MNOVAGA
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Gli accompagnatori in montagna uniti sotto un unico tetto
Asam e Asgm si sono fuse creando così un'associazione ombrello per la professione, la presidente: «Segnale di autorevolezza»
GRIGIONI
7 ore
Dramma sulle piste, grave una bimba: «Bisogna adeguare sempre la velocità»
L'incidente avvenuto sabato ad Arosa riapre il dibattito sui baby-sciatori travolti dagli adulti, l'esperto: «Divieti e limiti non servono»
BASILEA CITTÀ
7 ore
L'identikit del serial-killer svizzero: uomo, adulto, incensurato e sposato
Lo hanno stilato degli esperti basilesi che hanno preso in considerazione 33 assassini plurimi, e i risultati sono davvero sorprendenti
URI
11 ore
Colpo di sonno sull’A2, si ribalta con il furgoncino
Illeso il conducente ma i danni sono notevoli: circa 20mila franchi
SVIZZERA
12 ore
L'onda verde non travolge gli Stati
I ballottaggi di oggi - con la sola eccezione del Ticino - si sono svolti all'insegna della stabilità
ZURIGO
13 ore
Il secondo seggio sulla Limmat va a Noser
Il liberale radicale ha ottenuto 185'276 voti contro i 116'594 andati alla sfidante ecologista Marionna Schlatter
BERNA
14 ore
Stöckli riconfermato, entra Salzmann
Il "senatore" socialista e il candidato UDC hanno vinto il secondo turno nel canton Berna
SAN GALLO
14 ore
Riconfermati i due senatori uscenti
Benedikt Würth (PPD) e Paul Rechsteiner (PS) sono stati riconfermati oggi nel ballottaggio per l'assegnazione dei due seggi di San Gallo alla Camera dei Cantoni
SAN GALLO
14 ore
Casse malati, aumenta il contributo minimo
Oltre il 78% dei cittadini ha approvato la modifica della legge cantonale sull'assicurazione malattia in votazione oggi
ZUGO
15 ore
Il Plr difende il suo seggio
Matthias Michel si è facilmente imposto sul consigliere di Stato in carica Heinz Tännler (UDC)
SCIAFFUSA
15 ore
Vento a favore per il Parco naturale regionale
Le urne hanno approvato la legge che ne regola il finanziamento
SVIZZERA
16 ore
Verso gli Stati: parziali e proiezioni
I risultati del secondo turni nei cantoni di Zurigo, San Gallo, Soletta, Berna e Zugo
SVIZZERA
17 ore
Traduzioni, a Palazzo federale si pensa ai robot
La Confederazione ha lanciato un progetto pilota. Il potenziale di risparmio è notevole, ma resta il problema della sicurezza dei dati
SVIZZERA
17 ore
L'ex ceo della Posta Susanne Ruoff è passata ad Ascom
Sarà membro esterno di un gruppo di lavoro incaricato di accelerare la trasformazione del gruppo tecnologico zughese
GRIGIONI
17 ore
Nei Grigioni toccato il record: 71 cm a Müstair
Bisogna andare indietro fino al novembre del 1959 quando la nevicata di novembre si fermò a 65 centimetri
GRIGIONI
18 ore
Troppa neve, chiusa la linea del Bernina
Fra le località grigionesi di Pontresina e Poschiavo circolano autobus sostitutivi
SVIZZERA
19 ore
I Mondiali di fondue attirano 120 partecipanti
L'evento è giunto alla terza edizione ma per la prima volta è stato spalmato su tre giorni
CROAZIA
09.09.2019 - 06:040
Aggiornamento : 10.09.2019 - 11:00

«Vi presento l'Helvetic One, la mia casa su quattro ruote»

Se l'è fatto costruire su misura un pensionato svizzero che da anni viaggia per l'Europa e che ce l'ha fatto visitare. Dentro ha pure un garage

VEGLIA  - Vedendolo entrare nel campeggio più esclusivo dell’isola di Krk, in Croazia, la cosa che colpisce maggiormente è la sua mole che gli impedisce di districarsi agevolmente tra le vie della struttura per posizionarsi nella piazzola assegnata.

L’Helvetic one, infatti, non è un semplice camper da vacanza ma con i suoi oltre 13 metri di lunghezza e 4 di altezza è un esemplare unico al mondo. Costruito su misura tre anni fa per volere di un imprenditore zurighese in pensione amante di viaggi e avventure, da alcuni anni si muove per l’Europa.

«Nel 2014, dopo aver venduto la mia azienda, ho deciso di dedicarmi al mio sogno di progettare e costruire una casa viaggiante dotata di tutti i comfort e ho incaricato una ditta ungherese specializzata in questo tipo di veicoli», commenta a tio.ch/20 minuti il suo proprietario Andreas Gassmann illustrandoci il suo gioiello. Due anni di lavori e oltre un milione di euro per quello che oggi è un camper da 25 tonnellate, che monta un motore Mercedes da 510 cavalli di potenza.

