Anche oggi in Svizzera meno di mille nuovi contagi
Tamedia
SVIZZERA
27.05.2021 - 13:330
Aggiornamento : 14:03

Anche oggi in Svizzera meno di mille nuovi contagi

Nelle ultime ventiquattro ore sono stati registrati anche 36 ricoveri e nove decessi

Su 29'120 test Covid effettuati, il 3,4% è risultato positivo al coronavirus

BERNA - Altre ventiquattro ore con meno di mille nuovi contagi. In Svizzera sono infatti 992 quelli segnalati oggi dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Ieri erano invece 996. Su 29'120 test Covid effettuati, il 3,4% è risultato positivo al coronavirus.

Il ricovero in ospedale si è invece reso necessario per altre 36 persone malate di Covid-19. Mentre sono nove i decessi legati al virus. Oggi i dati relativi a ospedalizzazioni e morti comprendono anche dichiarazioni tardive relative al periodo da marzo 2021.

Attualmente, nelle strutture sanitarie elvetiche il 2,6% dei letti è occupato da persone positive al coronavirus. Nelle unità di terapia intensiva, si parla del 15,9% (ieri era del 16,5%).

Nel frattempo in tutto il paese prosegue la campagna di vaccinazione. Al momento (il dato è aggiornato al 23 maggio 2021) sono stati somministrati oltre 4,2 milioni di dosi. Le persone completamente vaccinate sono 1'504'464. In Ticino una persona su cinque ha ricevuto le due dosi.

La situazione in Ticino - Secondo l'odierno bollettino delle autorità sanitarie cantonali, in Ticino sono 13 le persone risultate positive al coronavirus nelle ultime ventiquattro ore. Ed è stato registrato anche un decesso. Negli ospedali si contano 18 pazienti Covid, di cui uno in terapia intensiva.

Le nuove riaperture - Il miglioramento della situazione epidemiologica riscontrato in Svizzera ha spinto il Consiglio federale ad approvare più allentamenti del previsto. Una nuova fase di riaperture scatta infatti il prossimo lunedì 31 maggio. In particolare i ristoranti potranno nuovamente servire gli avventori anche negli spazi interni. Le manifestazioni pubbliche e gli incontri privati potranno essere più “affollati”. E il telelavoro, invece, non sarà più obbligatorio per le aziende che testano almeno una volta alla settimana i dipendenti.

Un altro allentamento riguarda le persone vaccinate: come per i guariti dal Covid, anche loro saranno esentate dall'obbligo della quarantena dei contatti a da quella di viaggio. La condizione è che siano completamente vaccinate con un prodotto omologato in Svizzera o dall'Agenzia europea per i medicinali, come hanno spiegato ieri le autorità federali.

Nel frattempo prosegue la procedura per la creazione del certificato Covid. L'obiettivo per la sua emissione resta il 1. giugno. «Si tratta di un importante esercizio logistico per il rilascio di milioni di certificati in poco tempo» ha sottolineato il ministro della sanità Alain Berset.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 19:56:45 | 91.208.130.86