Tipress (archivio)
BERNA
02.12.2019 - 17:200

Riorganizzazioni «dannose», i dipendenti di FFS alzano la voce

Un centinaio di impiegati ha manifestato oggi davanti alla sede dell'ex regia federale

di Redazione
ats

BERNA - Un centinaio di dipendenti delle FFS hanno manifestato oggi pomeriggio davanti alla sede della società a Berna. Gli impiegati hanno chiesto che le riorganizzazioni in programma siano sospese, ritenendole dannose per la qualità e la sicurezza.

Alla direzione è stata consegnata simbolicamente una staffa d'arresto, ovvero il cuneo solitamente inserito sotto le ruote dei treni per immobilizzarli. I lavoratori, che hanno risposto all'appello del Sindacato del personale dei trasporti (SEV), hanno sottolineato come la loro fiducia nei confronti dei vertici dell'azienda sia in calo.

Gli impiegati delle Ferrovie federali sono attaccati al loro datore di lavoro e vogliono essere ascoltati dalla direzione, ha detto la vicepresidente del SEV Barbara Spalinger. Le FFS sono state invitate ad assumere personale in ogni settore, in modo da ritrovare un'alta qualità a livello di prestazioni e offerta.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-30 00:32:45 | 91.208.130.86