Keystone - foto d'archivio
I salari dei dirigenti delle imprese di cui la Confederazione è proprietaria principale o azionista di maggioranza non dovrebbero superare il milione di franchi.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Mutilazioni genitali: mandato della Rete svizzera prolungato fino al 2021
Nel nostro Paese 15'000 ragazze e donne sono minacciate o colpite da questa pratica
NEUCHÂTEL
3 ore
Pugnalò 56 volte la madre, condannato a 13 anni di prigione
I fatti avvennero nell'ottobre del 2017 a La Chaux-de-Fonds. L'uomo tentò di uccidere anche il patrigno che sopravvisse nonostante tredici coltellate
FOTO
ZURIGO
4 ore
Una piazza per Köbi Kuhn? «Prima vi sono diverse donne da onorare»
Due consigliere comunali fanno scoppiare la polemica attorno all'idea di dedicare la piazza di Wiedikon all'allenatore della Nazionale da poco scomparso
FOTO
LUCERNA
4 ore
Vola nel burrone e ne esce illeso
È andata di lusso al conducente di un furgone che questa mattina è stato protagonista di un incidente avvenuto a Entlebuch
SVIZZERA
5 ore
Aumentano gli effettivi delle forze di sicurezza
Per densità il Ticino è al quarto posto
SVIZZERA
5 ore
L'entrata degli anziani nelle case di cura «va ritardato»
Il Consiglio degli Stati ha accolto oggi una mozione che chiede il finanziamento mediante le prestazioni complementari delle forme di alloggio con assistenza
SVIZZERA
5 ore
BNS, i tassi negativi sono «sempre necessari»
La Banca nazionale svizzera ha ribadito oggi la propria disponibilità a intervenire all'occorrenza sul mercato dei cambi, che «rimane fragile»
SVIZZERA
5 ore
Nasce una piattaforma nazionale per la lotta al cancro
Il nuovo gruppo di lavoro si focalizzerà sulla ricerca scientifica e sulla cooperazione con l'industria farmaceutica
SVIZZERA
14.11.2019 - 11:500
Aggiornamento : 12:07

Massimo un milione di franchi per i dirigenti

La remunerazione presso le FFS, la Ruag, la Posta, la Suva, Swisscom, Skyguide e SSR non può superare quella di un consigliere federale

di Redazione
ats

BERNA - I salari dei dirigenti delle imprese di cui la Confederazione è proprietaria principale o azionista di maggioranza non dovrebbero superare il milione di franchi. Lo sostiene la Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio nazionale (CIP-N), che ha posto oggi in consultazione, fino al 28 febbraio 2020, una modifica della legge sul personale federale in questo senso.

Secondo la CIP, la remunerazione dei dirigenti e dei membri dei consigli d'amministrazione delle FFS, della Ruag, della Posta, della Suva, di Swisscom, di Skyguide e della SSR non può superare quella di un consigliere federale. Ma oltre al salario, il progetto di legge comprende anche gli onorari e tutte le prestazioni valutabili in denaro (prestazioni accessorie, previdenza professionale ecc.). 

Un consigliere federale guadagna circa 445'000 franchi lordi all'anno, a cui si aggiunge una somma forfettaria annua di 30'000 franchi. Aggiungendo la rendita di previdenza e altre prestazioni, si arriva a uno stipendio di circa un milione di franchi all'anno. Il CEO delle FFS ha percepito un salario più elevato, ovvero 1,2 milioni con la previdenza di vecchiaia. Ancora superiore lo stipendio del CEO di Swisscom: stando a un rapporto pubblicato dall'azienda, Urs Schaeppi ha percepito un salario complessivo di 1,83 milioni.

La commissione ritiene che questo tetto al salario massimo sia ragionevole, precisa tuttavia che fissando un limite superiore non intende provocare l'aumento degli stipendi, bensì lanciare un chiaro segnale riguardo alla soglia da non oltrepassare.

Il progetto di legge prevede anche un divieto di versamento di indennità di partenza ai quadri di grado più elevato e ai membri del consiglio d'amministrazione. L'ammontare di queste liquidazioni ha sovente suscitato sconcerto nella popolazione, rileva la CIP.

Per le altre aziende federali, il Consiglio federale è responsabile di determinare l'importo massimo delle retribuzioni: questa disposizione è contenuta nella legge sul personale federale.

Il Consiglio federale è già intervenuto presso La Posta, le FFS, Skyguide, RUAG Holding, SIFEM e Identitas. Le assemblee generali di queste società anonime possono fissare ogni anno in anticipo un limite massimo per la remunerazione dei membri del consiglio di amministrazione e della direzione.

La quota variabile dei salari dei membri della direzione non può superare il 50% della parte fissa, mentre l'importo delle prestazioni accessorie non può superare il 10% dello stipendio fisso. Quest'ultima regola vale sia per le società anonime che per le istituzioni e le fondazioni della Confederazione. Il consiglio di amministrazione fissa l'importo massimo caso per caso, rispettando questi limiti.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-12 20:21:14 | 91.208.130.87