Deposit
SVIZZERA
01.04.2019 - 07:140
Aggiornamento : 10:36

«Un allievo su tre è troppo stupido per essere al liceo»

Lo sostiene una professoressa del Poli di Zurigo e, secondo lei, è un problema per tutti. La colpa? Della famiglia, ma anche della scuola

ZURIGO - Sarebbero  troppi i ragazzi che finiscono sui banchi del liceo anche se non sono abbastanza intelligenti per affrontarne il percorso di studi. È questa la tesi radicale della professoressa del Poli di Zurigo Elsbeth Stern esposta sulle pagine della SonntagsZeitung.

Secondo lei, infatti, almeno il 30% dei liceali «sono troppo stupidi per seguire le lezioni». All'origine di questa sua uscita un test svolto a tappeto in diverse scuole superiori svizzere che hanno identificato la presenza di un numero abbastanza elevata di QI bassi: «In diversi arrivavano a 80, ben al di sotto della media di 100». La colpa? Da suddividere equamente fra le famiglie e il corpo insegnanti.

«I genitori spesso e volentieri sopravvalutano l'intelligenza dei loro figli», sostiene Stern, e questo succede spesso nelle case in cui mamma e papà hanno una laurea: «Capita che ragazzi non preparati vengano spinti da mamme e papà istruiti mentre altri, che invece avrebbero i mezzi intellettuali, non vengono sostenuti dalla famiglia». Il modo migliore per agire, secondo lei, sarebbe «valutare il comportamento durante i primi 6 anni della scuola dell'obbligo, per capire se c'è l'attitudine allo studio».

Per questo motivo, ribadisce Stern, sarebbe necessario “potenziare” i maestri di scuola elementare: «Per evitare gente poco formata e motivata sarebbe meglio richiedere comunque una laurea per iniziare la formazione». In questo modo si eviterebbero situazioni critiche al liceo con studenti in difficoltà in materie come la matematica avanzata: «Chi ha un QI di 115 o superiore non dovrebbero avere alcun problema».

È giusto, quindi, che circa il 20% dei ragazzi continui con gli studi liceali? «Sì, ma l'importante è che sia il 20% giusto». Altrimenti, ci rimettiamo tutti: «Rischiamo di avere meno medici, avvocati e  insegnanti intelligenti. A perderci è tutta la società».

