Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (ENRIC FONTCUBERTA)
La politica chiede che la Spagna sia messa subito nell'elenco delle destinazioni a rischio dell'Ufficio federale della sanità pubblica.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ARGOVIA
43 min
Andreas Glarner assolto dall'accusa di diffamazione
Il consigliere nazionale dell'UDC ha ottenuto una vittoria nell'ambito di una vertenza che dura da anni.
BERNA
1 ora
A 203 chilometri all'ora sui 120
Pizzicato sulla A1 in territorio di Gurbrü (BE): si trattava di un diciassettenne con licenza per allievo conducente
ZURIGO
1 ora
Vaccini: «Effetti collaterali rari e non sempre segnalati»
Continuano a circolare segnalazioni circa gli effetti collaterali delle vaccinazioni.
ZUGO
1 ora
In polizia per un interrogatorio, si presenta sotto l'effetto di droga
È quanto accaduto martedì a Zugo. Si tratta di un ventenne, che era giunto al volante della sua auto
VAUD
1 ora
I vodesi vogliono viaggiare senza pagare
L'iniziativa per il trasporto pubblico gratuito, che ha raccolto più di 17'000 firme, è stata depositata oggi.
SVIZZERA
1 ora
Il turismo elvetico tira un sospiro di sollievo
Le facilitazioni per l'entrata in Svizzera decise oggi dal Consiglio federale sono un toccasana per il settore.
SVIZZERA
2 ore
La soddisfazione dei Cantoni
Secondo i direttori della sanità, il Consiglio federale ha tenuto conto della consultazione
SAN GALLO
3 ore
Video pedo-pornografici sui profili (hackerati) di Facebook e Instagram
La polizia di San Gallo denuncia diversi casi e avverte: «Anche i proprietari rischiano di subire azioni legali».
BERNA
4 ore
Quarantena e obbligo del telelavoro fino a fine febbraio
Gli altri provvedimenti provvisoriamente fino a fine marzo
SVIZZERA
4 ore
Nuovo record di contagi e 25 decessi in Svizzera
Scendono i pazienti ospedalizzati a causa del virus, che occupano ora il 7,9% dei posti letto complessivi.
SVIZZERA
4 ore
Ora il pellet costa di più
Il prezzo è aumentato del 20% rispetto allo scorso anno. Il consiglio: «Comprate solo la quantità che vi serve davvero»
SVIZZERA / SPAGNA
03.08.2020 - 09:110
Aggiornamento : 12:35

I contagi aumentano in Spagna, c'è preoccupazione per chi fa rientro in Svizzera

La politica è concorde: il Paese va aggiunto rapidamente alla lista delle destinazioni a rischio dell'UFSP

BERNA - La Spagna sta vivendo un aumento dei contagi di coronavirus e dovrebbe essere aggiunta all'elenco dei paesi ad alto rischio stilato periodicamente dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Complessivamente, secondo gli ultimi dati raccolti dalla Johns Hopkins University, si contano 288'522 contagi e 28'445 decessi. Tradizionalmente la Spagna è una meta molto gettonata del turismo elvetico e questo preoccupa la politica. Da sinistra a destra, riferisce 20minuten, si chiede non solo un rapido inserimento nell'elenco dei paesi con obbligo di quarantena, ma anche che chi fa rientro da quella nazione vada in isolamento.

Concordi, da destra a sinistra - «I numeri sono aumentati in modo allarmante negli ultimi giorni. Ora dobbiamo fare tutto il possibile per fermare questo sviluppo» ha dichiarato la Consigliera nazionale PS Yvonne Feri. Le fa eco l'esponente PPD Ruth Humbel: «È chiaro che la Spagna deve essere nella lista. Penso che dovrebbe essere fatto rapidamente». Sapendo quale sia il potenziale di contagio di una singola persona, l'obbligo di quarantena dovrebbe essere introdotto senza esitazione.

«Sarebbe incomprensibile se l'UFSP non aggiungesse la Spagna alla lista ora» che i valori limite per definire la pericolosità di una nazione sono stati definiti, afferma Erich Ettlin (PPD), vicepresidente della Commissione della sicurezza sociale e della sanità degli Stati. «Chiunque vada in vacanza all'estero nella situazione attuale deve essere consapevole del rischio che sta correndo». Anche l'UDC Andreas Glarner vuole inserire la Spagna nell'elenco. «L'UFSP potrebbe chiedere ora a tutti gli svizzeri che si trovano in Spagna di tornare a casa. Se lo si fa entro una settimana, si potrebbe evitare la quarantena».

La lista - L'Ufficio federale della sanità pubblica aggiorna ogni mese le nazioni con obbligo di quarantena. Le ultime modifiche alla lista sono state fatte il 23 luglio. Il portavoce Jonas Montani ha spiegato che una modifica può essere fatta prima del previsto «se la situazione in un paese peggiora rapidamente». L'UFSP ha la facoltà d'inserire singole regioni nella lista, e non un intero Paese. «Finora non l'abbiamo fatto» aggiunge Montani, e non è detto che tale opzione verrà messa in atto in futuro. 

Al momento i viaggiatori devono fare riferimento all'elenco pubblicato sul sito ufficiale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 1 anno fa su tio
paranoia del contagio :-( qualche articolo che specifichi che contagio NON significa malattia? no, é necessario continuare con la diffusione della paura: tutti ubbidienti e zitti :-(
pillola rossa 1 anno fa su tio
@sedelin Tutti obbedienti e indottrinati e pronti alle crociate
Esliman 1 anno fa su tio
state messi male signori, malissimo. Che mi dite adesso? dopo che hanno detto piu contagi per chi sta a casa rispetto chi va in discoteca? analizzate i dati e fate un minimo di ragionamento...
Yoebar 1 anno fa su tio
Bla, bla, bla, si dovrebbe qua si dovrebbe la........., si deve o non si deve, siamo un povero paese senza ba..e
don lurio 1 anno fa su tio
Chi torna da una nazione a rischio tutti devono mettersi a disposizione per la quarantena a sue spese.
MIM 1 anno fa su tio
@don lurio Spagna era nella lista delle nazioni a rischio? Non mi pare. Io metterei in quarantena o clausura un sacco di persone per altri motivi.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-19 18:22:58 | 91.208.130.87