Keystone
Corteo non autorizzato a Zurigo.
+5
SVIZZERA
13.02.2021 - 18:440

Corteo anti-Covid non autorizzato: pioggia di multe

A Zurigo la polizia ha messo fine ad un corteo non autorizzato, oltre 150 multe

A Neuchâtel, invece, si sono riunite oltre 700 persone per invitare il Governo ad una riapertura dal primo marzo

ZURIGO / NEUCHÂTEL - Un'altra manifestazione non autorizzata di coloro che sono contrari alle misure anti coronavirus ha avuto luogo oggi a Zurigo.

La polizia della città ha indicato di aver fermato e multato almeno 150 persone per non aver rispettato l'ordinanza Covid e per aver partecipato al corteo non autorizzato.

Le multe inflitte saranno di minimo 100 franchi, ha comunicato la portavoce della polizia di Zurigo, Brigitte Vogt, al quotidiano 20 Minuten.

La polizia municipale era già pronta in quanto era stata informata in anticipo dell'organizzazione di questa nuova marcia di protesta. Per questo motivo, gli agenti erano già preparati e dispiegati in città con un ampio contingente atto a controllare le persone presenti.

La polizia, oltre a transennare la strada e fermare i partecipanti, ha anche effettuato diversi annunci per ricordare ai presenti - la maggior parte dei quali non indossava la mascherina - le vigenti disposizioni di legge. 

Oltre 700 persone a Neuchâtel - Diverse centinaia di partecipanti hanno invece partecipato oggi pomeriggio ad una manifestazione autorizzata a Neuchâtel.

La richiesta principale dei manifestanti è quella di riaprire, dal prossimo primo marzo, bar ristoranti, commerci e luoghi culturali.

«Abbiamo ricevuto l'autorizzazione della polizia per manifestare, ma con l'obbligo di indossare la mascherina», ha indicato uno degli organizzatori, un ristoratore neocastellano, all'agenzia Keystone-ATS. 

Oltre alla riapertura dei luoghi pubblici, i manifestanti hanno anche chiesto un pagamento più rapido e semplice degli aiuti per far fronte ai danni economici derivanti dalle chiusure imposte dalle autorità.

Keystone
Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
volabas56 8 mesi fa su tio
Ben fatto !
Alessandro 69 8 mesi fa su tio
La gente ne ha le tasche piene la Svezia insegna
Donatofiorella 8 mesi fa su tio
Solite teste calde, e giù multe.....
gigios 8 mesi fa su tio
Ottimo
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 11:32:47 | 91.208.130.86