Keystone
Julian Assange
ULTIME NOTIZIE Svizzera
VAUD
8 ore
Crollo al Léman Centre: «Tutta la merce che era a terra è da buttare»
Fortunatamente la struttura ha ceduto alla pioggia alle 22, quando non c'era nessuno
SVIZZERA
12 ore
Il Canton Berna smentisce tutto: «Nessun giovane morto»
«Si tratta di un'informazione sbagliata» hanno comunicato le autorità bernesi all'UFSP.
SVIZZERA / BELGIO
13 ore
Per il Belgio i cantoni a rischio ora sono nove
Della lista non fanno però più parte i Grigioni.
SVIZZERA
13 ore
Sostegno ai media: «Il pacchetto va migliorato»
Secondo la Commissione parlamentare, le misure «non devono frenare la trasformazione digitale»
SVIZZERA
16 ore
Incetta di banconote da 1'000 franchi a causa della pandemia
Boom di pagamenti elettronici e contactless, ma anche di prelievi di contanti
ZUGO
16 ore
Padre e figlio scomparsi: «Sono in Iraq e stanno bene»
La polizia cantonale di Zugo è stata contattata dal 36enne che era sparito nel nulla lo scorso 27 giugno.
SVIZZERA / BIELORUSSIA
16 ore
Liberato lo svizzero arrestato a Minsk
Il 21enne vallesano era in prigione da domenica dopo aver partecipato alle proteste contro i brogli.
SVIZZERA
16 ore
«Era un giovane che godeva di buona salute»
Stefan Kuster ha parlato del primo giovane svizzero morto a causa del covid, notizia in seguito smentita.
FOTO
SVIZZERA
17 ore
Alberi caduti e strade inondate: un nubifragio si è abbattuto su Ginevra
Più di cento militi del servizio d'incendio e soccorso sono stati mobilitati nella serata di ieri.
SVIZZERA
17 ore
Un giovane adulto muore col coronavirus
In Svizzera si registra il primo decesso di una persona under 30.
SVIZZERA
18 ore
Ousman Sonko resta in carcere
Il Tribunale federale ha negato per l'ennesima volta la scarcerazione dell'ex ministro degli interni gambiano.
SVIZZERA
19 ore
Terzo giorno sopra ai 200 casi
Sono 15'928 gli svizzeri in quarantena poiché di rientro da uno dei Paesi a rischio
ZURIGO
19 ore
«La sifilide? Non è stato Cristoforo Colombo a portarla in Europa»
Uno studio dell'Università di Zurigo "scagiona" il navigatore: «I batteri erano già presenti prima».
SVITTO
19 ore
Pochi giorni di scuola e scatta la quarantena
La misura è stata ordinata per 58 bambini e 10 adulti nel Canton Svitto
SVIZZERA
19 ore
Svizzera più povera a causa della libera circolazione
Lo sostiene uno studio commissionato da una fondazione che finanzia anche l'attività politica dell'UDC
BERNA
19 ore
Un uomo senza vita è stato ripescato dall'Aare
La vittima non è ancora stata identificata. Nei giorni precedenti era invece stato trovato un corpo senza testa
SAN GALLO
19 ore
Tragedia in canyoning, stop alle ricerche del quarto turista
La forte pioggia ha costretto le autorità a bloccare tutto per «garantire la sicurezza degli uomini»
SVIZZERA
20 ore
Restrizioni d'entrata per circa 160 Paesi, anche Marocco
Si tratta della lista stilata dal Dipartimento federale di giustizia e polizia
SVIZZERA / RUSSIA
20 ore
Aeroflot torna a volare su Ginevra
La compagnia di bandiera russa riprenderà i collegamenti regolari dall'aeroporto di Mosca dal 15 agosto.
SVIZZERA
20 ore
Nessuna quarantena per i soldati di Swisscoy
I 165 militi impegnati in Kosovo potranno rientrare tranquillamente in Svizzera per le vacanze.
SVIZZERA
20 ore
Aerei da combattimento: «Spreco di soldi inaccettabile»
«Le vere minacce sono il cambiamento climatico, attacchi estremisti e ciber-terroristici oppure pandemie come il Covid»
FOTO
LUCERNA
20 ore
Quattro auto divorate dalle fiamme
L'incendio è divampato dal primo veicolo propagandosi in seguito agli altri tre.
SVIZZERA
29.12.2019 - 12:530
Aggiornamento : 16:00

