Immobili
Veicoli

SVIZZERAAsilo, in ottobre calano le richieste

13.11.20 - 12:16
Nello stesso mese 292 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate
Keystone
Fonte ats
Asilo, in ottobre calano le richieste
Nello stesso mese 292 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate

BERNA - In ottobre la Svizzera ha registrato 1123 domande di asilo, lo 0,7% in meno (-8) rispetto al mese precedente. In confronto a un anno prima, il numero di richieste è diminuito dell'11,8% (-150 domande).

I principali Paesi di provenienza dei postulanti sono stati la Turchia (179; +12 rispetto a settembre), l'Afghanistan (177; -45), l'Eritrea (166; +24), l'Algeria (103; -20) e la Siria (76; +1).

È quanto risulta dai dati pubblicati oggi dalla Segreteria di Stato della migrazione (SEM), che ha liquidato in prima istanza 1772 domande d'asilo, di cui 281 con una decisione di non entrata nel merito (in 247 casi in virtù dell'Accordo di Dublino), 613 con la concessione dell'asilo e 373 con l'ammissione provvisoria. Il numero di casi in giacenza in prima istanza è diminuito di 457 unità rispetto al mese di settembre, attestandosi a 3976.

Sempre in ottobre, 292 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate. Berna ha chiesto ad altri Stati Dublino la presa in carico di 437 richiedenti asilo; e 91 persone sono state trasferite. Dal canto suo, la Confederazione ha ricevuto 351 domande di presa a carico; e 77 persone sono giunte in Svizzera.

Il 29 maggio 2019 il Consiglio federale ha adottato la strategia di attuazione Reinsediamento, che prevede di accogliere fino a 1600 rifugiati bisognosi di particolare protezione durante il periodo 2020/2021. Sospesi a causa della crisi legata al coronavirus gli ingressi in questo contesto hanno potuto riprendere nel mese di agosto. In ottobre la Svizzera ha accolto 22 persone.
 
 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA