keystone-sda.ch/ (Matthias Balk)
Un imprenditore ginevrino si è aggiudicato all'asta il cilindro di Adolf Hitler.
+1
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SAN GALLO
6 ore
La direttrice della scuola acquista superalcolici per gli studenti minorenni
La cerimonia di diploma si è conclusa a suon di bagordi. Genitori sgomenti
SVIZZERA
10 ore
Un nuovo nome per il PPD? Voterà tutto il partito
Tra le nuove designazioni proposte, il più gettonato sarebbe “Die Mitte”
SVIZZERA
10 ore
Gruppo TX si attende un calo dei ricavi pari al 20%
Sono le previsioni per il primo trimestre del 2020
NIDVALDO
10 ore
Brucia un'auto: ustioni gravi per una bimba
L'episodio si è verificato oggi a Emmetten, nel Canton Nidvaldo
SVIZZERA
11 ore
Richiamate alcune vecchie mascherine acquistate da Berna
Risalgono al 2007 e sono state ritirate per precauzione. Il motivo? Alcune mostrano tracce di funghi
ZURIGO
12 ore
Agricoltore morto sotto la sua mietitrebbia
L'incidente è avvenuto questa mattina a Truttikon. Le autorità indagano per chiarire la dinamica dei fatti
SVIZZERA
16 ore
«Un quarto dei casi è importato dall'estero»
Le autorità sanitarie federali affermano che i contagi si stanno stabilizzando
SOLETTA
16 ore
Contatti a rischio in discoteca: quarantena finita per 580 persone
La misura era stata ordinata ai frequentatori di club di Olten e Grenchen
SVIZZERA
17 ore
Le aziende svizzere, prevedono una veloce ripresa
L'87% dei ristoratori ticinesi prevede nel 2022 un numero di dipendenti uguale o superiore a quest'anno
SVIZZERA
17 ore
Quasi 3'000 svizzeri in quarantena
Dall'inizio dell'emergenza i casi positivi registrati sono 32'501, mentre i morti restano 1'686
SVIZZERA
19 ore
Moto, un primo semestre «sensazionale»
Lo sviluppo del settore a maggio e giugno è stato definito «esplosivo»
SVIZZERA
19 ore
La soia importata «è sempre più sostenibile»
In Svizzera lo scorso anno ne sono arrivate 260'000 tonnellate dall'Europa e dal Brasile.
VALLESE
20 ore
Alpinista morto sulla Dent Blanche
La vittima è un cittadino tedesco di 55 anni
VAUD
21 ore
Coronavirus, personale sanitario ringraziato con... una spilletta
Il gesto non è piaciuto a molti dipendenti che hanno lavorato duramente nel periodo della crisi sanitaria.
SVIZZERA
21 ore
Si arricchisce l'accordo sui prodotti biologici tra Svizzera e Giappone
Il regime commerciale tra i due Paesi migliorerà nettamente, comunica l'Ufficio federale dell'agricoltura
SVIZZERA
1 gior
L'app SwissCovid non convince
Il 56% della popolazione non intende installarla sul proprio cellulare. C'è chi teme per la protezione dei dati.
SVIZZERA
1 gior
Svizzera e Stati Uniti a braccetto nello sviluppo di droni
Si mira in particolare a migliorare la loro integrazione in sicurezza nello spazio aereo
SVIZZERA/PRINCIPATO DI MONACO
1 gior
Miliardario russo contro il mercante d'arte elvetico: procedimento annullato
Si tratta del contenzioso tra Dmitry Rybolovlev e Yves Bouvier per truffa e riciclaggio di denaro
SVIZZERA
1 gior
Marcia della vita: cento decreti d'accusa per la contro-manifestazione
I fatti risalgono allo scorso settembre. Previste multe comprese fra 200 e 300 franchi
GRIGIONI
1 gior
Anche il Bernina Express si mette la mascherina
Indossarla è obbligatorio anche sui treni della Ferrovia Retica
SVIZZERA
1 gior
Al massimo cento persone in discoteca
Dopo il Ticino, altri quattro cantoni hanno deciso di limitare le presenze per favorire il contact tracing
FOTOGALLERY
BASILEA CITTÀ
1 gior
Otto nuovi cuccioli allo zoo
Si tratta della discendenza più numerosa registrata negli ultimi 34 anni nel parco zoologico renano.
