Depositphotos (AndrewLozovyi)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GINEVRA
31 min
Ginevra chiude il fascicolo sull'oligarca Khrapunov
Il procedimento era stato avviato nel 2012 per un sospetto arricchimento fraudolento
BASILEA CITTÀ
31 min
Un nuovo nemico naturale contro i batteri multiresistenti
Un team internazionale di ricercatori, con la partecipazione dell'Università di Basilea, ha scoperto un antibiotico naturale per eliminare la concorrenza di altri batteri
SWAZILAND
1 ora
37 svizzeri rimasti feriti in un incidente di ritorno da un safari
Il pullman che li trasportava si è cappottato. 10 persone hanno subito ferite importanti e sono state ricoverate, il tour operator: «Sono stati fortunati»
FOTO
SVIZZERA
3 ore
«Bambini, fate valere i vostri diritti»
Parola di Alain Berset, oggi in piazza a Berna per la Convenzione sui diritti del fanciullo: «Un giorno non di promesse, ma di impegno»
SAN GALLO
4 ore
Ragazzino in bici investito da un furgone
L'incidente è avvenuto questa mattina a Berneck: il dodicenne ha rimediato ferite lievi
SCIAFFUSA
4 ore
Per «risparmiare tempo» non dichiarano oltre 160 chili di carne
Il furgone è stato notato nelle vicinanze delle cascate del Reno. Al suo interno si trovavano anche 52 chilogrammi di formaggio
GRIGIONI
4 ore
«Sì alla traduzione simultanea in Parlamento»
La conferenza dei presidenti del Legislativo ha di recente appoggiato una proposta del granconsigliere socialista Tobias Rettich
BERNA
4 ore
Moutier, c'è il sospetto di una frode elettorale
La giustizia ha aperto 16 istruttorie per verificare se alcuni elettori abbiano votato pur non essendo domiciliati nella cittadina
BERNA
5 ore
Le monete svizzere sono prodotte in Corea del Sud
La coniatura, però, avviene in Svizzera. Lo prevedono le norme sugli acquisti pubblici. Finora, una parte di pezzi grezzi veniva fabbricata in Germania
SVIZZERA
5 ore
Il Consiglio federale in breve
Ecco tutti i temi trattati dal'esecutivo nella seduta odierna in un colpo d'occhio
SVIZZERA
6 ore
Rapparono insulti sessuali contro Natalie Rickli: «Condanna da riesaminare»
Lo ha decretato il Tribunale Federale, a processo il gruppo hip-hop bernese Chaostruppe che potrebbe essere accusato anche di calunnia
SVIZZERA
14.10.2019 - 09:440

Anziani: migliore formazione e statuto sociale, migliore salute

Lo rivela la pubblicazione «Ressources et comportements en matière de santé chez les seniors»

BERNA - Nel 2017, tre quarti delle persone di 55 anni o più hanno dichiarato di avere una salute buona (75%). Questa proporzione variava in modo significativo non solo secondo il sesso e l’età, ma anche in base allo statuto sociale, come illustrato nella pubblicazione «Ressources et comportements en matière de santé chez les seniors». Quest’ultimo fenomeno è noto come «gradiente sociale».
 
Miglior stato di salute per gli anziani con una formazione superiore... - Più elevato è il livello di formazione, più alta è la proporzione di persone che dichiara di avere una salute (molto) buona. Nel 2017, il 59% degli anziani che ha concluso soltanto la scuola dell’obbligo ha affermato di avere una salute (molto) buona. Questa proporzione ammontava al 76% per i titolari di una formazione del grado secondario II e raggiungeva l’84% per gli anziani aventi una formazione terziaria. Queste differenze non diminuiscono con l’avanzare dell’età, sebbene in generale la quota di persone in buona salute diminuisca.

...e con maggiori risorse - È possibile osservare lo stesso gradiente sociale nelle risorse sociali, che hanno un effetto protettivo sulla salute. Le persone di 55 anni o più aventi una formazione terziaria possono quindi contare più spesso su un forte sostegno sociale rispetto a coloro che hanno assolto una formazione del grado secondario II o che hanno concluso solo la scuola obbligatoria (il 46% contro rispettivamente il 39% e il 31%). Tali individui affermano più spesso di avere una grande vitalità (il 64% contro rispettivamente il 54% e il 41%) e sono più numerosi quando si tratta di dimostrare una forte capacità di affrontare la vita (il 47% contro rispettivamente il 42% e il 40%).
 
Le donne diplomate hanno comportamenti più sani - La frequenza di comportamenti favorevoli alla salute, quali ad esempio mangiare sano, muoversi a sufficienza o non fumare, varia a seconda del livello di formazione fino all’avanzare dell’età. Queste differenze sono più pronunciate nelle donne che negli uomini. Se si considera chi consuma cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, le donne di 55 anni o più aventi una formazione terziaria sono il doppio rispetto a quelle senza formazione post-obbligatoria (42% contro 19%) e sono colpite con una frequenza di quasi tre volte inferiore dall’obesità (8% contro 22%).
 
Tra le donne, se si tiene conto delle risorse sociali si riscontrano inoltre differenze significative a seconda del livello di formazione. Le donne di 55 anni o più aventi una formazione terziaria che dimostrano un maggiore livello di resilienza, cioè la capacità di affrontare le sfide della vita, sono più numerose rispetto alle donne della stessa età con formazione elementare (50% contro 31%). Tale differenza non emerge tra gli uomini.
 
Le donne di 55 anni o più aventi una formazione terziaria sono fisicamente più attive di quelle con una formazione elementare (77% contro 58%). Le differenze tra gli uomini presentano le stesse proporzioni (80% contro 64%).

Meno comportamenti a rischio negli uomini con una migliore formazione - Per quanto riguarda gli uomini, si constatano notevoli disparità nei comportamenti che mettono a rischio la salute. Gli uomini di 55 anni o più che hanno assolto una formazione terziaria sono meno spesso vittime di un consumo cronico di alcol a rischio (5% contro 11%) e sono affetti da obesità con una frequenza di quasi due volte inferiore (12% contro 22%) rispetto a quelli senza formazione post-obbligatoria.
 
Anche gli uomini di età compresa tra i 55 e i 64 anni con formazione terziaria sono meno spesso fumatori rispetto a coloro con formazione elementare (24% contro 40%). D’altro canto, gli uomini di 55 anni o più che sono fumatori e hanno una formazione terziaria sono meno propensi a voler smettere di fumare (33% contro 61% degli uomini con formazione elementare).

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 19:31:14 | 91.208.130.87