Screenshot Video Tele Basel
Due uomini albero in cerca di una "preda"...
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
14 min
Il Consiglio nazionale in breve
ZURIGO
32 min
L'intervento rarissimo che ha salvato la vita al piccolo Fabian
SVITTO
38 min
Contadino cade in una vasca di liquame e muore
SVIZZERA
40 min
Codice stradale troppo severo, si corre ai ripari
ZURIGO
55 min
Commessa da 143 milioni per Implenia
GRIGIONI
1 ora
Un colpo di sonno e lo schianto
SVIZZERA
1 ora
Allevamento intensivo, depositate oltre 100mila firme
SVIZZERA
2 ore
Rischiò un frontale con la polizia: sconfessato dal TF
SVIZZERA
2 ore
Swiss: un'estate 2019 un po' più puntuale
URI
3 ore
Ecco cosa può succedere quando ci si distrae...
SVIZZERA / UNIONE EUROPEA
3 ore
Finanziamento dei partiti, chiusa la procedura contro la Svizzera
ZURIGO
3 ore
PMI meno ottimistiche per il futuro
BERNA
3 ore
Tabacco, verso un giro di vite su vendita e pubblicità per minori
SVIZZERA
3 ore
Migros ritira i Chicken Nuggets dei Lillibigs: contengono pezzetti di osso
GINEVRA
3 ore
Il motore "sputa" scintille, panico in volo
BASILEA CAMPAGNA
11.06.2019 - 16:090
Aggiornamento : 17:24

Quell'antica tradizione «banalizza la violenza sessuale»

Le femministe puntano il dito contro l'usanza praticata la domenica di Pentecoste ad Ettingen in cui i giovani si travestono da alberi e gettano le ragazze nella fontana del paese per renderle fertili

LIESTAL - Travestirsi da cespuglio per poi gettare le ragazze nella fontana del paese, in ossequio a un'antica tradizione legata alla fertilità: questa usanza praticata la domenica di Pentecoste dai giovani di Ettingen (BL) è finita nel mirino delle femministe.

«Viene effettuata una caccia alle donne che sono poi costrette a compiere un atto contro la loro volontà», afferma Anna-Beatrice Schmaltz, responsabile delle campagne dell'organizzazione femminista Cfd, Christlicher Friedensdienst (servizio di pace cristiano), in dichiarazioni riportate da 20 Minuten. Questo non fa che riprodurre degli stereotipi di genere, aggiunge.

I giovani, chiamati "Pfingstblitter" (quelli che sono nudi a Pentecoste), si muovono nel villaggio completamente coperti da rami e fogliame: dopo aver adocchiato una ragazza - e aver preventivamente messo al sicuro cellulare e altri oggetti di valore - la portano a fare un bagno fuori programma nella fontana. Offrendo magari anche un goccio di alcol per superare lo shock.

«Si tratta di una vecchia usanza legata alla fertilità, di origine celtica o alemanna», ha spiegato a Tele Basel il presidente della locale associazione culturale, Markus Christen. «La tradizione vuole che coloro che finiscono nella fontana rimangano incinte nell'anno successivo». La consuetudine è tornata di moda negli anni '70 del secolo scorso.

Ma una tradizione del genere, pur se dovesse risalire alla notte dei tempi, ha ancora spazio nella realtà odierna? No, risponde Schmaltz del Cfd. «La focalizzazione dell'attenzione su ragazze e giovani donne, che un anno più tardi rimangono incinte, è discutibile sul piano simbolico e banalizza la violenza sessuale», sostiene.

Commenti
 
Libero pensatore 3 mesi fa su tio
Capisco che il tema della violenza sulle donne sia importante, così come lo è la discriminazione e quant’altro. Ultimamente però mi pare sia stia decisamente esagerando. Stiamo arrivando alla psicosi.
Um999 3 mesi fa su tio
Se commento la Signora vengo accusato per vilenza sessuale? Visto i tempi che corrono
Nmemo 3 mesi fa su tio
Queste rispettabili signore, non sarebbero donne da rispettare secondo le femministe?
sedelin 3 mesi fa su tio
cosa c'entra la violenza sessuale con questa vecchia tradizione? la signora é un po' confusa...
miba 3 mesi fa su tio
Prendere Anna-Beatrice Schmaltz e gettarla nella fontana non sarebbe una cattiva idea: ):):)
albertolupo 3 mesi fa su tio
@miba no per carità, che poi rimane incinta...
Frankeat 3 mesi fa su tio
@albertolupo HAI VINTO!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 15:33:21 | 91.208.130.87