Keystone
SVIZZERA
10.12.2019 - 11:150

Un sì per la banca dati degli animali contro il rischio epizoozie

Lo ha emesso il Consiglio Nazionale, il database continuerà ad essere gestito da una società anonima

di Redazione
Ats

BERNA - Disciplinare la partecipazione e la responsabilità della Confederazione nella gestione della banca dati sul traffico di animali. È lo scopo della revisione della legge sulle epizoozie approvata oggi dal Consiglio nazionale all'unanimità. Il dossier va agli Stati.

Il plenum si è detto globalmente favorevole al progetto, esprimendo soddisfazione per il fatto che la società anonima Identitas continuerà ad essere competente della gestione della banca dati secondo le modalità attuali, mentre la Confederazione rimarrà azionista di maggioranza.

La normativa consente di garantire che la banca dati sul traffico di animali sia gestita in modo affidabile e sia sempre aggiornata e disponibile, fattore indispensabile in caso di epizoozia, ovvero la diffusione di una malattia infettiva ad una quantità notevole di animali.

Il plenum ha poi ottenuto garanzie sul fatto che saranno utilizzati gli introiti degli emolumenti versati dai detentori di animali e dagli utenti per finanziare questo servizio.

Vi sono state discussioni riguardo a quali specie debbano essere registrate. Una minoranza proponeva di inserire anche gli equini: per motivi legati all'importanza della tracciabilità e della verifica dell'origine, questi animali dovrebbero essere equiparati ai bovini a livello di legge e non di ordinanza. La maggioranza del plenum ha invece bocciato questa richiesta per 95 voti a 87. In principio gli equini sono inclusi nella registrazione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-09 17:02:58 | 91.208.130.86