Tipress (archivio)
SVIZZERA
12.06.2019 - 10:320
Aggiornamento : 12:12

Preferenza indigena: «Disoccupati poco interessati ai posti»

Il Blick rileva che i problemi in questo ambito non riguardano solo gli uffici regionali di collocamento. «Su 68 telefonate ha risposto una sola persona»

ZURIGO - A non funzionare nell'ambito della preferenza indigena non sono solo gli uffici regionali di collocamento (URC): anche gli stessi disoccupati appaiono poco interessati al lavoro che viene loro proposto, sostiene oggi il Blick.

Su mandato del quotidiano - che ieri aveva criticato gli URC, perché scarsamente attivi - un'azienda di collocamento del personale ha telefonato a 68 senza lavoro che avevano un profilo adatto per un posto vacante di falegname, disponibile da subito e al 100%. Il bilancio dopo un'ora di chiamate viene definito desolante dai reporter del giornale: ha risposto una sola persona, in tutti gli altri casi si è attivata solo la segreteria telefonica.

E questo è avvenuto in un martedì piovoso: con il bel tempo è praticamente impossibile raggiungere persone in cerca di impiego attraverso il portale Jobroom.ch, spiega l'imprenditore che ha effettuato il test. «Forse perché vanno in piscina», aggiunge. Vengono ignorati anche i mail e i messaggi sulla segreteria telefonica. «Nei casi estremi devo fare sino a 100 telefonate al giorno per trovare un collaboratore per un posto disponibile».

Il Blick dà voce anche alla frustrazione dei datori di lavoro, che ricevono solo poche candidature dagli UFR e quelle poche spesso non sono utili. Magari poi i disoccupati chiamati per un appuntamento non si presentano. Persino nei settori in cui vi sono tanti senza lavoro è difficile trovare personale adatto.

Hans-Ulrich Bigler, direttore dell'Unione svizzera arte e mestieri (USAM), non è sorpreso: in particolare nei rami come quello della costruzione e della gastronomia sono annunciati molti disoccupati che spesso non hanno alcun interesse per un nuovo impiego. «Lo sento di continuo e questo mostra che l'applicazione rigida della preferenza indigena per i posti vacanti non porta nulla, se non maggiore burocrazia», afferma il consigliere nazionale (PLR/ZH).

1 sett fa Il Blick denuncia: «La preferenza indigena è una farsa»
Commenti
 
tip75 1 sett fa su tio
ahahh ma per favore per favore quando la smettiamo di raccontare bazzanate??? l ufficio di collocamento serve solo a foraggiare le tasche di pochi e svuotare quelle del contribuente non di certo ad aiutare al collocamento. un business creato ad arte dov’è quattro frustrati possono esercitare il ruolo da padreterni o fare i marstrini ad adulti che sono finiti nella rete di chi assume solo chi costa poco o vien da fuori
klich69 1 sett fa su tio
BLICK GIORNALE SATIRICO PIÙ KE ALTRO TANTO DICE IL VERO PROBLEMA CHE SONO I SALARI.
Maxy70 1 sett fa su tio
Magari anche perché sono posti di lavoro tagliati su misura per la mano d'opera frontaliera, a salari con i quali non si può vivere in Svizzera! Senza questa sciagurata "libera circolazione" (a senso unico, per i disoccupati UE) i Sigg. datori di lavoro dovrebbero creare condizioni accettabili per gli Svizzeri. Sbaglio?
Güglielmo 1 sett fa su tio
semplicissimo… un datore di lavoro chiama perché sei in disoccupazione e ritiene che sei idoneo per il posto offerto? rispondi di no? TI SALTA LA DISOCCUPAZIONE CICCIO….. BASTA NADA THE END ! Altro che protezione, un paio di ciufoli !
Danny50 1 sett fa su tio
Normale. Meglio stare a casa in assistenza che lavorare per qualche soldo in più che poi va a finire in imposte.
max0920 1 sett fa su tio
certo che non ce interesse negli anni il lavoro si e sempre piu precarizzato e gli unici che ci anno guadagnato sono stati le agenzie di lavoro interinale e le ditte che usano i dipendenti come fazzoletti usa getta con la minaccia costante del licenziamento se non si accettano le angherie del datore di lavoro.
gmogi 1 sett fa su tio
Perché vengono proposti lavori dall’Urc? Mi giunge nuova questa cosa.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-20 10:06:04 | 91.208.130.87