La Svizzera potrebbe fare di più per Julian Assange

Lo sostiene il relatore dell'Onu contro la tortura Nils Melzer: «Posizione troppo interlocutoria, c'è bisogno di più chiarezza»

di Redazione
Ats

BERNA - La Svizzera potrebbe fare di più per Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, alla luce della sua tradizione democratica, umanitaria e in materia di diritti umani.

È quanto dichiarato al "SonntagsBlick" dal relatore dell'ONU contro la tortura, Nils Melzer di Zurigo, secondo cui «mantenere il silenzio non è certo nell'interesse a lungo termine della Svizzera».

Diverse personalità nella Confederazione, nonché organizzazioni e partiti, hanno chiesto alle autorità di concedere l'asilo all'Australiano. «Ma la Svizzera vuole evitare di posizionarsi dalla parte sbagliata e di esporsi. Non vuole che gli americani attacchino il suo centro finanziario».

«Tuttavia è in gioco la protezione degli informatori, la libertà di stampa e lo stato di diritto», ha sottolineato Melzer, tutti temi sui quali la nostra politica ufficiale è assai impegnata.

Secondo Melzer - esperto indipendente dell'ONU e professore di diritto internazionale - la Svizzera «potrebbe essere più chiara anche di fronte a Stati potenti e chiedere il rispetto delle norme fondamentali del diritto internazionale per via diplomatica».

Melzer è preoccupato per le condizioni di salute di Assange, detenuto in un carcere britannico in totale isolamento. Assange, che Melzer ha potuto visitare più volte, mostra «sintomi clinici di tortura psicologica». Oltre ad essere sotto sorveglianza video 24 ore su 24, è isolato da «qualsiasi contatto amichevole e familiare». Non ha accesso ai suoi avvocati americani né al fascicolo dell'accusa, il che gli provoca un forte stress.

Medici di tutto il mondo hanno recentemente chiesto pubblicamente alla Ministra degli Interni britannica Priti Patel di autorizzare il trasferimento di Assange in una clinica. Il 19 di dicembre, diverse ONG, sindacati e le sezioni ginevrine di diversi partiti di sinistra hanno domandato alla Svizzera di concedere asilo politico al fondatore di Wikileaks.

Wikileaks, in breve

Nel 2010, Wikileaks - associazione senza scopo di lucro che riceve in forma anonima documenti di ogni tipo protetti dal segreto di stato per poi pubblicarli sul proprio sito web - aveva pubblicato oltre 700'000 documenti riservati sulle attività militari e diplomatiche degli Stati Uniti.

Assange, 48 anni, è detenuto nel Regno Unito dal maggio scorso, dopo che l'Ecuador del nuovo presidente Lenin Moreno gli ha revocato l'asilo concesso 7 anni prima da Rafael Correa. Nel frattempo ha finito di scontare la pena per violazione dei termini della libertà vigilata inflittagli nel 2012, quando si rifugiò nell'ambasciata ecuadoriana a Londra.

