BREAKING NEWS
Coronavirus: in Ticino altri 10 decessi. Ma l'aumento dei casi è più contenuto
Screenshot Video
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
45 min
Koch: «Non c'è penuria di mascherine»
Al momento la Confederazione dispone di circa 17 milioni di maschere protettive
BERNA
54 min
Berset: «La crisi potrà essere superata solo con un vaccino»
Il consigliere federale non esclude la possibilità di confinare a casa la popolazione.
BERNA
1 ora
Stöckli: «La democrazia e lo stato di diritto non devono essere vittima del coronavirus»
«L'Assemblea federale non deve in alcun caso rinunciare all'obbligo costituzionale di vigilare sul Consiglio federale»
BERNA
10 ore
Uomo uccide l'ex figliastra con cui ha avuto quattro figli
A raccontarlo è la «sorellastra» della vittima: «Mio padre ha già due donne sulla coscienza».
ZURIGO
13 ore
Penuria di personale negli ospedali: c'è la piattaforma
Si chiama Care Now Platform e serve a dislocare i professionisti della sanità a seconda del bisogno.
BERNA
14 ore
Swisscom conferma: gli svizzeri si stanno muovendo meno
L'operatore raccoglie informazioni dalla rete mobile per la Confederazione. In Ticino paralisi evidente.
BERNA
15 ore
Mezzi pubblici fermi, se hai un abbonamento sarai rimborsato
Chi invece è in possesso del metà prezzo non riceverà nulla
BERNA
16 ore
La Posta dice stop ai pacchi ingombranti
Per l'invio di divani, mobili, biciclette sono necessarie più persone. Impossibile garantire il "distanziamento sociale"
SVIZZERA
17 ore
Forzava una donna a prostituirsi, va espulso
Per il Tribunale federale la condanna a 33 mesi di carcere della giustizia zurighese non è sufficiente
BERNA
17 ore
Avanti coi traslochi nonostante il coronavirus: «È assurdo»
All'ASI non va giù la contraddizione con le raccomandazioni generali. L'associazione segnala anche altri problemi.
BERNA
18 ore
Cala ancora il consumo di carne
È il quarto anno consecutivo. In testa alle preferenze degli svizzeri rimane il pollo.
OBVALDO
18 ore
Engelberg dal cuore d'oro
I soggiorni comprendono sei pernottamenti con colazione e numerose altre offerte a sorpresa.
SVIZZERA
18 ore
Aiuti alle PMI causa coronavirus: UBS subissata di richieste
Solo giovedì l'istituto di credito ha ricevuto circa 6mila domande di credito.
SVIZZERA
19 ore
Produciamo troppo all'estero, soprattutto in Cina
E la crisi coronavirus ha messo in risalto questa grande debolezza, secondo gli esperti sarebbe meglio un "rimpatrio"
SVIZZERA
17.02.2020 - 09:070
Aggiornamento : 19.02.2020 - 10:14

«Ogni tre giorni c'è un'auto in contromano sulle autostrade»

Quello avvenuto sabato nel canton Berna è solo l'ultimo caso di una lunga serie. Via Suisse: «15 conducenti contromano da inizio 2020»

BERNA - Il video è da far accapponare la pelle: un SUV che circola in contromano sull'A6. È successo sabato mattina nei pressi di Rubingen nel canton Berna e il viaggio nel senso sbagliato si è concluso in tragedia per l'82enne alla guida. L'anziano è infatti deceduto sul luogo dell'incidente che lui stesso aveva provocato. 

Episodi come questi non sono (purtroppo) una rarità in Svizzera. Un caso simile si era verificato anche in Ticino, poche settimane fa. Era infatti l'8 febbraio quando un conducente di 92 anni aveva perso la vita sull'A2 a Rancate. L'uomo, ricordiamo, aveva percorso la carreggiata nord in contromano dopo aver invertito il senso di marcia all'altezza di Capolago. In seguito la sua automobile aveva terminato la sua corsa contro un guardrail.

