 91.208.130.89