Ma rimane in cella in attesa dell'avvio delle udienze previste da febbraio 2020 sull'estradizione chiesta dagli Stati Uniti, paese dove rischia una condanna fino a 175 anni di galera. E dove secondo molti non può sperare in un giudizio equo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 7 mesi fa su tio
é una VERGOGNA che un uomo venga torturato e lasciato morire in modo disumano nel silenzio e nell'indifferenza di chi potrebbe fare qualcosa per salvarlo dai mostri.
Giancarlo Schraner 7 mesi fa su fb
Perche dobbiamo sempre sobbarcarci dei problemi altrui, non ne abbiamo già abbastanza di problemi a casa nostra?
Esse 7 mesi fa su tio
L'attuale Assange ha la stessa funzione di un cadave appeso in piazza
Tato50 7 mesi fa su tio
@Treccani Danilo !!!!! Hai sritto tu il vocabolario ? ;-))
Richard Penka 7 mesi fa su fb
🤬🤬👎
spike3.0 7 mesi fa su tio
La presa a carico dei poveri cittadini di questo mondo sembra essere diventato il nostro sport nazionale...ha perso un'occasione d'oro per tacere signor Melzer, sputando su un paese che di miliardi ne spende ogni anno(dalle nostre tasche)per proteggere, difendere ,sostenere e assistere decine tra popoli(o meglio governi) persone ,associazioni, Ong e quant'altro...che spesso di meritevole non hanno un c***o
Fontana Delio 7 mesi fa su fb
Quando mai noi Svizzeri prendiamo posizione. Quando ci fa comodo siamo neutrali 😪😪
Irena Rogozinska 7 mesi fa su fb
Sperò che si decidono ad aiutarlo
Oliver Lips 7 mesi fa su fb
WikiLeaks aveva l'enorme potenziale di aprire gli occhi alle persone del mondo...ma alla gente interessa di più la situazione dell'HCL. I romani la sapevano lunga e da 2000 anni viva e continua a vivere il "pane e circo". E sarà sempre così...
Alessandro Milani 7 mesi fa su fb
Errore di scrittura...stampa intendevo
Christian Vanossi 7 mesi fa su fb
Alessandro Milani te capii tūtt
Carla Notari 7 mesi fa su fb
Certe verita' non si possono pubblicare...schifo
Bayron 7 mesi fa su tio
Perché mai! Spione era e spione rimane.
Zarco 7 mesi fa su tio
Cucù, vai a dirlo in certe nazioni!
Mino Gabo 7 mesi fa su fb
Quando non sanno a chi dare le colpe, ecco che subentra la Svizzera
Nadine Ferrari 7 mesi fa su fb
Letto solo il titolo, eh? 🙄
Max Bartolini 7 mesi fa su fb
Questo ha sputtanato tutte le porcate fatte da Nazioni come gli USA, ed invece che essere protetto é trattato peggio dei peggiori criminali.... qualsiasi capo di stato dovrebbe vergognarsi
Tato50 7 mesi fa su tio
Melzer, la Svizzera è meglio che si occupi prima dei propri cittadini-;(((((
Um999 7 mesi fa su tio
@Tato50 Eh no sarebbe troppo semplice e poi i risultati sarebbero misurabili, invece così si spara sempre nel mucchio.
Zarco 7 mesi fa su tio
@Tato50 Noi svizzeri soliti buonisti, altre nazioni se ne fregano..,
Tato50 7 mesi fa su tio
@Zarco Infatti, diamo i documenti agli asilanti che non hanno diritto allo statuto di rifugiato perché la loro domanda è stata respinta. Dicono che il loro rimpatrio non è possibile ma se rientrano al paesello natio per le vacanze questo è un dettaglio!
Zarco 7 mesi fa su tio
@Tato50 Poi ci pensa il tribunale federale, di rosso pitturato...
Tato50 7 mesi fa su tio
@Um999 Non ho capito il concetto-;))
Um999 7 mesi fa su tio
@Tato50 Occuparsi dei propri cittadini si rischia di essere misurati sui risultati e naturalmente prendersi onori e possibili oneri. Inversamente parlare di questioni su ampia scala si fa bella figura anche senza far nulla e si ha la possibilità di accusare terzi e quarti. Tutto qui. Saluti
Treccani Danilo 7 mesi fa su fb
Sciacquattevi la bocca quando parlate di lui, ipocriti !
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 07:23:43 | 91.208.130.89