Archivio Depositphotos
SVIZZERA
23.04.2020 - 07:220

«State attenti alle truffe!»

I malintenzionati approfittano dell'incertezza dovuta all'emergenza Covid-19

SCIAFFUSA - In Svizzera e anche all'estero sono sempre di più le truffe che vanno a segno. È quanto sottolinea la polizia cantonale sciaffusana in un tweet. I malintenzionati sfruttano infatti l'incertezza dovuta all'emergenza coronavirus.

In rete sono spuntati molti presunti negozi virtuali per la vendita di mascherine e disinfettante. E non mancano le innumerevoli mail di phishing che sono firmate - ma soltanto in apparenza - dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) o da altre autorità.

Come comportarsi? - Anche se i truffatori si adattano velocemente ai tempi, le raccomandazioni della polizia non cambiano. Innanzitutto l'invito è di non aprire mail provenienti da mittenti sconosciuti, tantomeno allegati o link.

Non bisogna poi assecondare richieste di soldi. Questo vale anche per quelle avanzate telefonicamente da persone sconosciute. E per quanto riguarda i pagamenti anticipati a negozi online, vanno effettuati soltanto per in piccoli importi.

Per cifre più importanti, le autorità raccomandano di utilizzare altri metodi di pagamenti, quali - per esempio - PayPal. Oppure di saldare la fattura al ritiro della merce, come scrive la polizia cantonale di Sciaffusa.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-24 22:16:37 | 91.208.130.85