tipress (archivio)
BERNA
15.05.2019 - 16:450

Rafforzare la manodopera residente e tutelare gli anziani

Il Consiglio federale ha disposto oggi una serie di misure, in particolare a favore degli anziani

BERNA - Le imprese elvetiche devono reclutare il più possibile in Svizzera i lavoratori di cui hanno bisogno. Perciò il Consiglio federale ha disposto oggi una serie di misure, in particolare a favore degli anziani, per promuovere il potenziale della manodopera già presente nella Confederazione.

Le proposte dell'esecutivo sono state illustrate in una conferenza stampa a Berna dai consiglieri federali Alain Berset e Karin Keller-Sutter. L'obiettivo dei provvedimenti è di migliorare la competitività dei lavoratori più in là con l'età, agevolare l'accesso al mercato del lavoro per chi fatica a trovare un impiego e perfezionare l'inserimento professionale degli stranieri residenti in Svizzera.

Inoltre, il governo intende assicurare prestazioni transitorie agli over 60 che hanno esaurito il diritto all'indennità e che, nonostante gli sforzi, non riescono più a trovare un impiego. Questo garantirebbe loro il fabbisogno vitale fino al raggiungimento del pensionamento ordinario.

Il volume degli investimenti per rafforzare il potenziale della forza lavoro residente ammonta a circa 300 milioni di franchi. Tra il 2020 e il 2022, 62,5 milioni saranno versati annualmente nel programma di incentivazione degli uffici regionali di collocamento a favore dei disoccupati più anziani. I costi per le prestazioni transitorie sono invece stimati, per l'anno dell'introduzione, a circa 95 milioni.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-19 21:25:09 | 91.208.130.87