Keystone (archivio)
SVIZZERA
07.11.2019 - 15:350

«Keystone-ATS va trasformata in fondazione»

Il sindacato Syndicom ritiene che ci voglia un «riorientamento totale» della promozione del giornalismo: «Bisogna far sì che il denaro pubblico non finisca nelle tasche degli azionisti»

BERNA - Non basta aiutare gli editori, serve un riorientamento totale della promozione del giornalismo: lo sostiene il sindacato Syndicom, che in un documento programmatico auspica un aumento dell'aiuto federale indiretto alla stampa, ma anche misure per far sì che il denaro pubblico non finisca - sotto forma di dividendi - nelle tasche degli azionisti, con Keystone-ATS che va trasformata in fondazione.

I media offrono prestazioni di servizio pubblico per la democrazia, afferma Syndicom in un comunicato odierno. Affinché possano fornire un prodotto di qualità i giornalisti devono però poter godere di adeguate condizioni quadro, in particolare buone condizioni di lavoro e salari decenti, entrambi fattori messi sempre più sotto pressione nelle recenti ristrutturazioni.

In questo ambito secondo Syndicom è anche necessaria un'agenzia di stampa indipendente e trilingue: a causa dell'attuale struttura dei proprietari l'odierna Keystone-ATS non è più tale, argomenta l'organizzazione. I detentori della società (agenzia di stampa austriaca Apa, editori privati - in primo luogo Tamedia - e SSR) sono nel contempo anche clienti: come proprietari pretendono guadagni, mentre quali fruitori puntano su un calo delle tariffe. Syndicom chiede quindi che l'agenzia di stampa sia trasformata in una fondazione sostenuta dai Cantoni, dalla Confederazione e dagli editori, in cui anche i dipendenti abbiano una loro rappresentanza.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 08:13:12 | 91.208.130.86