BERNA
30.08.2013 - 17:140
Aggiornamento : 06.11.2014 - 09:30

Governo a 9 membri rappresentato da tutte regioni linguistiche, CIP

BERNA - Un Consiglio federale composto di nove membri che rappresenti in maniera adeguata le regioni geografiche e linguistiche della Svizzera: così la Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio Nazionale (CIP-N) vorrebbe fosse il Governo elvetico. Con 13 voti contro 6 e 3 astensioni la Commissione ha deciso di elaborare un’iniziativa in questo senso, che rilanci l'idea sollevata in passato dal Ticino.

La proposta della CIP-N chiede che la "Costituzione federale sancisca che il Consiglio federale si compone di nove membri e che le regioni geografiche e linguistiche del nostro Paese devono esservi adeguatamente rappresentate", precisa una nota odierna dei Servizi del Parlamento.

Secondo la Commissione, nelle discussioni passate sulla riforma del Governo si è attribuita purtroppo "scarsa importanza alla rappresentanza delle minoranze linguistiche". Con l'attuale costellazione la Svizzera italiana non ha praticamente più possibilità di avere un suo rappresentante in governo, rileva la CIP-N, secondo cui allargando il collegio a nove membri si faciliterebbe l'accesso delle minoranze.

Se l'iniziativa della CIP-N venisse approvata dall'omologa commissione del Consiglio degli Stati potrebbe essere elaborato un progetto di modifica costituzionale in questo senso.



ATS

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 16:11:26 | 91.208.130.89