BERNA
29.05.2013 - 18:340
Aggiornamento : 13.11.2014 - 20:16

Berna: molte autodenunce dopo disordini

BERNA - Molti presunti vandali si sono autodenunciati dopo i disordini avvenuti a Berna nella notte tra sabato e domenica scorsi, a margine della festa-manifestazione non autorizzata "Tanz dich frei" ("Liberati ballando"). Lo ha reso noto oggi la polizia cantonale, precisando che oltre 50 persone hanno finora utilizzato la "hotline" telefonica attivata lunedì pomeriggio per fornire informazioni sui teppisti.

Non è per ora chiaro se coloro che si sono costituiti lo abbiano fatto perché pentiti o per "ragioni tattiche", per esempio perché temevano che sarebbero in ogni caso state individuati. Le autorità non prendono posizione al riguardo. La polizia non ha voluto precisare neppure se le autodenunce riguardino casi di danneggiamento oppure attacchi contro gli agenti: fra i 50 feriti durante i disordini figuravano 20 poliziotti.

Una parte delle persone che hanno telefonato ha fornito "indizi molto concreti" sui possibili autori degli atti di violenza avvenuti durante la manifestazione, precisa il comunicato della polizia e della Procura regionale. Attualmente - aggiunge - diversi inquirenti sono occupati nella valutazione delle informazioni fornite e a raccogliere prove utilizzabili per un processo.



ATS
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-23 22:21:15 | 91.208.130.85