Screenshot Video
SAN GALLO
11.07.2019 - 19:520
Aggiornamento : 12.07.2019 - 06:12

Vittima di razzismo, lascia il campo in lacrime

Bruttissimo episodio nella partita amichevole tra San Gallo e Bochum: Jordi Osei-Tutu è stato insultato pesantemente. Ma il club bianco-verde smentisce

SAN GALLO - «È molto difficile capire come un altro calciatore possa fare una cosa simile». Jordi Osei-Tutu (20 anni) è ancora scioccato da quello che ha vissuto ieri durante l'amichevole fra il suo Bochum - club che milita nella seconda Bundesliga tedesca - e il San Gallo. 

Fino al 42esimo del primo tempo la partita è filata via liscia come l'olio. Poi avviene il fattaccio. Il giovane giocatore di origine ghanese dopo un duello con un avversario inizia a discutere animatamente con l'arbitro. Poi lascia il campo. Con le lacrime agli occhi. I suoi compagni di squadra lo raggiungono e cercano di calmarlo. Ma lui non vuole sentir ragioni.

Nel secondo tempo Jordi Osei-Tutu torna sul campo da gioco. Ma non dimentica. «Sono molto deluso», spiega in un comunicato il difensore centrale nato a Londra e attualmente al Bochum in prestito dall'Arsenal. «Nessuno dovrebbe essere discriminato per il colore della sua pelle ed è molto difficile comprendere come un altro calciatore possa fare questo».

Nella stessa nota il giovane calciatore ringrazia Bochum e Arsenal. Il club londinese ha infatti dato «tutto il proprio sostegno» al suo tesserato che ha «ricevuto insulti razzisti inaccettabili».

Sulla vicenda si è espresso anche il San Gallo che sui social ha un po' smontato la vicenda. «Il FC San Gallo - scrive il club sul proprio profilo Twitter - condanna con forza ogni forma di razzismo e discriminazione e simili atteggiamenti sarebbero immediatamente sanzionati. I nostri giocatori giocano con rispetto, indipendentemente dalla loro origine, dal colore della pelle o dalla loro religione. Durante un colloquio, il giocatore interessato ha assicurato di aver rispettato questa regola anche durante la partita con il Bochum».

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-23 22:25:59 | 91.208.130.85