Commenti
 
Marco Cantarella 1 mese fa su fb
2 su 3 che hanno il master non hanno lavoro...
Moreno Pietra 1 mese fa su fb
Un asino puoi travestirlo da cavallo ma prima o poi raglierà!!! Ma spesso sono i genitori che non vogliono lasciare scegliere la strada ai propri figli per compensare dove loro hanno fallito, oppure perchè io sono così e anche i miei figli devono esserlo!
Martina Albertini 1 mese fa su fb
Non piacerà la formulazione, che è repellente, ma non ha torto: nelle università ci sono molte persone che non dovrebbero essere lì. Non perché sono stupide, ma perché oggettivamente le loro qualità non sono valorizzate come lo sarebbero in un'altra professione o specializzazione. Bisogna smetterla di spingere o ragazzi verso gli studi (non solo liceali) come se fosse l'unica via possibile, specie se per i ragazzi è troppo oneroso - sì, esistono anche ragazzi che non ce la fanno dal punto di vista accademico, così come esistono quelli che non sanno manco cambiare una lampadina. Ci sono migliaia di opzioni e ognuno ha le sue doti, che famiglia e scuola dovrebbero incoraggiare a coltivare. Le famiglie scaricano la colpa sui docenti ("non ci sono più i docenti di una volta!" credetemi, dai racconti di mia madre sessantacinquenne ogni tanto pare pure meglio) e la scuola sulle famiglie, ma bisogna lavorare insieme. Se uno fa un figlio, scelta sua, ma deve prendersene cura dal profilo anche emozionale, non solo economico, aiutarlo a sviluppare talenti ed essere pragmatico. Anche io volevo diventare una fisica nucleare ma davanti alle mie difficoltà ho dovuto ridimensionare, con l'aiuto dei miei e della scuola, e trovare un percorso adatto a me. Perché ero stupida nel senso scientifico del termine: incapace di superare mie limitazioni personali, anche se ho tentato. Oggi son felice lo stesso, anche se il mio prof di matematica diceva che ero zero portata per la sua disciplina. Aveva ragione. Cosa c'è di scandaloso?
Angela Croci 1 mese fa su fb
Allora chi non frequenta il liceo è uno stupido , ma per favore basta 😳
Francesco Cec Moretti 1 mese fa su fb
A rifare l''esperienza mai andrei al liceo. Esci che non hai niente in mano
Morena Ferrari-Robbiani 1 mese fa su fb
Anche un proff su due!!!
Aline Panda Marchesi 1 mese fa su fb
Io sono dell’idea che sia giusto insegnare ai nostri figli ad impegnarsi e dare il loro massimo, ma dobbiamo essere anche onesti con noi stessi e i nostri figli, seguendoli nella loro scelta scolastica e professionale senza mettergli il peso della nostra aspettativa. Giusto spronarli all’impegno e allo studio,ma non facendoli sentire di seconda categoria qualora non riuscissero ad avere i requisiti per il liceo. E poi spesso il non riuscire corrisponde al non interesse per un determinato percorso. Per fortuna non abbiamo tutti gli stessi interessi e le stelle caratteristiche. Chi non sceglie il liceo non è di serie B
Lorena Palme 1 mese fa su fb
La stupida e‘ lei ...alcuni ragazzi maturano dopo e arrivano ad alcune professioni senza avere frequentato il liceo ...hanno passato un servizio poche settimane fa‘ che lo dimostra e vogliamo parlare di Sergio Ermotti lui non ha fatto il liceo e guardate dov‘e‘ arrivato 💪👍👍forza giovani credere in voi e soprattutto siate felici🙏😍
Federico Fritz Eschler 1 mese fa su fb
Chi é troppo stupido per la scuola di giornalismo scrive su tio
Silvia Galli 1 mese fa su fb
Questa gente vuole solo fare parlare di sé... più assurdo quello che dice più se ne parla 🙈la vera condanna è vivere in una società mediatica... troppo fumo e niente sostanza
Andrea Weber 1 mese fa su fb
Il problema è che hanno abbassato i requisiti minimi per accedere alle scuole superiori, quindi i ragazzi si accontentano del minimo per cedere a quella o a quell'altra scuola. La stupidità non c'entra, è mancanza di impegno.
Maria Suatoni 1 mese fa su fb
Io ho insegnato in una scuola Svizzera per molti anni.. non ho mai incontrato un allievo o un'allieva che definirei "stupido/a" ...non mi sarei mai permessa di dirlo e neppure di pensarlo! Ogni allievo o allieva aveva la sua intelligenza, sta agli insegnanti cercarla e valorizzarla! Nella scuola ci sono molti "stupidi" ma non sono gli allievi! Mi spiace dirlo, ma lo penso!
Luigi Lavermicocca 1 mese fa su fb
Acc, e io che pensavo che le scuole svizzere fossero migliori di quelle italiane.. Ma forse è la voce di un isolato insegnante tecnocratico.
Damir Svagusa 1 mese fa su fb
Ma se facessero la selezione ancor prima del liceo?