SVIZZERA
1 gior
Un trucchetto per avere treni puntuali? «No, non inganniamo i viaggiatori»
Le FFS smentiscono che l'evoluzione positiva della puntualità dei convogli sia dovuta al nuovo modello di calcolo.
FOTOGALLERY
VAUD
1 gior
10 anni e 1'000 operai, ma ora l'Abbazia è pronta
La più grande chiesa romanica del nostro Paese riaprirà al pubblico nel weekend.
SVIZZERA
1 gior
Coronavirus: le Pmi svizzere temono la seconda ondata
Per la maggioranza degli interpellati, il rischio è grande. Cresce però l'ottimismo su andamento degli affari e finanze.
GINEVRA / GERMANIA
22.11.2019 - 06:000
Aggiornamento : 08:17

Un ginevrino si compra il cilindro del Führer

L'imprenditore si è aggiudicato il cilindro appartenuto a Hitler e una copia del "Mein Kampf". Per una nobile causa: «È estremamente importante che questi cimeli non finiscano nelle mani sbagliate»

MONACO DI BAVIERA - Adbdallah Chatila, imprenditore attivo nel settore immobiliare residente a Ginevra, ha acquistato alcuni oggetti appartenuti ad Adolf Hitler durante la controversa asta svoltasi mercoledì sera vicino a Monaco di Baviera. «Per me è estremamente importante che i cimeli di questo momento storico così doloroso non finiscano nelle mani sbagliate», ha dichiarato. Nello specifico, l'uomo d'affari di origini libanesi, stabilitosi in Svizzera nel 1988, si è aggiudicato il cappello a cilindro appartenuto al Führer - base d'asta fissata a 12'500 euro (13'700 franchi) - e una copia del "Mein Kampf" (edizione limitata).

Nobile causa - Questi oggetti saranno donati all'organizzazione israeliana no profit Keren Hajessod. «Saranno loro a decidere cosa farne», precisa l'imprenditore in una nota. Anche se il ginevrino spera che finiscano nel museo dell'Olocausto per fungere da monito alle generazioni future. «In questo periodo in cui i nazionalismi e l'antisemitismo stanno dilagando in Europa vorrei dare un piccolo contributo con i mezzi che ho a disposizione».

Indignazione nella comunità ebraica - I nobili motivi d'acquisto di Adbdallah Chatila non hanno però smorzato le polemiche sull'asta organizzata da Hermann Historica. La comunità ebraica, infatti, negli scorsi giorni si era detta «indignata» da questo evento. «Il mio non è un appello giuridico, ma morale», aveva scritto il rabbino Menachem Margolin, capo dell'Associazione ebraica europea,  in una lettera pubblicata dal quotidiano tedesco Tagesspiegel lo scorso giovedì. «Quello che fate non è proibito, ma è eticamente non appropriato». Il rabbino ritiene infatti che questi cimeli non «abbiano alcun valore storico» e siano «principalmente ambiti da coloro che glorificano il Terzo Reich». 

Grande successo - Da parte sua, il direttore della casa d'aste tedesca scaccia le polemiche e si gode l'ottima riuscita dell'evento. «Sì, Hitler vende», ha ammesso candidamente alla "Bild" Bernhard Pacher. Per lui i cimeli di Hitler sono andati a clienti «che si avvicinano in modo critico» al nazismo. L'asta ha riscosso una partecipazione più alta delle attese, tanto che la chiusura prevista alle 18.00 è stata posticipata a mezzanotte. Degli 800 pezzi presenti, all'ora della chiusura ne erano stati venduti 500. «Non ci aspettavamo tanti clienti via internet e in sala», ha concluso Pacher.

keystone-sda.ch/ (Matthias Balk)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ArAcNo_J 7 mesi fa su tio
Avessi avuto i soldi..
limortaccituoi 7 mesi fa su tio
Oggetti e cimeli appartenuti a Hitler hanno indiscutibilmente un valore storico assoluto. Quindi nessuna polemica.
