Keystone (archivio)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
1 ora
Nessun chip obbligatorio per i gatti
Se la mozione fosse stata approvata, i felini non identificati avrebbero potuto essere sterilizzati senza il consenso del proprietario
SVIZZERA
1 ora
Ducrot alla testa delle FFS, ecco le reazioni
La SEV si augura che il nuovo Ceo fissi «giuste priorità», mentre il presidente della commissione dei trasporti definisce «una buona notizia» la sua nomina
SVIZZERA
1 ora
Casse malati, negoziare anche il volume delle prestazioni
Il Nazionale ha adottato oggi una mozione, le cui richieste sono presenti anche nel progetto licenziato la scorsa estate dal Consiglio federale
SVIZZERA
2 ore
Gli svizzeri e i treni, un "amore" che non ha eguali in Europa
Gli elvetici restano i più grandi utilizzatori di treni del continente. Percorsi in media 2398 chilometri a testa
SVIZZERA
2 ore
Un sì per la banca dati degli animali contro il rischio epizoozie
Lo ha emesso il Consiglio Nazionale, il database continuerà ad essere gestito da una società anonima
BERNA
2 ore
Nuovo ceo delle FFS: il successore di Andreas Meyer sarà Vincent Ducrot
Le Ferrovie federali hanno confermato le indiscrezioni di stampa. «Sicurezza, puntualità e pulizia sono per me prioritari», ha sottolineato il 57enne
SVIZZERA
2 ore
Snowpark: l'80% di chi si fa male ha tra i 10 e i 30 anni
Le lesioni riportate negli snowpark sono spesso gravi e riguardano la testa e la schiena
ARGOVIA
3 ore
Rogo a Zufikon, la vittima è una 97enne
È stato identificato il corpo senza vita ritrovato ieri sera in una casa unifamiliare. Le cause dell'incendio non sono ancora state appurate
SVIZZERA
3 ore
Scambio automatico, la Turchia resta fuori
Il Consiglio degli Stati, seguendo il Nazionale, ha adottato i progetti per l'estensione verso 18 Stati supplementari
GINEVRA
21.11.2019 - 08:240

Il futuro dell'aeroporto di Ginevra passa dalle urne

Domenica carica di votazioni nel cantone, chiamato a decidere su un'iniziativa e un controprogetto relativi alla gestione e allo sviluppo dello scalo

di Redazione
ats

GINEVRA - Giornata carica di votazioni domenica nel canton Ginevra, con otto quesiti sottoposti ai votanti. Al centro dell'interesse vi sono un'iniziativa e un controprogetto relativi alla gestione e allo sviluppo dell'aeroporto.

Lanciata dal "Coordinamento regionale per un aeroporto di Ginevra urbano, rispettoso dell'ambiente e della popolazione" (CARPE), l'iniziativa vuole che in futuro il cantone controlli «democraticamente» lo sviluppo del secondo aeroporto più grande della Svizzera, tenendo conto degli interessi economici, dell'ambiente e della qualità di vita dei residenti.

Il Gran Consiglio, in qualità di autorità di controllo, dovrebbe ricevere regolarmente dai responsabili dell'aeroscalo un rapporto in cui saranno fissati i principali obiettivi a medio e lungo termine.

Il numero dei passeggeri - sottolineano i promotori dell'iniziativa - è raddoppiato in 15 anni e nel 2030 dovrebbe raggiungere 25 milioni di persone all'anno. Gli oppositori evidenziano invece che l'aeroporto è sottoposto a un quadro legale essenzialmente federale che già oggi garantisce un controllo pubblico.

Il governo ritiene da parte sua che l'aeroscalo debba mantenere la sua autonomia e una grande flessibilità di gestione: l'esecutivo ha perciò elaborato un controprogetto «più pragmatico» che garantisce da una parte maggiore autonomia e dall'altra insiste sulla necessità di mantenere un equilibrio fra gli interessi economici e le esigenze legate a uno sviluppo sostenibile e alla riduzione dell'inquinamento.

Esperimenti sugli animali - I ginevrini si esprimono inoltre su un'iniziativa per un migliore controllo degli esperimenti sugli animali. Il testo chiede di accordare maggiore potere alle associazioni di protezione degli animali nelle procedure di autorizzazione.

I promotori dell'iniziativa ritengono che Ginevra ricorra sempre più spesso alla sperimentazione animale, talvolta non legata allo sviluppo di un nuovo farmaco. Contrari al progetto, il governo e l'Università di Ginevra considerano il quadro legale attuale sufficiente e temono, nel caso in cui il testo fosse accolto, per la ricerca medica a Ginevra.

"Alloggi per tutti" - In votazione vi è anche l'iniziativa "Costruiamo abitazioni per tutte e tutti", lanciata da partiti di sinistra e dall'associazione degli inquilini ASLOCA. Il testo chiede, in caso di penuria di alloggi, di creare delle aree di sviluppo in cui inserire i terreni edificabili. Il regolamento di queste aree dovrebbe consentire un controllo dei prezzi e garantire una quota di abitazioni popolari. L'obiettivo è di impedire speculazioni nella costruzione di nuovi alloggi.

Campi di calcio - In termini di pianificazione, i votanti devono decidere sul destino di un importante progetto nel comune di Grand-Saconnex (GE), nell'area nota come "Pré-du-Stand". La zona agricola cambierebbe destinazione, per accogliere strutture pubbliche, uffici e campi da calcio. L'infrastruttura sportiva dovrebbe servire al Servette FC quale luogo di allenamento.

Gli elettori si esprimono infine su una legge costituzionale volta a limitare drasticamente l'utilizzo di pesticidi, come pure su un progetto di pianificazione nel quartiere del Petit-Saconnex, nella città di Ginevra, dove dovrebbero venir costruiti circa 200 nuovi alloggi.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 13:56:26 | 91.208.130.89