Keystone (archivio)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FRIBURGO
3 ore
«C'è il coronavirus a scuola», ma era uno scherzo
Uno studente ha mandato una mail a tutto l'istituto fingendosi il preside. Ora rischia anche l'espulsione
SVIZZERA
9 ore
Stop di un anno per i soldati che vogliono passare al servizio civile
Questa misura, arenatasi in precedenza al Nazionale, è stata nuovamente riproposta dalla Commissione della politica di sicurezza degli Stati
SVIZZERA
11 ore
UBS a caccia di una ventina di quadri per l'investment banking
Il numero uno bancario, secondo Bloomberg, guarda soprattutto agli Stati Uniti
SAN GALLO
11 ore
Addescava i minori sui social, condannato a cinque anni
Il 44enne è stato ritenuto colpevole per atti sessuali con fanciulli, coazione sessuale e pornografia
SVIZZERA / AUSTRIA
11 ore
Simonetta Sommaruga va in Austria
La presidente della Confederazione incontrerà dopodomani il cancelliere Kurz, il presidente Van der Bellen e la ministra dell'ambiente Gewessler
SVIZZERA
12 ore
Alfred Heer nuovo presidente dell'UDC?
Il consigliere nazionale zurighese potrebbe essere scelto quale successore di Albert Rösti il prossimo 28 marzo
GINEVRA / ITALIA
12 ore
Fermato a Milano, avrebbe ucciso una donna a Ginevra
L'uomo era oggetto di un ordine d'arresto internazionale dopo il ritrovamento, domenica scorsa, del cadavere di una 55enne a Plainpalais
SVIZZERA
13 ore
Berna rassicura: «Finora tutti i casi sospetti sono negativi»
L'UFSP hanno fatto il punto della situazione. Nessuna raccomandazione particolare, ma si lavora a pieno regime per essere pronti
SVIZZERA
17.07.2019 - 15:070

Cimici dei letti nei rifugi alpini svizzeri? Pochi casi

La prevenzione è difficile ma nelle strutture elvetiche l'allarme non è ancora scattato. Più grave la situazione in Germania e Austria

BERNA - Nei rifugi alpini svizzeri non è ancora scattato l'allarme cimici, come invece è accaduto in Germania e Austria. «Finora la cimice dei letti non è ancora un grosso problema», ha indicato all'agenzia Keystone-ATS Bruno Lüthi, responsabile per le capanne presso il Club alpino svizzero (CAS).

Sono stati segnalati solo pochi casi. Ad esempio, la Heidelberger Hütte del Club alpino tedesco DAV, che si trova al confine tra la Bassa Engadina e l'Austria, è stata infettata dagli insetti nel 2018. Il rifugio privato Cabane de Prafleuri, in Vallese nella zona della Grande Dixence, è stata chiusa la settimana scorsa a causa dello stesso problema: i battenti rimarranno sbarrati per 14 giorni.

La situazione è attualmente molto più preoccupante nei paesi tedescofoni vicini. Chi vuole passare la notte nel rifugio Knorrhütte, sulla via per la Zugspitze, che con i suoi 2962 metri è la montagna più alta della Germania, deve mettere il sacco a pelo in un forno a microonde situato all'ingresso. Anche altre strutture procedono allo stesso modo, riferisce l'agenzia di stampa tedesca Dpa. In Austria la settimana scorsa sono stati anche usati cani che, con il loro fiuto, hanno cercato le cimici.

Misure, queste, che almeno finora non sono state necessarie sulle montagne svizzere: secondo Lüthi la spiegazione è da ricercare nel fatto che le capanne si trovano più in alto e sono meno frequentate da un pubblico vasto e internazionale.

I rifugi non sono tenuti a segnalare alla centrale del CAS un'infestazione. «Speriamo, tuttavia, che vi sia un'informazione aperte e onesta, in modo da poter avvertire le altre strutture», afferma Lüthi. Per precauzione, la settimana scorsa il CAS ha diffuso indicazioni basate sugli opuscoli dell'ufficio federale tedesco dell'ambiente.

Le cimici dei letti non hanno nulla a che fare con la mancanza di igiene. E finora non è stato dimostrato che trasmettono agenti patogeni agli esseri umani. Molte persone reagiscono però fortemente alle punture, mentre altri semplicemente si vedono sottrarre il sonno dai fastidiosi animaletti.

La prevenzione è difficile perché gli insetti non si vedono: sono attivi di notte e si nascondono nelle fenditure. In genere l'infestazione si nota solo quando le prime vittime riferiscono di punture.

Per combattere in modo efficace le cimici un ambiente deve essere riscaldato ad almeno 50-60 gradi. Cuscini e biancheria da letto vanno lavati a 60 gradi e con più detersivo del solito, oppure messi in sacchetti di plastica a meno 12 gradi nel refrigeratore, cosa però difficile nei rifugi. Il freddo invernale non offre alcuna garanzia che gli animali muoiano.

Le capanne in montagna non sono peraltro le sole ad essere interessate dalle cimici: il problema riguarda alloggi in tutto il mondo, dalle pensioni più economiche agli alberghi più cari.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-29 03:24:22 | 91.208.130.89