Immobili
Veicoli
Keystone
L'incidente aviatorio occorso allo storico Junkers Ju-52 del 1939 il 4 agosto 2018 presso il Piz Segnas.
SVIZZERA
02.08.2019 - 12:120

Crash del Ju-52: niente spiegazioni fino all'anno prossimo

«Alcune delle necessarie attività istruttorie non sono ancora concluse e i tentativi di ricostruzione sono tuttora in corso» precisa il SISI

BERNA - Dovrebbe essere pubblicato ad inizio 2020 il rapporto finale d'inchiesta sull'incidente aviatorio occorso allo storico Junkers Ju-52 del 1939 il 4 agosto 2018 presso il Piz Segnas, nel canton Grigioni, che aveva provocato la morte di 20 persone.

Lo indica oggi il Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI) in un rapporto intermedio, in cui si precisa che «alcune delle necessarie attività istruttorie non sono ancora concluse».

Il SISI sottolinea che «per la ricostruzione della sequenza dell'incidente e della traiettoria del volo, oltre alle tracce rilevate sul relitto e sul luogo dell'incidente, possono essere utilizzati dati radar, immagini e materiale video, nonché i dispositivi elettronici personali trovati sul posto, come le telecamere digitali dei passeggeri».

Nel rapporto intermedio si aggiunge che «sul luogo dell'incidente sono stati rinvenuti in totale oltre 40 telefoni cellulari, fotocamere digitali, schede di memoria e altri dispositivi dotati di eventuali memorie di dati». Tuttavia tali dispositivi elettronici erano fortemente danneggiati e non hanno potuto essere letti direttamente. «I tentativi di ricostruzione sono tuttora in corso», rileva ancora il SISI.

Nelle conclusioni del rapporto intermedio, si può leggere che «l'inchiesta di sicurezza ha già evidenziato importanti carenze in materia di sicurezza che, sebbene non direttamente collegate all'incidente, dovrebbero essere colmate per il futuro impiego di velivoli storici».

Il 4 agosto di un anno fa il vecchio trimotore si era schiantato al suolo presso il Piz Segnas, sopra Flims. Tutti gli occupanti del velivolo, tre membri dell'equipaggio e 17 passeggeri, avevano perso la vita. L'apparecchio era uno Ju-52 del 1939 immatricolato HB-HOT, noto con il nome di "Tante Ju" (Zia Ju). L'aereo tornava da un viaggio a Locarno-Magadino e doveva atterrare a Dübendorf (ZH).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-24 08:24:22 | 91.208.130.85