deposit
SVIZZERA
16.03.2020 - 11:560

Cala l'influenza normale, ma resta alta in Ticino

Non solo coronavirus. Ticino e Grigioni i cantoni più colpiti. Ma i numeri sono in frenata

L'ondata della "normale" influenza stagionale continua ad affievolirsi in Svizzera. Con 173 consultazioni per 100'000 abitanti nella prima settimana di marzo, la soglia epidemica di 69 consultazioni è tuttavia ancora superata. Calo anche in Ticino e nei Grigioni, che rimangono però le regioni più colpite.

Il picco dell'epidemia influenzale è stato raggiunto nella prima settimana di febbraio con 329 casi sospetti per 100'000 abitanti, indica l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) nel suo ultimo rapporto settimanale.

Nella prima settimana di marzo, l'incidenza più alta è stata registrata nella fascia di età compresa tra 0 e 4 anni (292 casi). La tendenza è in calo in quasi tutte le fasce: in quella fra i 15 è i 29 anni è stabile (226 casi), mentre cresce fra gli "over 65" (173 casi).

Con un'incidenza di 445 casi ogni 100'000 abitanti, la regione che riunisce il Ticino e i Grigioni è quella più colpita. Anche qui la tendenza è però in calo: nella settimana precedente i casi rilevati dal sistema Sentinella erano 607.

L'influenza è stabile nei cantoni di Ginevra, Neuchâtel, Vaud, Vallese, Berna, Friburgo, Giura, Argovia, Basilea Campagna, Basilea Città e Soletta. Negli altri cantoni è in calo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 02:18:02 | 91.208.130.85