Archivio Keystone
SVIZZERA
21.07.2020 - 07:440
Aggiornamento : 12:02

Novartis: secondo trimestre in calo

Per il 2020 il gruppo prevede una crescita inferiore al 10%

BASILEA - Il colosso farmaceutico Novartis nel secondo trimestre ha visto calare utili e giro d'affari: i ricavi sono diminuiti del 4% su base annua a 11,4 miliardi di dollari (10,7 miliardi di franchi), mentre l'utile netto è sceso dell'11% a 1,9 miliardi.

Nel periodo in rassegna la situazione della domanda è peggiorata, spiega la società renana in un comunicato odierno. Si sono fatte sentire le conseguenze del coronavirus: se nei primi tre mesi dell'anno gli ospedali avevano fatto incetta di farmaci, nelle successive settimane hanno rallentato gli acquisti. I pazienti sono andati inoltre meno spesso dal medico, cosa che ha avuto un impatto sul volume di prescrizione di preparati.

L'apporto più grande al giro d'affari è come sempre arrivato dal settore Innovative Medicines, con 9,2 miliardi di dollari, in calo dell'1% su base annua. Nella filiale dei generici Sandoz si è arrivati a 2,2 miliardi, con una diminuzione dell'11%. Secondo i vertici la pressione al ribasso è stata comunque avvertita soprattutto in aprile e maggio: alla fine del trimestre le vendite si sono stabilizzate.

Commentando i risultati, il Ceo Vas Narasimhan ha parlato della pandemia come di un fattore «estremamente disturbante». Al contempo ha sottolineato che non è prevista alcuna riduzione dell'organico legata al coronavirus. «Continueremo ad applicare il nostro programma di efficienza già da tempo annunciato».

Nonostante l'instabile situazione globale, il gruppo concretizza le sue previsioni per l'intero anno e punta - a tassi di cambio costanti - a una crescita percentuale dei proventi a una cifra media, vale a dire di circa il 5%, mentre in precedenza era atteso un 5-9%. Le stime partono peraltro dal presupposto che i sistemi sanitari tornino sempre di più alla normalità nella seconda metà del 2020.

I dati pubblicati oggi sono inferiori alle attese e nei loro commenti gli analisti non si sono mostrati entusiasti. La borsa ha così sanzionato il titolo, che a metà giornata perdeva circa l'1,5%, in un mercato generalmente orientato al rialzo. Dall'inizio dell'anno l'azione Novartis ha lasciato sul terreno più del 10%.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-12 00:45:39 | 91.208.130.87