Foto lettore
ULTIME NOTIZIE Svizzera
VAUD
4 ore
Crollo al Léman Centre: «Tutta la merce che era a terra è da buttare»
Fortunatamente la struttura ha ceduto alla pioggia alle 22, quando non c'era nessuno
SVIZZERA
8 ore
Il Canton Berna smentisce tutto: «Nessun giovane morto»
«Si tratta di un'informazione sbagliata» hanno comunicato le autorità bernesi all'UFSP.
SVIZZERA / BELGIO
9 ore
Per il Belgio i cantoni a rischio ora sono nove
Della lista non fanno però più parte i Grigioni.
SVIZZERA
10 ore
Sostegno ai media: «Il pacchetto va migliorato»
Secondo la Commissione parlamentare, le misure «non devono frenare la trasformazione digitale»
SVIZZERA
12 ore
Incetta di banconote da 1'000 franchi a causa della pandemia
Boom di pagamenti elettronici e contactless, ma anche di prelievi di contanti
ZUGO
12 ore
Padre e figlio scomparsi: «Sono in Iraq e stanno bene»
La polizia cantonale di Zugo è stata contattata dal 36enne che era sparito nel nulla lo scorso 27 giugno.
SVIZZERA / BIELORUSSIA
12 ore
Liberato lo svizzero arrestato a Minsk
Il 21enne vallesano era in prigione da domenica dopo aver partecipato alle proteste contro i brogli.
SVIZZERA
12 ore
«Era un giovane che godeva di buona salute»
Stefan Kuster ha parlato del primo giovane svizzero morto a causa del covid, notizia in seguito smentita.
FOTO
SVIZZERA
13 ore
Alberi caduti e strade inondate: un nubifragio si è abbattuto su Ginevra
Più di cento militi del servizio d'incendio e soccorso sono stati mobilitati nella serata di ieri.
SVIZZERA
14 ore
Un giovane adulto muore col coronavirus
In Svizzera si registra il primo decesso di una persona under 30.
SVIZZERA
18.09.2019 - 08:000
Aggiornamento : 09:30

«Con un guasto al motore in volo, il tempo stringe»

Un velivolo Swiss è dovuto rientrare all’aeroporto di Ginevra poco dopo il decollo. Si trattava di un A220, un modello che potrebbe essere “problematico”

GINEVRA - Un forte botto e poi l’immediato rientro del velivolo all’aeroporto di Ginevra. È l’esperienza vissuta lunedì dai 76 passeggeri del volo Swiss che attorno alle 20.30 era partito per Londra. Poco dopo il decollo si è verificato un guasto al motore (si trattava di un velivolo A220), come confermato dalla compagnia aerea. Un lettore racconta di aver visto delle scintille. Nessuno è rimasto ferito. Olav Brunner, ex pilota Swissair ed esperto di aviazione, ci spiega quanto può essere pericoloso un guasto del genere.

Si è mai dovuto confrontare con un guasto al motore?
«No, per fortuna mai. Una volta abbiamo dovuto ridurre il motore, ma è andato tutto liscio».

Cosa passa per la testa quando bisogna ridurre o addirittura spegnere un motore?
«Immediatamente ci si chiede se sia ancora possibile raggiungere l’aeroporto di destinazione o se sia necessario un atterraggio d’emergenza. Fortunatamente all’epoca ero su un Jumbo Jet, che dispone di quattro motori. Abbiamo quindi potuto completare il volo ed eseguire i lavori una volta a terra».

E cosa avviene invece a bordo di un A220?
«Si tratta di un velivolo con due motori. Quando uno si guasta, si perde il 50% della prestazione. Il tempo può stringere».

Quanto è pericoloso? E come si reagisce?
«I piloti si confrontano con le emergenze più volte all’anno nel simulatore. E sono in grado di reagire. Si dovesse verificare un guasto serio in volo, per fortuna in europa si una possibilità di atterraggio all’incirca ogni dieci minuti».

Cosa può accadere quando si guasta un motore?
«Dipende dal danno. Se un motore prende fuoco, si può chiudere manualmente la valvola e interrompere così l’alimentazione di carburante. Inoltre ogni motore dispone di un meccanismo per lo spegnimento del fuoco. Tutti gli aerei sono costruiti in modo da poter atterrare in sicurezza anche con un solo motore. La questione è diversa quando si guastano tutti i motori. In quel caso è soltanto possibile effettuare un immediato atterraggio d’emergenza, così come ha fatto con successo il capitano Sullenberger sul fiume Hudson nel 2009».

E come comportarsi come passeggero?
«Non bisogna andare in panico. È compito della crew informare i passeggeri, spiegando che è possibile effettuare un atterraggio sicuro anche con un solo motore. La comunicazione è molto importante per evitare situazioni di panico».

Per l'A220 non si tratta della prima panne: autorità all'erta
Lunedì ci sono stati un botto e delle scintille. Lo scorso luglio un motore aveva invece preso fuoco e perso dei pezzi. In entrambi i casi si trattava di un velivolo A220, modello su cui si starebbero riscontrando dei difetti. La colpa, come sottolinea un rapporto dell'Amministrazione federale dell'aviazione degli Stati Uniti (Faa), sarebbe da imputare al motore della statunitense Pratt & Whitney: potrebbe perdere olio. Le autorità raccomandano quindi che diversi modelli, tra cui anche l'A220, siano sottoposti a un controllo approfondito entro 300 cicli motore. E di procedere alla sostituzione in caso di difetti riscontrati. Come riferito dal portale Aerotelegraph, il produttore Pratt & Whitney avrebbe già in precedenza informato le compagnie aeree del possibile difetto. Swiss afferma che soltanto nell'ottobre del 2018 si era verificato un caso in cui c'era stata una perdita d'olio.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-15 03:43:24 | 91.208.130.86