Archivio Keystone
GRIGIONI
14.01.2021 - 16:340
Aggiornamento : 15.01.2021 - 10:02

Se sei vaccinato, non fai la quarantena

È il provvedimento adottato dai Grigioni nei confronti dei viaggiatori provenienti da zone a rischio

Una concessione che non è vista di buon occhio dalle autorità federali

COIRA - Sono quasi una ventina gli Stati che attualmente si trovano sull’elenco delle zone con rischio elevato di contagio allestito dall’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp). E chi arriva in Svizzera da uno di questi paesi deve stare in quarantena per quattordici giorni.

Ma questo non vale nei Grigioni. Perlomeno non per tutti: per i turisti a cui sono già state somministrate due dosi di vaccino contro il coronavirus salta infatti l’obbligo di quarantena. Lo ha di recente dichiarato il medico cantonale grigionese Marina Jamnicki, nell’ambito di una trasmissione dell’emittente Srf. E lo ha confermato al Tages Anzeiger il servizio cantonale di comunicazione sul coronavirus. Precisando, comunque, che l’eccezione non vale per i visitatori provenienti dalla Gran Bretagna e dal Sudafrica. Questo a causa delle nuove e più contagiose varianti del virus largamente diffuse nei due paesi.

Al momento soltanto «una manciata» di turisti avrebbe approfittato dell’eccezione. Ma nel frattempo a Berna non è vista di buon occhio la concessione grigionese, in quanto «non è ancora chiaro se il vaccino sia in grado di impedire anche la trasmissione del virus» come spiega il portavoce dell’Ufsp interpellato dal quotidiano zurighese. Anzi, le autorità sanitarie federali lasciano persino intendere che l’eccezione grigionese potrebbe essere illegale.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-16 04:12:43 | 91.208.130.87