Bacaude 7 mesi fa su tio
Sono assolutamente a favore di uno stato palestinese e penso che i sionisti si comportino da fascisti. Ricordo che la politica di Trump (che tanto vi piace) appoggia Israele come mai prima dal '48 in poi. Non credo che gli ebrei comandino il mondo e nessuna di queste tue puntualizzazioni c'entra con l'efferata ondata di violenza che sta nuovamente montando in gruppuscoli di disadattati.
Bacaude 7 mesi fa su tio
@Bacaude x Miba. Redazione quando risolviamo? ;-)
centauro 7 mesi fa su tio
Il rabbino si preoccupa per questa forma di commercio macabra, intanto loro occupano coi loro insediamenti territori abitati dai palestinesi cacciandoli senza delicatezza dalle loro case, cose già viste nell'Europa degli anni '40!!!
matteo2006 7 mesi fa su tio
@centauro E ti giustifichi con la guerra tra ebrei e palestinesi.
centauro 7 mesi fa su tio
Un appunto per gli tutti gli ebrei e simpatizzanti di sinistra: se avete una Volkswagen sappiate che la vostra auto è stata fondata da Adolf Hitler, se avete una Ford sappiate che Henry Ford era un fervente antisemita, se vestite abiti o usate profumi Hugo Boss sappiate che lo stesso la pensava come il sopra citato Ford!
matteo2006 7 mesi fa su tio
@centauro Penoso.
Bacaude 7 mesi fa su tio
Sai che hai detto una sciocchezza mostruosa? Ti dicono niente termini come "progetto Madagascar"? "soluzione finale?" Wannsee? Ma perchè dibattere per forza cose delle quali non si mastica nulla?
Bacaude 7 mesi fa su tio
@Bacaude x pillola rossa sotto
pillola rossa 7 mesi fa su tio
L'eliminazione di sei milioni di ebrei è stata decisa prima dell'avvento di Hitler. Nessuno parte mai da questo dato.
Bacaude 7 mesi fa su tio
Quello che a me sembra è che, mentre le persone di sinistra, non si sognerebbero mai di difendere Stalin o il regime sovietico di quegli anni, non posso fare a meno di notare che, i fascismi di varia declinazione, non smettano mai di esercitare un certo fascino, e che ancora oggi le battutine sugli ebrei, le persone di colore ecc, continuino a circolare senza suscitare ribrezzo. Ergo: non esiste più un problema di nostalgica deriva stalinista mentre è estremamente attuale (ile cronache nordamericane e non solo ce lo confermano settimanalmente) un problema di deriva nazi-fascista. ecco il perchè le due dittature non vengono trattate nelle notizie allo stesso modo Se invece si vuole continuare a tirar fuori che Stalin era peggio, quando ci sono centinaia di morti per i suprematisti bianchi, oggi 2019, fatelo pure ma è un confronto ideologizzato e senza respiro.
Bacaude 7 mesi fa su tio
@Bacaude x MIba e Mattiatr sotto...
miba 7 mesi fa su tio
@Bacaude Oggi con il tuo buonismo e perbenismo sono arrivati perfino a vietare il nome "Moretto", pensaci un po'. Non mi piace che ne tu ne altri mi girino le parole a proprio piacimento! Ho detto e ribadisco che ho il rispetto assoluto per le vittime dei campi di concentramento, non solo ebrei ma anche quelli contrari al regime, quelli con deficit mentali, omosessuali, comunisti, ecc ecc ecc. Oppure sei ipocrita a tal punto da legittimare, condividere, sostenere chi dell'Olocausto ha fatto (e continua a fare!) i propri interessi enormi in tutto il mondo??? All'infuori delle tue TEORIE vorrei gentilmente farti presente che proprio chi continua incessantemente a sventolare la bandiera dell'Olocausto ha ridotto territori (alias Palestina) uguale se non addirittura peggio del tristemente noto ghetto di Varsavia! Vorrei anche farti presente che chi sventola continuamente la bandiera dell'Olocausto ha raggiunto l'obbiettivo di arrivare a controllare la finanza mondiale! Quindi totale solidarietà con le vittime dei campi di concentramento e no agli avvoltoi che proteggendosi dietro l'Olocausto fanno i loro porci interessi e seminando morte e distruzione in una terra che dovrebbero rispettare invece di rubare terre ed acqua ed esiliare!! Io la penso così e se ti fa piacere dammi pure del fascista ma almeno non sono ipocrita come te sul VERO ruolo che l'Olocausto ha creato!
