Keystone (archivio)
E-sigarette nel mirino.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
2 ore
L'industria degli eventi si prepara alle restrizioni
La regola delle 2G piace alle discoteche. A Zurigo un concerto punk-rock aggiunge il requisito del test antigenico
ZURIGO
10 ore
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
16 ore
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
BERNA
17 ore
Dopo Pfizer anche Moderna mette il booster
Intanto l'Ufsp raccomanda la dose di richiamo per tutti. La spiegazione: «Migliora la protezione e frena la diffusione»
SVIZZERA/CINA
18 ore
La missione di Cassis non decolla
Il consigliere federale ticinese dovrà tornare in patria a seguito del guasto all'aereo. «Cercheremo una nuova data»
SVIZZERA
18 ore
Vaccino ed effetti collaterali: in Svizzera 10'386 casi
Il 65% delle notifiche è stato classificato come non serio. I preparati impiegati nel nostro paese restano sicuri
SVIZZERA
19 ore
Mascherine, certificati e booster: nuove misure a Berna, Sciaffusa e Uri
Dopo che il Governo federale ha rinunciato a un inasprimento dei provvedimenti, altri Cantoni si sono attivati
SVIZZERA
20 ore
Swiss continua a volare verso il Sudafrica
La compagnia aerea è in contatto con le autorità al fine di attuare immediatamente qualsiasi indicazione
SVIZZERA
21 ore
Anche oggi più di ottomila contagi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono stati effettuati 106 nuovi ricoveri per Covid
GINEVRA
05.02.2020 - 18:480

Divieto di fumo, arriva il referendum

Un'organizzazione ginevrina dichiara guerra alla nuova legge cantonale che limita l'uso di tabacco e prodotti analoghi in luoghi pubblici

Fonte ats
elaborata da Redazione

GINEVRA - A Ginevra è dibattito sulla sigaretta elettronica: l'organizzazione di categoria, l'Association romande des professionnels de la vape (ARPV), ha lanciato un referendum contro la nuova legge cantonale che limita l'uso del tabacco e di prodotti analoghi. I punti più contestati sono il divieto di pubblicità e quello di svapare in luoghi pubblici.

Adottata dal Gran Consiglio ginevrino lo scorso 17 gennaio, la revisione della legge sul tabacco mira a proteggere i più giovani. Dopo il Vallese e Basilea Campagna, anche Ginevra ha deciso di vietare la vendita di sigarette elettroniche ai minori di 18 anni.

«L'e-sigaretta è uno strumento che aiuta a ridurre i rischi legati al tabagismo e aiuta il fumatore a ridurre o smettere il consumo di tabacco, mantenendo il piacere e la gestualità della sigaretta», ha spiegato oggi Isabelle Pasini, presidente dell'ARPV, all'agenzia Keystone-ATS. Comparare la sigaretta elettronica con quella tradizionale, aggiunge, "è controproducente".

I referendari avranno tempo fino al 4 marzo per raccogliere 5'294 firme.

Il divieto non concerne solo i prodotti del tabacco e le e-sigarette, ma anche i contenitori di liquido di ricarica e le cartucce, come pure la cannabis.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lucadue 1 anno fa su tio
Fra un po' non si potrà più nemmeno affumicare lo Speck.
don lurio 1 anno fa su tio
Non fumo ma sono contro il divieto. Propongo costo pacchetti sigarette Fr.25.- come in certi paesi.
Mattiatr 1 anno fa su tio
@don lurio Non è un divieto pure il tuo?
Zico 1 anno fa su tio
Dunque, per i telefonini a scuola ci vuole non la proibizione ma la sensibilizzazione. per lo svapo invece ci vuole la proibizione perchè i giovani di colpo diventano da difendere. maandiacagher!
bobà 1 anno fa su tio
Tutto ciò che non è proibito è obbligatorio...
MIM 1 anno fa su tio
@bobà La frase corretta (di Andreotti) parlando proprio del nostro paese disse durante una visita ufficiale: "ho capito che da voi tutto ciò che non è tassato è proibito". Oggi stiamo andando addirittura oltre: tassato e proibito.
ciapp 1 anno fa su tio
ma c'è ancora qualcosa che si puo fare senza imporre una legge ?
Mattiatr 1 anno fa su tio
@ciapp Ci si può sparare, ah no non puoi comprare una pistola. Vabbé pagando dai 400 ai 2000 franchi all'anno potrei recarmi alla diga della verzasca, ma immagino che purre quello sarà vietato. Ci sarà anche la tassa sui suicidi per disincentivare tale pratica dannosa per la salute?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-27 10:44:27 | 91.208.130.89