20 Minuten
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GRIGIONI
8 ore
L'unione fa la forza, anche nel riciclaggio della plastica
È stato presentato oggi a Coira un progetto per il recupero degli imballaggi alimentari. Tra i promotori c'è anche una ditta ticinese
VIDEO
ZURIGO
8 ore
La campagna shock della Polizia contro i video vietati sugli smartphone
Sono tantissimi i giovani svizzeri che hanno clip di violenza o porno estremo sui loro smartphone, le autorità: «È illegale, cancellateli»
GRIGIONI
9 ore
Fiduciario rischia sette anni di carcere per reati finanziari
Il 50enne avrebbe effettuato transazioni ad alto rischio con denaro di conti bancari dei suoi clienti. La voragine che ha causato nella società da lui guidata è di 16 milioni di franchi
FOTO
ZURIGO
10 ore
Quasi un miliardo di franchi per rifare la stazione di Stadelhofen
Il progetto per la ristrutturazione ed espansione della struttura è stato approvato oggi, i lavori però non inizieranno prima del 2026
GINEVRA
10 ore
Una moneta d'oro da 170.000 franchi
Battuto all'asta a Ginevra un pregiato pezzo prodotto per commemorare la fine del restauro di Notre-Dame a Parigi nel 1864
FRIBURGO
11 ore
Friburgo: il cantone ridurrà la pressione fiscale dal 2021
La misura comporterà un calo delle imposte dell'ordine di 31 milioni di franchi annui
SVIZZERA
11 ore
Easyjet: aumentano i passeggeri in Svizzera
La compagnia inglese a basso costo ha trasportato nell'esercizio 2018/2019 15,1 milioni di persone
GINEVRA
12 ore
A Ginevra spazi verdi senza pesticidi né concimi
L'obiettivo della città è stato raggiunto due anni prima del previsto: «È stato fondamentale il cambio di mentalità»
FRIBORGO
12 ore
L'inquinamento del ruscello Givisiez è «un evento maggiore»
Il Canton Friborgo ha istituito un Organo cantonale di condotta per gestire gli effetti dell'importante fuga di 45'000 litri di carburante diesel avvenuta mercoledì scorso sul sito della TPF
ZURIGO
07.10.2019 - 22:210

Il Poli non l’ammise per la sua disabilità, ora dovrà risarcirlo

L'ETH però non ci sta a essere tacciato di discriminazione: «Abbiamo ritenuto che la durata degli studi non fosse proporzionata al risultato»

ZURIGO - Jürg Brechbühl ha 55 anni e a marzo del 2018 si è iscritto al Master in Scienze ambientali presso il Politecnico federale di Zurigo. Ma la sua domanda d’ammissione è stata rifiutata. Il motivo? L’uomo impiegherebbe troppo tempo a laurearsi a causa della sua disabilità. Nel 1995 ha infatti subito una lesione cerebrale a seguito di un incidente stradale.

Ma Jürg non ci sta: «Sono rimasto davvero sorpreso - ha raccontato a 20 Minuten -. Questa è una discriminazione bella e buona». L’uomo ha quindi proceduto contro il Poli per vie legali. E ha vinto: dal 27 settembre è iscritto al Master e l’ETH gli deve anche 10’000 franchi di risarcimento (che comunque non basteranno a coprire i 18’000 franchi di spese legali sostenuti).

La decisione del Politecnico era basata sul certificato medico di Jürg, secondo cui è giudicato abile a studiare al 20%. Il percorso di studio di Master passerebbe quindi dai normali due anni a dieci anni. Un periodo che corrisponde al doppio rispetto a quello standard (tre anni di bachelor e due di master per un totale di cinque anni). Inoltre l’uomo non potrebbe neppure sostenere il periodo di tirocinio obbligatorio.

Ma Jürg nel 2016 era riuscito a ottenere 30 crediti CFU con la media di 5,5 durante un semestre di mobilità all’ETH, mentre era studente presso l’Università di Berna. E dice di non avere problemi con lo studio: «I professori mi hanno sempre trattato al pari degli altri e hanno sempre trovato una soluzione quando i miei limiti creavano degli impedimenti». Lui si sente «completamente integrato» anche con i compagni di studio.

E la Commissione che si occupa dei ricorsi gli ha dato ragione: il Politecnico non può stabilire la durata degli studi sulla base di un certificato medico e l’impossibilità a seguire il tirocinio non è una motivazione valida per negare l’immatricolazione. La frase secondo cui «al termine degli studi il signor Brechbühl sarà in età di pensionamento» non è neppure stata commentata.

Jürg è felice e spera che altre persone con disabilità possano in futuro avere meno problemi grazie al suo caso. Ma l’ETH non ci sta a essere tacciato di discriminazione: «Nel caso specifico del signor Brechbühl abbiamo ritenuto che la durata degli studi non fosse proporzionata al risultato e abbiamo respinto l’ammissione. Ma sono molti i sostegni forniti alle persone con disabilità e accusarci di discriminazione è privo di fondamento».

Commenti
 
Gloria Bergamo 1 mese fa su fb
Impressionante....
turbo 1 mese fa su tio
I professori mi hanno sempre trattato al pari degli altri e hanno sempre trovato una soluzione quando i miei limiti creavano degli impedimenti. Ma quindi...lo trattavano al pari degli altri o trovavano altre soluzioni? una soluzione per ogni studente?ok, però allora devono pretendere una retta come nelle blasonate università americane!
Polifemo 1 mese fa su tio
Carissima Laura, pensi forse che altri eccellenti atenei non possano commettere errori? Sono forse meno “titolati” a livello accademico?
Laura Schira 1 mese fa su fb
È ora di smetterla di vedere questa scuola la migliore al mondo 😅
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 03:56:44 | 91.208.130.89