pulp 7 mesi fa su tio
@Bacaude Partendo dalla premessa ovvia e scontata, che gli estremismi criminali vanno sempre contrastati e aberrati, mi permetto però di fare una riflessione diversa: Alcune azioni politiche di oggi, vengono inquadrate dalla controparte politica in una specifica definizione (basta ad esempio vedere come a Salvini diano del fascista ogni due ore) mentre attività squadriste di black block di sinistra, non vengono etichettate allo stesso modo ed anzi in taluni casi si arriva persino alla giustificazione (v. ad esempio il caso di Carlo Giuliani). Ecco questo andazzo a mio avviso é decisamente pericoloso perché oltre alle persone (all'epoca gli Stalin e Hitler) che sicuramente possono trasformare un ideologia (condivisa o meno) in qualche cosa di peggio, ci sono poi gli effetti dell'ideologia stessa…. e forse forse, varrebbe perlomeno la pensa di essere più prudenti nell'etichettare di fascista qualcuno semplicemente perché la si pensa in modo diverso…. il rischio infatti é la banalizzazione storica e culturale.
matteo2006 7 mesi fa su tio
@Bacaude Ottimo post ti stringo la mano virtualmente.
Bacaude 7 mesi fa su tio
@pulp Su alcuni punti hai ragione. Vero è però che i gruppi di black block (che non mi piacicono) non fondano gruppi paramilitari per eliminare fisicamente esseri umani, i suprematisti bianchi sì. Negli Stati Uniti e in Europa sono molte di più le loro vittime che quelle dei terroristi islamici. p.s. io sto attento ai termini e do del fascista solo a chi, per sua connaturata mediocrità etica e intellettuale, cerca riscatto sociale mediante l'uso indiscriminato della violenza, morale o fisica che sia.
limortaccituoi 7 mesi fa su tio
@pulp Consapevole del fatto che Salvini non è Mussilini, che il fascismo non tornerà...tutti i giorni in Italia, forse per folklore, forse per goliardia, persone che si dichiarano apertamente fasciste (forza nuova, casa pund, alcuni fratelli d'italia), fa il tifo per Salvini, che a sua volta supporta e a cui strizza l'occhio. Forse non sono così campate in aria certe affermazioni. No?
pulp 7 mesi fa su tio
@limortaccituoi Beh dall'altra parte Zingaretti and co. strizzano l'occhio alle Sardine ecc. ecc. e di violenze (Genova dixit) ne abbiamo viste a iosa anche da parte di quei gruppi eversivi.
centauro 7 mesi fa su tio
@pulp Notizia di oggi: adunata delle sardine a Sorrento in occasione della presenza di Salvini....un flop!
limortaccituoi 7 mesi fa su tio
@pulp Avevo capito che si parlava del perché la gente da del fascista a Salvini...
pulp 7 mesi fa su tio
@Bacaude Beh, dal popolo di "Seattle" in poi, é un po' difficile pensare che i gruppi eversivi non siano organizzati in stile para-militare. L'evidenza la si é vista più volte in Europa e moltissimi rapporti di intelligence in Europa li citano proprio come uno dei maggiori pericoli. Il caso americano (USA) é diverso…. non c'é una polarizzazione a sinistra e i democratici sono più vicini alle posizioni di un qualsiasi centro-destra europeo che alle posizione dei gruppi di sinistra europei. Ma ripeto, la violenza é da condannare e contrastare, però sempre e comunque. Oggi come oggi, trovo molto contradditoria la posizione della sinistra più che della destra in questo contesto e reputo che questo possa essere pericoloso - se continui a gridare al lupo al lupo, poi quando arriva che fai?
miba 7 mesi fa su tio
Se si fosse parlato di Stalin (che ha mandato oltre 20 milioni di persone a morire nei Gulag) il rabbino Menachem Margolin non avrebbe detto assolutamente nulla.....
