Covid, in Svizzera altri 4'786 casi con il 17,8% dei test positivi
Archivio Keystone
SVIZZERA
02.12.2020 - 11:490
Aggiornamento : 13:20

Covid, in Svizzera altri 4'786 casi con il 17,8% dei test positivi

Nelle ultime ventiquattro ore nel nostro paese sono stati registrati 115 nuovi decessi legati al coronavirus

Il numero complessivo dei contagi dall'inizio dell'emergenza sale a quota 335'660

BERNA - Nelle ultime ventiquattro ore in Svizzera altre 4'786 persone sono risultate positive al coronavirus. Con 26'914 test effettuati (PCR e antigenici), il tasso di positività è attualmente del 17,8% (in linea con quello relativo agli ultimi quattordici giorni, che è pari al 17%). L'incidenza è di 602,62 casi ogni 100'000 abitanti. Lo si evince dai dati pubblicati oggi dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Purtroppo la pandemia continua anche a mietere vittime: sono 115 i nuovi decessi legati al virus. Per 230 persone si è invece resa necessaria l'ospedalizzazione.

Dall'inizio dell'emergenza, in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein si contano complessivamente 335'660 casi accertati di coronavirus. Mentre i decessi sono a quota 4'667.

La situazione in Ticino - Le autorità sanitarie ticinesi hanno segnalato, oggi, altri 261 casi, otto decessi e diciotto nuovi ricoveri. Nelle strutture ospedaliere del nostro cantone si contano attualmente 333 pazienti col coronavirus (un numero in caso per il terzo giorno consecutivo, ieri erano ancora 346). Di questi, 39 si trovano in cure intense (-3).

«Un calo, ma lento» - In vista delle festività, l'UFSP non manca di manifestare una certa preoccupazione. In una conferenza stampa che ha avuto luogo ieri a Berna, la responsabile della sezione malattie infettive Virginie Masserey ha osservato che i contagi sono in calo. «Ma è un calo lento». Le autorità hanno quindi rinnovato l'appello alla popolazione: «Fatevi testare, anche in presenza di sintomi lievi».

Nuove misure in vista? - E proprio in vista delle vacanze di Natale, si prospetta una probabile stretta sulle misure anti-coronavirus. Principalmente si parla, secondo le informazioni trapelate ieri, di limitazioni nei comprensori sciistici e d'incontri privati con membri di al massimo due nuclei familiari. Secondo un sondaggio di 20 minuti e Tamedia, il 40% della popolazione ritiene comunque che le attuali misure siano adeguate. Per un altro 41% si potrebbe invece fare di più.

Un Natale intimo - In generale gli svizzeri si preparano però per un Natale in casa e assieme a pochi intimi. Soltanto un 12% afferma infatti di voler festeggiare come se la pandemia non ci fosse, e si tratta soprattutto di giovani tra i 18 e i 34 anni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-28 03:18:36 | 91.208.130.85