Keystone - foto d'archivio
GINEVRA
10.04.2019 - 16:110

Poliziotti sotto inchiesta per «fatti indegni»

Gli agenti sarebbero accusati di violazione del segreto d'ufficio e accettazione di vantaggi. Il caso è scoppiato in seguito all'arresto di un uomo attivo nel settore della prostituzione e immobiliare

GINEVRA - L'Ispettorato generale dei servizi di polizia (IGS) di Ginevra ha aperto una inchiesta contro diversi poliziotti. Questi, secondo il settimanale GHI, sono accusati di violazione del segreto d'ufficio e accettazione di vantaggi.

Il Ministero pubblico ginevrino non ha finora fatto alcun commento in merito a questa vicenda. Il consigliere di Stato Mauro Poggia, responsabile del dipartimento della sicurezza, ha inviato a tutti i membri della polizia un messaggio di posta elettronica - di cui Keystone-ATS ha preso visione - nel quale sostiene che i fatti, se confermati, sarebbero indegni per un poliziotto. Nell'e-mail non emergono invece dettagli in merito all'inchiesta.

Secondo GHI il caso è scoppiato in seguito all'arresto di un uomo attivo a Ginevra nel settore della prostituzione e in quello immobiliare. Il suo telefonino conterrebbe numerosi messaggi scambiati con poliziotti, nonché informazioni confidenziali.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-21 07:41:10 | 91.208.130.87