Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
23.04.2019 - 14:460

Il libretto delle vaccinazioni diventa elettronico

Non può essere smarrito, il software analizza automaticamente lo stato vaccinale, è accessibile sempre e ovunque

BERNA - Non sempre il libretto cartaceo permette ai pazienti di verificare l'aggiornamento delle vaccinazioni. Partendo da questa constatazione, l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha lanciato una nuova campagna a favore della versione elettronica.

Ciò avviene in concomitanza con la Settimana europea della vaccinazione, che si terrà da domani fino al 30 aprile, si legge in una nota odierna. Il libretto cartaceo non è facile da decifrare e può inoltre essere smarrito, sottolinea l'UFSP.

D'altro canto, quello elettronico permette di sapere sempre se le vaccinazioni sono aggiornate, poiché il software analizza automaticamente lo stato vaccinale. Se questo non è adeguato, il paziente viene immediatamente avvisato per SMS o per e-mail e gli viene comunicata la vaccinazione o il richiamo da fare.

Un altro vantaggio è che, essendo accessibile ovunque, anche in viaggio o nelle situazioni di emergenza, il libretto elettronico permette di evitare le vaccinazioni inutili e non può andare perso. Nel giro di un anno il numero di persone che lo utilizza è fortemente aumentato, passando da 150'000 utenti nel 2018 agli attuali 214'000, per i quali sono stati registrati 4 milioni di vaccini, ricorda l'UFSP.

La campagna "Vaccinazioni aggiornate?" è diffusa su Internet e su social come Instagram e Facebook. Gli annunci mostrano la reazione sorpresa di chi non è al corrente della propria situazione personale in merito o l'ha dimenticata.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-21 09:26:06 | 91.208.130.86