Darya Shiryaeva-Ammann 1 mese fa su fb
Ripetete con me: NON FARCELA AL LICEO NON TI RENDE UNA PERSONA STUPIDA, NON FREQUENTARE IL LICEO NON TI RENDE UNA PERSONA STUPIDA
Maria Costa 1 mese fa su fb
Anche se sono intelligente gli insegnanti gli tagliano le gambe. Parlo per esperienza mio figlio dopo aver frequentato 2 mesi di liceo mi hanno chiamata a dire che non era portato per fare liceo. Peccato perché ha frequentato un’altra scuola e ha pure ricevuto il premio del miglior .Lui è sempre stato bravo nelle elementari,medie solo liceo non era bravo
Anide Pinco 1 mese fa su fb
Non bisogna essere intelligente per andare al liceo, basta studiare.
Basy Basy 1 mese fa su fb
E invece di politici stupidi? 1 su quanti? I giovani sono il futuro...
Katia Casà 1 mese fa su fb
Ma questa come si permette??? Insulti gratuiti!!!
Ivan Vuletic 1 mese fa su fb
Tanto non serve a nulla... Lavoro ugualmente
LAMIA 1 mese fa su tio
Ragazziiiiiiii ricordate che è il 1 aprile! Gli ignoranti ci sono sempre stati e sempre ci saranno
Sonia Foraboschi-Locatelli 1 mese fa su fb
Troppo stupido? Per essere una prof del poli e' assai delutente e svilente il suo commento🤬🤬
Michele Dotta 1 mese fa su fb
sicuramente un grosso problema per gli allievi Ticinesi é la lingua ..... ma superato questo mi sembra che di solito i nostri ragazzi ottengono dei buoni risultati ....
Juan Canepa 1 mese fa su fb
Finchè in Ticino gli orientatori professionali alle scuole medie alla richiesta di aiuto di un alunno di 15 anni nel trovare una professione risponderanno con "se non lo sai tu cosa vuoi fare io non posso fare niente" non cambierà mai niente. Diverso nei grigioni, già dalla 3a media vengono organizzati stage in diverse professioni e scuole per individuare una strada.
nordico 1 mese fa su tio
In un famoso libro (che gli ha fatto perdere il posto) l'autore ha portato le prove (negate dalla sinistra) che nella sua nazione la grande affluenza di migranti africani e arabi sta contribuendo ad abbassare il QI della nazione. Le prove sono inconfutabili ma politicamente sgradite. Il libro è stato un successo, ma probabilmente lascerà le cose come sono, dal momento che le soluzioni sono politicamente improponibili.
Lore62 1 mese fa su tio
@nordico Di libri spazzatura ne è pieno il mondo, anche quello sullo sbarco sulla luna fatto in uno studio cinematografico ha fatto un gran successo... Pensa che noi nel medioevo (dal QI "superiore") mentre perdevamo tempo nell'inseguire le streghe da bruciarle sul rogo, o fare salassi per ogni malanno, e convinti che la terra fosse piatta, il mondo islamico in quell'epoca faceva importanti progressi nel campo della scienza, dell'algebra, della chimica, della geologia, della trigonometria sferica, toccando settori diversi come l'arte, l'architettura, la medicina, l'agricoltura, la musica, il linguaggio e la tecnologia. Solo DOPO l'Europa assorbì le conoscenze della cultura islamica, importante base per la formazione della nuova Europa!
nordico 1 mese fa su tio
@Lore62 Caro Lore, non viviamo più (per fortuna) nel medioevo e un simile paragone è improponibile. Lo studio dei vari QI dei popoli è stato fatto su base scientifica e, come risultato, abbiamo che la razza gialla è a noi superiore mentre le razze scure (nere, meticce, creole e altro) sono le più sfavorite. Per quanto riguarda i "progressi" del mondo islamico medievale - senza entrare in materia altrimenti ci vorrebbe un intero trattato - posso dirti che in massima parte sono dovuti ad avere incorporato le scoperte e i progressi esistenti nei territori conquistati militarmente. L'algebra, ad esempio, è di antica origine e veniva già utilizzata da egiziani e babilonesi.
Drilona Gega 1 mese fa su fb
Una vera notizia, completa, sarebbe a confronto: 1 su qnti prof. sono stupidi??
Francis 1 mese fa su tio
Forse la Stern è stata un po' drastica, ma ha detto quello che molti pensano e che non vogliono esternare per falsa correttezza. Ci sono effettivamente ragazzi e ragazze che al liceo non dovrebbero andare semplicemente perchè non hanno le qualità necessarie e altri che potrebbero farlo, prendono altre strade. E' difficile e anche un tantino discriminatorio dire a qualcuno che non sarà in grado di superare l'ostacolo Liceo. Ma forse una piccola selezione andrebbe fatta in precedenza.
Elviana Ella 1 mese fa su fb
Stupida è lei.
Nina Bianco 1 mese fa su fb
Sono intelligenti a prescindere dagli studi! Vedi tanti scienziati etc etc. Almeno non diventano degli automi come voi!
