Immobili
Veicoli
Keystone
ZURIGO
30.05.2019 - 17:000
Aggiornamento : 18:34

Condannato in tribunale per non aver scansionato 350 franchi di filetto

È successo a un assicuratore zurighese che sostiene di essersene semplicemente dimenticato, per il giudice però ci sarebbero «troppe coincidenze»

ZURIGO - Alle casse automatiche non aveva scansionato 350 franchi di filetto di manzo, per questo motivo la Corte Suprema di Zurigo lo ha ritenuto colpevole di furto. Inizialmente chiamato a risponderne al tribunale di Winterthur (ZH) era stato assolto.

La tesi della difesa è che l'uomo - semplicemente - si era sbagliato dimenticandosi di passare la carne, parte di una spesa più ampia. Le attenuanti erano lo stress, l'imputato è un professionista nel settore delle assicurazioni in una settimana nera, e un non specificato problema di salute. Al supermercato, dove doveva fare da solo la spesa settimanale, poi ci sarebbe stato un impiccio con i sacchetti, e lui avrebbe dimenticato ti scansionarne uno (quello che conteneva il pregiato taglio di carne).

A non convincere pienamente il fatto che delle due borse, quella scansionata conteneva beni a basso prezzo per 80 franchi mentre l'altra  1,5 kg di filetto di manzo. Ma non si era accorto che stava pagando davvero troppo poco? In sua difesa, il processato conferma la sua buona fede. Più attento è invece stato il personale della cassa che è intervenuto per un esame, scoprendo il "problemino". Secondo l'avvocato dell'uomo però: «Non si può provare che abbia agito intenzionalmente».

Stando al giudice  ci sarebbero «troppe coincidenze», citando anche le riprese video della cassa in cui lo si vede concentrato (e non con la testa fra le nuvole) e anche intento a controllare la ricevuta. La corte ha così confermato la richiesta del pubblico ministero, condannandolo e asegnandogli 60 aliquote giornaliere da 100 franchi.

Stando alla difesa non è escluso il ricorso al Tribunale federale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 2 anni fa su tio
Dura la vita degli assicuratori che si ricordano solo quando ti scade una Polizza, ma dimenticano di pagare la parte più "pregevole e costosa" della spesa fatta. Furbo con gli assicurati ma con le derrate alimentari........... ;-((
vulpus 2 anni fa su tio
Non sono un abitüé dei grandi magazzini, ma prediligo le cassiere, cercando di favorirne il lavoro e il posto di lavoro. Non è vero che sono posti di lavoro da eliminare: sono solo posti di lavoro perso, a favore degli azionisti dei grandi magazzini.
matteo2006 2 anni fa su tio
Rispondo ad Adria Croci-Maspoli che osanna le cassiere perchè non ci va lei a farlo quel lavoro? Nel 2019 certe posizioni lavorative è giusto che vadano a svanire col tempo esattamente come l'arrotino e il cocchiere anni or sono. Non bisogna mantenere con la forza posti di lavoro poco qualificati ma formare il personale e offrire posti di lavoro adeguati.
matteo2006 2 anni fa su tio
Si certo prendi un filetto da 350 paghi alla cassa 80 (spesa ben più ampia?) e non ti rendi conto che forse qualcosa non quadra, ridicole le scusanti problemi di lavoro e salute, perchè è l'unico ad avere problemi al lavoro stress e mille cose in testa a cui pensare, se tutti usassero questa scusa la coop fallirebbe domani pomeriggio.
seo56 2 anni fa su tio
Qualcosa non torna... CHF 350 per 1,5 kg di carne!!! Cara Redazione non è meglio verificare le notizie che scrivete?
MrBlack 2 anni fa su tio
1,5 kg 350.—.....Mi sembra che qualcosa non convince neppure nell’articolo...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-27 01:17:50 | 91.208.130.85