20 Minuten
+ 5
SVIZZERA / GERMANIA
09.10.2019 - 22:220
Aggiornamento : 10.10.2019 - 07:01

«Mi hanno preso l'auto dei miei sogni»

Ha noleggiato la sua Audi R8 Coupé per 7'500 euro al mese, ma non ha mai visto neppure un soldo e ha pure dovuto pagare tre multe per eccesso di velocità

ZURIGO - Pensava di essersi trovato di fronte l’affare della sua vita, invece è stato fregato. Al centro della vicenda ci sono Alper Ates (un tedesco che lavora a Zurigo), un’Audi R8 Coupé e S.B. (residente in Germania).

Alper Ates ha acquistato il bolide a febbraio 2018, realizzando un sogno. Per averla versa un leasing di 2’100 euro mensili. Ben consapevole che sono molti quelli che desidererebbero fare un giro sulla sua auto sportiva, ha deciso di mettere un annuncio su eBay offrendone il noleggio. 

«A luglio mi ha contattato S.B. e mi ha fatto un’offerta che non potevo rifiutare», racconta Ates a 20 Minuten. L’uomo si è detto interessato a un noleggio a lungo termine di 24 mesi per la cifra di 180’000 euro (7’500 euro al mese). Con quella cifra, perché non comprarsela o noleggiarla da un’azienda specializzata? S.B. ha giustificato la scelta di rivolgersi a un privato spiegando di non essere un cittadino tedesco, ma solo un residente di breve durata, e di non possedere quindi i documenti necessari.

Alper Ates ha chiesto diversi documenti a S.B. per assicurarsi che fosse in grado di pagare la rata concordata. Lui si è presentato come amministratore delegato di una società alberghiera di Berlino, fornendo la documentazione che lo certificava. Il giorno della consegna, S.B. ha dato 5’000 euro in contanti come deposito e la copia della carta d’identità.

Ma alla scadenza della prima rata, Ates si è reso conto di essere stato truffato. «Ho aspettato invano i miei soldi», racconta. In compenso, continua a pagare da oltre un anno il leasing di 2’100 euro per un’auto che non possiede e ha dovuto anche farsi carico di tre multe per eccesso di velocità prese da S.B. L’Audi non ha intenzione di cambiare gli accordi: «Il contratto indica chiaramente che la rivendita o il noleggio di un veicolo in leasing, senza il consenso, sono vietati».

Disperato, con 115’000 euro ancora scoperti, ora Alper Ates ha deciso di offrire una ricompensa di 50’000 euro a chiunque possa aiutarlo a ottenere informazioni o rintracciare il suo truffatore. Nel frattempo a Berlino è stata aperta un’inchiesta. La paura è che S.B. sia solo una delle pedine di un’organizzazione criminale.

20 Minuten
Guarda tutte le 9 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-14 05:38:54 | 91.208.130.87