La statistica - riportata da Via Suisse - è impietosa: da inizio 2020 sono stati ben 15 i conducenti che hanno circolato sulle autostrade svizzere in contromano. Nel 2019 le segnalazioni erano state 111, mentre nel 2018 ci si era fermati a 90.

Per l'Ufficio federale prevenzione infortuni (Upi) a provocare questo genere di situazione sono conducenti anziani oppure automobilisti sotto l'influsso dell'alcol. Un grosso problema che ha fatto muovere anche la politica. «Con la speranza di vita in continua crescita abbiamo conducenti sempre più anziani», precisa il consigliere nazionale dei Verdi Michael Töngi a 20 Minuten. «Per questo motivo dovremmo verificare se i test attitudinali attualmente in vigore siano abbastanza severi». Il Parlamento, ricordiamo, ha di recente ammorbidito gli esami medici in questo campo, con le persone anziane che devono sottoporsi a controlli ogni due anni solo dopo i 75 (prima 70).

Per il consigliere nazionale grigionese del PPD Martin Candinas questa problematica va costantemente monitorata. «È importante che le associazioni dei trasporti, l'Upi e i media sensibilizzino le persone a un comportamento corretto». Se un conducente in contromano si fermasse dopo l'errore invece di continuare la guida, incidenti come quello di sabato potrebbero essere evitati.

Il portavoce dell'Upi Mar Kipfer, da parte sua, non vede una soluzione univoca che possa risolvere il problema. «I motivi della guida contromano sono i più disparati». Per quanto riguarda test più severi per i conducenti anziani, anche questi presentano le loro insidie. «Se un medico certifica alla persona che è in grado di guidare per due anni, essa vorrà farlo per tutto il tempo».

Il presidente dell'Automobile Club Svizzero (ACS) e consigliere nazionale democentrista Thomas Hurter non vede invece una necessità di agire a tutti costi. «Stiamo parlando di casi individuali seppure molto tragici». Secondo il parlamentare UDC non è corretto mettere tutte le persone anziane nello stesso calderone. «Bisogna piuttosto aumentare la consapevolezza della gente su questo problema». Consapevolezza che negli ultimi tempi sembra comunque esserci: «I corsi di guida per anziani stanno avendo un buon successo».

Gli ultimi casi in Svizzera:

15 febbraio 2020 - Un uomo di 82 anni prende l'A6 in contromano e provoca un incidente nei pressi Rubingen. L'anziano muore. Altre due persone coinvolte nell'incidente rimangono feriti. 

8 febbraio 2020 - Un 92enne inverte il senso di marcia all'altezza di Capolago sull'A2. In seguito percorre la carreggiata in contromano. Poco oltre gli svincoli di Mendrisio, l'uomo urta dapprima due vetture che continuano la loro corsa. Poi prosegue finendo contro altre due auto, prima di terminare la propria corsa contro un guardrail a Rancate. L'anziano muore, mentre altre sei persone rimediano leggere ferite.

21 gennaio 2020 - Un conducente di 85 anni sbaglia l'entrata sull'A2 nei pressi di Basilea. Per evitarlo un 51enne rimane coinvolto in un incidente e riporta delle ferite. L'85enne viene in seguito fermato dalla polizia poco dopo. 

22 dicembre 2019 - La polizia cantonale di San Gallo ferma un 82enne sull'A13. Aveva invertito il senso di marcia sull'autostrada. 

22 aprile 2019 - Un conducente in contromano viene segnalato sull'A13 in direzione di Coira. La sua automobile procedeva a zig-zag.

9 febbraio 2019 - Un automobilista si trova contromano sull'A1 nei pressi di Courgevaux (FR). La sua auto va a scontrarsi contro un'altra che procedeva regolarmente. Una donna e un uomo rimangono gravemente feriti nello schianto.

Lettore 20 Minuten
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-28 10:21:47 | 91.208.130.85