screenshot video lettore 20 minutes
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FRIBURGO / APPENZELLO ESTERNO
16 ore
Liquami nei torrenti, maxi moria di pesci
FRIBURGO / VAUD
16 ore
La barca si capovolge, nuotano oltre un'ora per raggiungere la riva
VAUD
17 ore
La polizia passa all'azione e sloggia i manifestanti
GRIGIONI
18 ore
Violento scontro, conducenti feriti e furgoni distrutti
BERNA
18 ore
L'impresa estrema di 4 ricercatori in spedizione nell'Artico
SVIZZERA
18 ore
UBS e Credit Suisse, un topmanager sarebbe stato pedinato
SVIZZERA / STATI UNITI
18 ore
In vigore la convenzione contro le doppie imposizioni
NEUCHÂTEL
19 ore
Trovato un cadavere vicino ad una scuola
SOLETTA
19 ore
La maggioranza degli svizzeri si fida delle centrali nucleari
BASILEA CITTÀ
19 ore
L’autista dello scuolabus picchia il bambino di 9 anni
ZURIGO
21 ore
Scritte contro Erdogan, la giustizia svizzera sconfessa la Turchia
SVIZZERA
21 ore
Siamo sempre più spaventati, xenofobi e un po’ omofobi
SOLETTA
21 ore
Bimba cade da cavallo e perde la vita
SVIZZERA
22 ore
«Tassare al 90% i capitali oltre i 2 miliardi»
SAN GALLO
22 ore
Poliziotto si spara alla gamba durante un'esercitazione
VAUD
12.09.2019 - 13:110
Aggiornamento : 17:53

«Nevica farfalle», ma non è un bello spettacolo

La piralide del bosso è in grado di distruggere le foglie di interi boschi. Il Cantone corre ai ripari

LA SARRAZ - È nativa dell’Est asiatico ed è arrivata in Svizzera poco più di dieci anni fa, ma è in grado di distruggere una specie che ai piedi del Giura è ragione d’orgoglio. Stiamo parlando della piralide del bosso, lepidottero appartenente alla famiglia dei piralidi che colpisce le siepi di bosso, una pianta a lenta crescita utilizzata (anche) per realizzare siepi nei giardini.

Un abitante di La Sarraz ha immortalato le falene, rendendo l’idea di quanto la loro presenza sia diventata invasiva nella regione: «Ogni anno in questo periodo sono sempre di più - spiega a 20 Minuten -. La sera sembra che nevichi. Mia moglie non vuole più portare fuori il cane».

Gli adulti di piralide sono farfalle di medie dimensioni con ali di colore bianco e macchie marroni. Si riproducono 2/3 volte all’anno, svernando come larva in un bozzolo. Nell’arco del suo ciclo di vita, la piralide è dannosa per i bossi soltanto quando è allo stato larvale: è molto vorace e riesce a defoliare in poco tempo la pianta erodendo in maniera diversa le foglie a seconda dello stadio di accrescimento.

«Il danno è impressionante», conferma Denis Rychner, della direzione generale dell’Ambiente. Esiste il rischio che addirittura il bosso, e con esso una parte importante del patrimonio naturale e paesaggistico del Giura, scompaia se non verranno presi dei provvedimenti.

Di fronte a un’invasione di piralidi, l’unica alternativa è l’intervento con un insetticida. Ma i trattamenti chimici sono vietati nel bosco. «Abbiamo dovuto trovare un piano B. I bossi verranno tagliati “a filo” e posizioneremo delle cassette per gli uccelli con l’obiettivo di favorire la predazione naturale delle larve». 

Fuori dai boschi, chi ha i bossi in giardino è invitato a sbarazzarsi delle farfalle indesiderate con rimedi chimici in modo autonomo.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 09:47:28 | 91.208.130.87