Tarık Demircan 1 mese fa su fb
Si infatti, hanno inventato tanto di quelle tecnologie che poi hanno impanato il cervello dei giovani con le consol natel e tablet etc! Bravi hai scienziati!
Nina Bianco 1 mese fa su fb
Tarık Demircan guarda non ti rispondo neanche, sarebbe una causa persa a priori.
Mario Il Gobbo 1 mese fa su fb
...vale anche per gli insegnanti...
Cristina Mauri 1 mese fa su fb
Troppo stupido è un pò forte!..
Elena Lalla Bergamaschi 1 mese fa su fb
Sta genia si farà fare i mobili su misura da uno stupido falegname 🤭 una professoressa che si esprime in questo modo è penosa
Rita Guidotti-Vaccaro Bellè 1 mese fa su fb
Bla bla bla bla... è da decenni che sento questi discorsi. Non tutti i ragazzi che frequentano il liceo devono diventare ingegneri o matematici... C'è chi vuole laurearsi anche nelle materie umanistiche...ecc..
Angela Pace 1 mese fa su fb
I docenti, ad iniziare dalle scuole elementari, dovrebbero impegnarsi di più riguardo il programma scolastico e ancor di più nei confronti degli studenti che fin da subito mostrano di avere delle carenze. I figli comunque devono essere seguiti, scolasticicamente parlando, anche a casa. Cioè un po' di compiti pomeridiani non hanno mai mandato al cimitero nessun bambino, si studia, si deve studiare di più, in Svizzera si fa molto poco e noi genitori abbiamo il compito se non il dovere di stimolare di più i ns figli.
Aline Panda Marchesi 1 mese fa su fb
Angela Pace questo sicuramente, ma dobbiamo essere anche onesti con noi stessi e i nostri figli, seguendoli nella loro scelta scolastica e professionale senza mettergli il peso della nostra aspettativa. Giusto spronarli all’impegno e allo studio,ma non facendoli sentire di seconda categoria qualora non riuscissero ad avere i requisiti per il liceo.
Florian Flo 1 mese fa su fb
Se ce l ha fatta lei con questa affermazioni.. ce la possono fare tutti direi😉
Mattia Sciamanna 1 mese fa su fb
Potete andare tranquillamente a fanculo voi e le scuole😘
Tarık Demircan 1 mese fa su fb
“Stupido è chi lo stupido fa!” professoressa Poli, prendi esempio da Forrest Gump.
Leonardo Valsangiacomo 1 mese fa su fb
Una professoressa è troppo stupida per essere al poli.
Nicoletta Ceronetti 1 mese fa su fb
A prescindere che il termine “stupido” è da STUPIDI 😡 !!! Ormai si sa, si punta in alto, le famiglie (genitori in primis) VOGLIONO che i loro figli SIANO DI PIÙ, I MIGLIORI ! i migliori di che e di chi? Tipico della mentalità di troppi ormai. Cosa avrebbe di diverso da altri, una buona sarta? Un ottimo meccanico? Un eccellente falegname? Un superbo fornaio? Rimanere con i piedi per terra e non aver timore di affaticare le braccia, contribuirebbe alla ripresa di quell’economia andata persa, finita 😡 ! Formiamo dei buoni funzionari per gli uffici governativi e sociali piuttosto. Al bisogno del cittadino non si sa dare risposta. L’incompetenza in quegli uffici è alle stelle ! Concentriamoci e tiriamo insieme le idee (come si dice in buon dialetto) ! sarebbe la miglior cosa da fare . E via sti livelli A e B dalle medie, che non fanno altro che discriminare i ragazzi ! 😡
Mari Maria 1 mese fa su fb
Nicoletta Ceronetti sono pienamente d’accordo con te 👏👏👏👏👏.
Tonia Renna 1 mese fa su fb
Spero sia questo il vostro pesce 😳
Manu Barcella Capobianco 1 mese fa su fb
secondo me la stupida e' lei...
Bacaude 1 mese fa su tio
Al Liceo lo acquisiscono eccome. Inoltre il fatto che molti studenti della stessa classe poi frequentino senza problemi le varie Università è la dimostrazione che i docenti il loro lavoro lo fanno. Se poi in quella classe c'è chi sempre arranca e forse avrebbe dovuto fare un'altra scuola... Sai è difficile per un docente far percepire che la cultura, lo studio e l'impegno sono importanti se poi arrivati a casa i ragazzi si rimbabiscono davanti ai PC o escono sempre con gli amici fino a tardi. Come prova ad alzare l'asticella viene accusato di severità ottocentesca da tutti quei genitori che puntano il dito su tutti i fannulloni ma se tocchi i loro pargoletti... Comunque sono perfettamente d'accordo con te sul fatto che fare il Liceo non è fondamentale per avere una buoan cultura e tantomeno lo è per avere soddisfazioni nella vita. Il roblema, secondo me, è che purtroppo molte famiglie battono su questo chiodo.
Bacaude 1 mese fa su tio
@Bacaude X Delia Alba sotto
pillola rossa 1 mese fa su tio