«Solo i disegni della carrozzeria caratterizzata dalla scritta "Helvetic one, seven star home" e da diverse bandiere rossocrociate, sono costati 100'000 euro», spiega il 63enne Gassmann indicandoci un vano a fianco della porta in cui vengono custoditi un barbecue in vetro resina e un frigorifero per uso esterno e soprattutto il garage.

Sì perché la pancia del camper custodisce una Smart per le escursioni facile da parcheggiare e da far uscire dal box grazie ad un sistema a specchi e a una piccola rampa retrattile. Una volta tolte le scarpe saliamo la scala di ingresso che non ha serrature ma si apre digitando un codice.

I 35 metri quadrati di superficie interna sono ricoperti di confortevole moquette: la camera da letto è dotata di un letto matrimoniale con rete a doghe, una grande TV, illuminazione curata e soffitti in legno. Il bagno non è una semplice toilette e non monta un wc chimico: ha allacciamenti che scaricano direttamente nelle fognature, una doccia ricoperta di piastrelle di ceramica e persino una lavatrice. La cucina a vista è dotata di piano cottura a induzione, un grande frigorifero, una lavastoviglie e un forno.

E poi ci sono il salottino con due divanetti e un tavolino e la cabina del guidatore con sedili in pelle bianca dal cui soffitto scende meccanicamente un letto a due piazze. Non mancano due televisori retrattili con impianto stereo, un sistema di sorveglianza, aria condizionata, riscaldamento a pavimento, una caldaia da 1'000 litri e un generatore di energia da 8 kilowatt. 

«Di solito viaggio da solo oppure con i miei figli» aggiunge Andreas che ha già visitato una quindicina di paesi e sta per ripartire per Ungheria e Germania. E che, sulla scelta del nome della sua creatura, dice scherzosamente: «Dopo l’air Force One di Trump e il Kalif One del Sultano dell’Oman mancava solo l’Helvetic One».

Prima di salutarci ci invita a salire sul tetto. Sì perché in questa avveniristica e originale casa viaggiante non poteva mancare la terrazza costituita da una recinzione a cerniera che si apre e chiude semplicemente schiacciando un pulsante. «Vada su pure scalzo», mi indica Gassmann salendo la scala a pioli foderata in pelle bianca: «la terrazza, che ha un sistema di illuminazione notturna, è rivestita di una moquette speciale importata dagli USA che non si surriscalda nemmeno dopo ore di sole del Mediterraneo ma rimane tiepida». 

Quel campeggio che piace sempre

Svizzeri e campeggio, un connubio che piace sempre di più. Anno dopo anno. Lo confermano i dati dell'Ust di quest'anno che - analizzando i pernottamenti del 2018 - hanno evidenziato un aumento nazionale di arrivi del 13,9% rispetto all'annata precedente. A piantare tenda e camper sul suolo elvetico sono perlopiù gli stessi svizzeri (67%) seguiti dai tedeschi (13%). Il primato spetta al Ticino (698'695 pernottamenti, l'83,4% sul Lago Maggiore e Valli) che sono però in lieve calo (-6,7%) rispetto al 2017.


Twitter: @michelenovaga

MNOVAGA
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
centauro 2 mesi fa su tio
Sarà altamente tecnologico e funzionale ma con 1 milione di euro si poteva fare una colorazione molto più bella, sembra il carrozzone del luna-park!!!
RobediK71 2 mesi fa su tio
Non adatto all’europa
Adamo ReMida Jackson 2 mesi fa su fb
Almeno si è levato dalle balle i testimoni di Geova e Billag
Amaranto Pereira 2 mesi fa su fb
Complimenti
Anne Marie 2 mesi fa su fb
Gabriele Corlazzoli
Manuela Nobili-Cappelli 2 mesi fa su fb
Bello si, ma poco pratico, troppo lungo, nella maggior parte di campeggi e aree di sosta un 9 mt è già troppo grande😱
Pongo 2 mesi fa su tio
siete solo invidiosi
Patrizia Bruno 2 mesi fa su fb
Anerican vip style. Tutto qua! 😉
Luana Rondelli Poretti 2 mesi fa su fb
Di ruote, comunque, ne ha ben più di 4 🤣
albertolupo 2 mesi fa su tio
un milione speso malissimo (nel senso che quel coso è proprio orrendo)
Christian Schlaepfer 2 mesi fa su fb
Ecco il video del camper https://www.youtube.com/watch?v=zXP2JR1T9OY&list=LLsHaX6fkACVes1iReW9C9cQ&index=394&t=0
daniele77 2 mesi fa su tio
Dalla descrizione mi immaginavo chissà cosa. È orribile, i disegni inguardabili, quel coso sul tetto poi. Ma c'era bisogno di rovinarlo così?
Ilda Fantini 2 mesi fa su fb
Quel "coso" sopra il tetto è orrendo😆😆
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-18 06:04:12 | 91.208.130.86