Bacaude 7 mesi fa su tio
@miba Che Stalin fosse un dittatore sanguinario è pacifico per tutti. Quando fai questi commenti esattamente quale causa vuoi perorare? Siccome l'hanno fatto anche i comunisti è meno folle quello che ha fatto Hitler?
Wunder-Baum 7 mesi fa su tio
@miba Dal mio punto vista, sarebbe stato più giudizioso bruciare il cilindro !
anndo76 7 mesi fa su tio
@miba personalmente , senza distinzione tra stalin o hitler etc NON avrei mai permesso questo genere di aste. Purtroppo ai giorni nostri e' un attimo innestare "bombe". lascerei la storia ( ovvero gli orrori del passato ) ai suoi momenti tristi, cancellando il piu' possibile i brutti ricordi, per insegnare ai giovani quanto sia importante l'integrazione e la pace, non le follie del passato. questo e', ovviamente, il mio personale parere, indipendentemente dai colori politici
matteo2006 7 mesi fa su tio
@anndo76 L'errore più grande che una civiltà può fare è proprio cancellare i brutti ricordi anzi vanno insegnati e rinnovati costantemente alle nuove generazioni se non vogliono che si ripetano. Devono conoscere cosa è stata la storia per sapere a cosa andrebbero incontro, non puoi insegnare il bene se non hai idea di cosa sia il male. Tra l'altro "cancellare" la comunità, la storia e l'arte degli ebrei è proprio stata prerogativa del nazismo. La memoria è breve, il passo verso il baratro è subito fatto vedi manifestazione dell'11 novembre a Varsavia in Polonia dove 75 anni fa c'erano ancora campi di concentramento e milioni di vite hanno trovato la loro fine in quella terra dove ora manifestano giovani con poca conoscenza della storia con le "stesse" bandiere.
centauro 7 mesi fa su tio
@Wunder-Baum No, è un cimelio, anzi un articolo commerciale da usare nelle aste......per incassare soldi!
miba 7 mesi fa su tio
@Bacaude Domanda diretta, risposta altrettanto diretta. Non voglio perorare nessuna causa ma riportare semplicemente il campanile al centro del villaggio e se sei una persona colta come sembra ricorderai sicuramente le parole di Golda Meir, alias che con l'avvenuto l'Olocausto gli ebrei avrebbero avuto più potere nel mondo. A te sembra che non sia effettivamente così? Rispetto assoluto pertanto per le vittime dei campi di concentramento ma non per chi ne ha tratto (e ne trae ancora) enormi vantaggi!
Mattiatr 7 mesi fa su tio
@Bacaude La differenza fra le due dittature, è che quella comunista era molto più radicale. Perché nel 2019 in Svizzera è moralmente accetto il PC mentre la controparte tedesca no? Semplicemente perché una ha vinto la guerra e l'altra no. Ah già l'austriaco era anti-comunista, di conseguenza non di centro sinistra ma di estrema destra.
anndo76 7 mesi fa su tio
@miba posso condividere l'analisi, ,ovvero non e' che per pochi "eletti" ( o per meglio dire, carogne in questo caso ) si deve annullare un popolo etc. non trovi ? vero che il potere ha e fa' gola, ma a che prezzo ???
Paolo Leoncini 7 mesi fa su fb
Che ipocrisia Bastava che dicesse che lo voleva e avrebbe fatto una figura migliore
Claudio Trabattoni 7 mesi fa su fb
Hermann Historica Muenchen
Val Caste 7 mesi fa su fb
Mah anche chi fa l’asta se ne frega un fatto sempre ricordato c’è sempre il topo di fogna che pensa solo al profitto 👎🏿 un mondo di esaltati non sarà questo che farà la differenza
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-10 06:10:22 | 91.208.130.85