Keystone (archivio)
La riforma è contestata sia dalla destra che dalla sinistra.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Mascherina al chiuso «anche con la distanza»
La raccomandazione arriva dalla task force della Confederazione
BERNA
2 ore
Quarantena per i viaggiatori, tutto ciò che c'è da sapere
Adeguato il valore soglia che regola gli Stati per i quali c'è l'obbligo di quarantena.
VAUD
5 ore
Prilly, spara alla moglie e poi si suicida
La donna è stata ricoverata al CHUV. Le sue condizioni sono tali da metterne in pericolo la vita
GRIGIONI
6 ore
Covid: "Situazione particolare" in tutto il Cantone
L'esecutivo ha decretato questo "status" per garantire un approccio uniforme nell'interno del cantone.
BERNA
7 ore
E ora come aiutiamo i club sportivi?
Per loro le misure anti Covid rappresentano una mazzata. Scatta l'interrogazione di Piero Marchesi
GINEVRA
8 ore
Pierre Maudet lascia il Governo
Ha rassegato oggi le dimissioni, ma ha anche annunciato che si candiderà alla sua successione
SVIZZERA
8 ore
I cybercriminali hanno approfittato parecchio della pandemia
Nel primo semestre dell'anno al Centro nazionale per la cybersicurezza sono giunte oltre 5'000 segnalazioni.
SVIZZERA
9 ore
Coronavirus: Roche vuole produrre centinaia di milioni di test rapidi al mese
Analizzano un campione di saliva e non richiedono personale specializzato per la somministrazione.
SVIZZERA
9 ore
«Dobbiamo fare tutti la nostra parte contro il coronavirus»
Il consigliere federale risponde alle domande dei colleghi di 20 Minuten e dei lettori
GRIGIONI
10 ore
Selvicoltore 25enne si ferisce con una motosega
Il giovane è scivolato e si è ferito a una mano.
SVIZZERA
10 ore
I passeggeri erano quasi tornati, ma ora...
Tra luglio e settembre l'affluenza è stata del 30% inferiore a quella dello scorso anno.
SVIZZERA
03.07.2019 - 18:450

Riforma AVS, le misure del Consiglio federale «non convincono»

Le compensazioni concesse alle donne per l'aumento dell'età di pensionamento a 65 anni non sono sufficienti per la sinistra e i sindacati, mentre sono eccessive per i datori di lavoro e la destra

BERNA - Il Consiglio federale non sembra ancora soddisfare tutti con la sua proposta di riforma dell'AVS, presentata oggi in conferenza stampa. Le compensazioni concesse alle donne per indorare la pillola dell'aumento dell'età di pensionamento da 64 a 65 anni non sono sufficienti per la sinistra e i sindacati, mentre sono eccessive per i datori di lavoro e la destra.

Il PS respinge questo nuovo tentativo di compromesso nella sua forma attuale e ricorda che le donne continuano a guadagnare meno degli uomini e che le loro pensioni sono nettamente inferiori. Secondo il partito le misure compensatorie, pari a 700 milioni di franchi, sono tutt'altro che sufficienti. È dunque «inaccettabile» che siano le donne le sole a dover pagare i costi della riforma dell'AVS.

Stessa musica da parte dell'Unione sindacale svizzera (USS): si rammarica che, invece di affrontare il vero problema della pensioni insufficienti, «il Consiglio federale continui a concentrarsi sull'innalzamento dell'età di pensionamento delle donne». La compensazione fornita non risponde ai loro veri problemi.

Per Travail.Suisse la riorganizzazione della previdenza vecchiaia a spese delle donne non è né equa né in grado di convincere una maggioranza. Le misure di compensazione sono sproporzionate rispetto alle persistenti disuguaglianze in materia di rendite e salari, aggiunge l'organizzazione sindacale, che pertanto respinge la proposta.

Datori di lavoro poco entusiasti - La riforma presentata non suscita entusiasmo neppure negli ambienti imprenditoriali. L'Unione svizzera degli imprenditori (USI) è in disaccordo con l'approccio del Governo basato sulle entrate. Ritiene che l'aumento proposto per l'IVA di 0,7 punti percentuali rischi di avere un impatto significativo sui cittadini e sull'economia.

Se l'organizzazione che riunisce le associazioni dei datori di lavoro accoglie con favore il progetto di innalzare l'età di riferimento delle donne, d'altro canto ritiene che gli effetti positivi della misura saranno più che dimezzati attraverso l'importo di compensazione. La soluzione risulterebbe invece equilibrata con un aumento dell'IVA di 0,3 punti e delle compensazioni per un massimo di 400 milioni di franchi.

Anche l'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM) raccomanda un innalzamento dell'IVA di 0,3 punti al massimo. L'organizzazione delle PMI si oppone invece a tutte le misure di compensazione, in quanto i risparmi che scaturirebbero dovrebbero essere utilizzati esclusivamente per risanare l'AVS. Lo stesso parere è stato espresso dall'UDC.

Armonizzazione accolta positivamente - Il PPD accoglie invece con più favore il progetto presentato dal responsabile del Dipartimento federale dell'interno (DFI) Alain Berset. Tuttalpiù i popolari democratici deplorano che la proposta del Consiglio federale «mantenga nell'AVS la penalizzazione discriminatoria del matrimonio». Il partito chiede che questa venga almeno ridotta nell'ambito delle misure compensatorie.

Come il PPD, il PLR difende il punto centrale della riforma, ossia l'armonizzazione dell'età di pensionamento a 65 anni. Il partito chiede tuttavia misure di compensazione «equilibrate».

I liberali radicali sostengono la variante da 400 milioni di franchi come anche una revisione «ampiamente» al ribasso dell'aumento dell'IVA. Ritengono pure importante fornire incentivi per permettere a coloro che lo desiderano di lavorare più a lungo.

I Verdi liberali giudicano «equi» i principali elementi della riforma. Chiedono tuttavia che il secondo pilastro sia trattato parallelamente all'AVS e non in modo indipendente.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Yoebar 1 anno fa su tio
Date meno soldi alla migrazione così andiamo tutti in pensione prima dei 60 anni
Giovanii 1 anno fa su tio
Che sistema "perverso" ..
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-30 00:35:11 | 91.208.130.86