Keystone
Il direttore dell'Ufficio federale di giustizia Martin Dumermuth
SVIZZERA
21.03.2020 - 15:510
Aggiornamento : 17:40

Il Consiglio federale smentisce il Canton Uri

Il coprifuoco imposto agli over 65 non è in linea con l'ordinanza federale.

Immediata la reazione urana, che ha accettato la decisione del governo federale

BERNA - Secondo la Confederazione, le regole annunciate ieri per la vita sociale durante la crisi del coronavirus non lasciano ai Cantoni alcuno spazio di manovra in materia di coprifuoco. Il Canton Uri, che aveva giovedì emanato un divieto di uscita per gli over 65, è quindi tornato sui propri passi.

Oggi, nel corso della conferenza stampa a Palazzo federale, il direttore dell'Ufficio federale di giustizia Martin Dumermuth ha affermato che Uri doveva «adeguare il coprifuoco per gli anziani in base all'ordinanza» federale.

«Le regole fissate dal Consiglio federale in questo ambito sono definitive». Il governo ha infatti deliberatamente evitato un vero e proprio coprifuoco e i Cantoni devono accettare questa decisione.

Praticamente immediata la reazione del governo urano, che ha annunciato di accettare la decisione del Consiglio federale e di aver decretato la cancellazione del coprifuoco per gli anziani di più di 65 anni.

Dumermuth ha precisato che i Cantoni possono invece stabilire le proprie regole in altri ambiti, chiudendo ad esempio alcune zone pubbliche, come già successo a Zurigo e Berna.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-03 11:33:01 | 91.208.130.87