Archivio Keystone
SVIZZERA
21.05.2020 - 14:170

L'idea delle FFS: vagoni con obbligo di mascherina

L'impresa ferroviaria sta conducendo un sondaggio tra i viaggiatori. La misura potrebbe anche rilanciare il treno

Nel frattempo, dallo scorso 11 maggio sui mezzi pubblici elvetici la mascherina è raccomandata

BERNA - Dallo scorso 11 maggio anche il trasporto pubblico è tornato a una nuova normalità. Una nuova normalità in cui a bordo è raccomandato l'uso della mascherina di protezione quando non è possibile rispettare il distanziamento sociale.

Ma ora le FFS starebbero valutando l'introduzione di un obbligo di mascherina (e quindi non solo una raccomandazione) a bordo di singole carrozze. L'impresa ferroviaria sta infatti conducendo un sondaggio tra la clientela e chiede se la possibilità di viaggiare in un vagone in cui tutti indossano la mascherina sarebbe un incentivo a utilizzare il treno per i propri spostamenti. L'obiettivo è di ridare una spinta al trasporto pubblico, anche con nuovi provvedimenti, come spiega il portavoce FFS Raffael Hirt interpellato dal Blick. Durante la crisi del coronavirus, la domanda è infatti diminuita fino al 90%.

L'obbligo di mascherina è per ora valido per tutti i collaboratori FFS che lavorano a contatto con la clientela. Ma il sindacato del personale ferroviario sarebbe favorevole a un'estensione di tale obbligo anche ai viaggiatori. «Con la mascherina il personale protegge gli altri, ma solo in maniera limitata se stesso» affermava il segretario del sindacato SEV Jürg Hurni in una precedente intervista alla testata d'oltre San Gottardo. «Se si vuole avere una protezione efficace, anche i viaggiatori dovrebbero munirsi di mascherina».

Anche il municipale di Lugano Angelo Jelmini, da noi sentito nelle scorse settimane in vista della recente ripartenza dei bus cittadini, si diceva favorevole alla «mascherina per tutti»: «Quella del Consiglio federale è una raccomandazione, ma tutti dovrebbero sentire l'obbligo morale nei confronti degli altri, per proteggere la comunità: lo fai per tutelare gli altri» affermava. E proprio per rafforzare il senso di responsabilità dei viaggiatori, la Trasporti pubblici luganesi SA aveva distribuito mascherine gratuite. Un'iniziativa che è stata fatta anche da altre imprese di trasporto.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-03 21:42:22 | 91.208.130.89