Tipress (archivio)
SVIZZERA
24.11.2020 - 09:220

«Interessi dei giovani migranti non sempre rispettati»

L'osservatorio svizzero sul diritto d'asilo critica la Svizzera: «Violati i diritti dei rifugiati sotto i 18 anni».

BERNA - L'osservatorio svizzero sul diritto d'asilo e degli stranieri ritiene che la Confederazione abbia violato in alcuni casi i diritti dei rifugiati e dei migranti al di sotto dei 18 anni. L'Ong chiede che le procedure siano concepite in modo da essere adeguate anche nei confronti dei bambini, i quali hanno bisogno di una protezione speciale.

Secondo un rapporto pubblicato oggi, le autorità elvetiche non osservano sistematicamente il principio di superiore interesse del minore nelle procedure di asilo. Rispetto alla giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo, critica l'Osservatorio, la prassi svizzera è molto più restrittiva.

L'organizzazione sottolinea che nella Confederazione, i diritti dei minori in provenienza da movimenti migratori o di fuga sono spesso violati. Inoltre, viene criticata la pratica del cosiddetto "ricongiungimento familiare rovesciato": in Svizzera, a differenza di molti altri Paesi europei, non c'è la possibilità per i bambini di portare i loro genitori stranieri nella Confederazione. L'Osservatorio chiede pertanto una migliore tutela del diritto alla vita familiare.

Il rapporto, di una quarantina di pagine, si basa su un'indagine condotta presso gli uffici cantonali della migrazione della Svizzera tedesca. L'organizzazione prende in considerazione anche casi trattati dal punto di vista legale. Per questo motivo, sono state incluse anche informazioni provenienti da centri di consulenza legale e da avvocati.

Nella procedura d'asilo, critica ancora l'Osservatorio, le autorità elvetiche esaminano spesso in modo insufficiente la situazione nel Paese d'origine dei bambini e dei minori, sebbene ciò debba essere preso in considerazione in caso di rinvio. Secondo la Convenzione dell'ONU sui diritti del fanciullo, sono necessarie procedure orientate ai bambini, le quali dovrebbero garantire che i bambini e gli adolescenti possano esprimere liberamente le loro opinioni e siano realmente ascoltati.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-27 02:31:20 | 91.208.130.86