Tipress
SVIZZERA
23.04.2019 - 11:030

Calano le domande d'asilo nel primo trimestre del 2019

Dall'inizio di marzo, le domande d'asilo sono evase in tutta la Svizzera secondo una procedura velocizzata

BERNA - Nel primo trimestre del 2019 sono state presentate in Svizzera 3682 domande d'asilo, il 9% in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Nel solo marzo le richieste sono state 1289, numero quasi identico al medesimo mese del 2018.

Dall'inizio di marzo, le domande d'asilo sono evase in tutta la Svizzera secondo una procedura velocizzata, ricorda in un comunicato odierno la Segreteria di Stato della migrazione (SEM). Quelle depositate prima di tale data sono invece evase conformemente al diritto previgente.

Lo scorso mese, i principali Paesi di provenienza dei richiedenti asilo giunti nella Confederazione sono restati l'Eritrea (309 domande) e l'Afghanistan (98). Seguono la Turchia (95), la Siria (93) e lo Sri Lanka (72).

In marzo la SEM ha liquidato in prima istanza 1452 richieste. Inoltre, nel corso di marzo 126 rifugiati riconosciuti sono stati accolti in Svizzera nel quadro del programma di reinsediamento dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), destinato alle persone particolarmente vulnerabili che si trovano in Siria e nei Paesi vicini. Hanno ricevuto ospitalità, precisa la SEM, nel quadro del contingente di 2000 rifugiati approvato dal Consiglio federale nel dicembre 2016, il che porta a 1975 il numero di profughi arrivati sinora nella Confederazione in questo contesto.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-19 14:52:41 | 91.208.130.85