Collage
Le folate di Petra hanno fatto strage di alberi.
+1
SVIZZERA
04.02.2020 - 10:500

«Petra ricorda molto Burglind»

La tempesta scatenatasi nella notte ha provocato alcuni danni in tutto il Paese: diversi gli interventi dei pompieri per gli alberi caduti

BERNA - Petra si è abbattuta sulla Svizzera nella notte. La tempesta - per cui MeteoSvizzera aveva lanciato un allarme maltempo di grado 3 (pericolo marcato) valido fino alle 12.00 di oggi, a causa dell'intensità prevista delle folate di vento - ha provocato alcuni danni in tutto il Paese.

Petra viene considerata dai meteorologi «simile alla tempesta Burglind» - anche definita Eleanor - che aveva investito la Confederazione due anni fa.

Grigioni: danni contenuti - Nei Grigioni sono per ora contenuti i danni causati dal maltempo. Gli interventi hanno riguardato soprattutto strade da sgomberare da alberi caduti o da sassi finiti sulla carreggiata. I disagi hanno toccato anche la strada ferrata. Questa mattina la Ferrovia retica ha infatti segnalato la soppressione di diversi collegamenti per i forti venti, sui seguenti tratti: tra Coira e Disentis/Mustér, tra Tschamutt e Naetschen e tra Klosters Platz e Davos Platz. Su questo ultimo tratto circolano bus sostitutivi. Non è per ora chiaro quando il traffico ferroviario potrà tornare alla normalità.

In tutta la Svizzera orientale la tempesta Petra ha comunque richiesto un impegno considerevole delle forze d'intervento. Nel Canton Turgovia il peggio si è verificato tra le 03.00 e le 06.00 (vedi foto). Quadro simile dal canton San Gallo, dove si segnalano 65 interventi da parte di pompieri e polizia, anche qui sempre per alberi caduti sulle strade e per altri danni causati dal forte vento, su sanitari mobili o barriere da cantiere. In alcuni si sono verificati danni ad abitazioni e auto, sempre per la caduta di piante. A Mörschwil (SG) un'auto è finita contro un albero caduto sulla strada.

Disagi e incidenti - In Vallese, a causa dei forti venti, sono finiti sulla strada alberi, cavi elettrici, la sbarra di un passaggio a livello, nonché alcuni sassi. Un automobilista ne ha centrato uno a Salvan, ma non si registrano feriti. Il centralino della polizia cantonale è stato raggiunto solo sei volte, indica un portavoce all'agenzia Keystone-ATS.

La città e il cantone di Berna sono state particolarmente colpiti dal maltempo. Interpellata stamani da Keystone-ATS, la centrale d'intervento della polizia cantonale non ha per ora segnalato danni gravi. Diversi alberi e rami sono caduti sulle strade ma non su veicoli. Stessa situazione nel canton Argovia e Soletta.

In Svizzera centrale e orientale i venti hanno perturbato il traffico ferroviario, che ha subito rallentamenti e soppressioni di convogli. Nel Giura un albero è caduto sui binari tra Saignelégier e Glovelier, per ovviare al disagio il collegamento è garantito da bus speciali. Nel canton Vaud disagi tra Aigle e Le Sépey, tra Bévieux e Gryon e anche sul Lago Lemano tra Losanna-Ouchy e Thonon-Les-Bains (Francia).

Prima dell'arrivo del fronte, le temperature erano ben al di sopra della media stagionale: a Evionnaz (VS), attorno alle 2.30 del mattino, si registravano 19,3 gradi.

Polizia canton Turgovia
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 06:18:29 | 91.208.130.87