Stupidità non è il contrario di intelligenza. Del resto, che l’intelligenza possa talvolta essere d’ostacolo è stato dimostrato da Daniel Kahneman, premio Nobel e professore di psicologia all’Università di Princeton. Usando domande di aritmetica, Kahneman ha scoperto che le persone con un Q.I. alto tendono a trovare con più difficoltà le risposte semplici.
Semra Keles 1 mese fa su fb
Stupidi quelli che hanno fatto la ricerca
Mara Athena 1 mese fa su fb
https://youtu.be/8x1S7aKTKVY
Mara Athena 1 mese fa su fb
Secondo me l’ignoranza sta in chi ha redatto l’articolo o da chi ne ha dato l’informazione (professoressa). Stupido lo é chi stupido lo fa ... E gli allievi dovrebbero imparare da quest’ultimi ? Auguri ...
Barbara Zoli 1 mese fa su fb
forse quelli intelligenti sono stati spediti in altri lidi...?
Delia Alba Gu 1 mese fa su fb
Se andando al liceo acquisissero un piatto di cultura sopra la media, allora mi starebbe bene. Purtroppo la scuola al giorno d'oggi è malridotta. E anche qui abbiamo preso la malattia americana: tutti devono andare alle scuole superiori e non sporcarsi le mani. Di qualche giorno fa una domandina a un gioco televisivo. Di che fiume è affluente il Brenno? Mica si parlava di Alphacentauri ma del nostro piccolo Ticino. Colpa di chi? Ridocolo chi accusa le famiglie...mi pare che i docenti siano pagati a sufficienza per insegnare...
Tarık Demircan 1 mese fa su fb
La vera stupidità, è l'ignoranza! Magari hanno avuto problemi di salute o famigliari che non hanno potuto studiare il Liceo, ci sono anche quelli lazzaroni. Ma chi ignora tutto questo, dire 'stupido' la cosa non si mette aposto. Anzi, stupido per aver ignorato e basta!
Julijana Petkoska Nikolovska 1 mese fa su fb
Stupidi? Magari pigri o meno interessanti per andare avanti... non stupidi. Che brutta parola avete usato 😟
Edy Schiapacassa 1 mese fa su fb
MA TUTTI I POLITICI A BERNA PARLANO SOLO IL DIALETTO TEDESCO, NON IL VERO TEDESCO CHE SI PARLA IN GERMANIA!! MI SEMBRA CHE VISTO IL POSTO CHE OCCUPANO, LORO IN PRIMIS DOVREBBERO PARLARE LE 4 LINGUE NAZIONALI!!!! TUTTI STUPIDI????????????? RITA
Dan Kri 1 mese fa su fb
🦃 🦃
miba 1 mese fa su tio
Pesce d'aprile o no mai affermazione fu più azzeccata di questa
Bacaude 1 mese fa su tio
Studiare è dura. Bisogna capire che in famiglie dove non si legge nemmeno per sbaglio è difficile che uno studente possa innamorarsi della cultura e dello studio. L'uscita "troppo stupidi per essere al Liceo" è infelice ma inquadra il profondo disagio dei docenti che devono insegnare a ragazzi non particolarmente dotati. Docenti costretti a farli passare, perchè altrimenti rischiano ricorsi e queste ormai sono le direttive cantonali. Sveglia! un ripetente costa. Ormai questa politica è in atto in tutta Europa. Colpevoli naturalmente le famiglie che li seguono per calcio, danza e pianoforte ma figurati se hanno una libreria in casa o li portano ad una mostra. La cultura va nutrita. Studiare è un percorso in salita difficile e faticoso e la scuola va rispettata. Genitori, vostro figlio non è dislessico e non ha il disturbo dell'attenzione. Semplicemente non vi ha mai visto con un libro in mano, vi vede tutte le sere davanti alle tv ed è solo svogliato. Comunque tranquilli. Non è obbligatorio mandarlo al Liceo. Esistono decine di alternative valide che probabilmente gli daranno più soddisfazione.
Frenk Talarico 1 mese fa su fb
Chi ha scritto questo articolo è troppo stupido!
LAMIA 1 mese fa su tio
Pesce d aprile BOCCALONIIIIII
Natascha von Arx 1 mese fa su fb
Quella poco intelligente o "stupida" per usare le sue stesse parole è proprio questa professoressa!! Se molti studenti hanno difficoltà negli studi è proprio a causa di gente come lei che spegne anno dopo anno la genialità e la mente dei bambini e dei ragazzi! I genitori hanno solo la "colpa" di essersi fidati e affidati a questo sistema scolastico fallimentare! L'intelligenza è la capacità di usare risorse e conoscenze per adattarsi all'ambiente e rispondere ai problemi e alle sfide! La scuola NON prepara a questo! Questa docente dovrebbe, prima di parlare, accendere il suo di cervello!
Cinzia La Puma 1 mese fa su fb
Non commento neanche
Roberto Giannazzo 1 mese fa su fb
⚠️ prima domanda la terra è piatta o rotonda a tipo mappamondo®⁉️
Francesco Aluzzi 1 mese fa su fb
Allora. Non sono l’unico che lo pensa...
Patricia Widy 1 mese fa su fb
Giusto 8 ore stanno con i docenti e qui mi fermo 🤬
Luigi Gitto 1 mese fa su fb
Siamo certi che gli insegnanti siano tutti all'altezza di insegnare? Ne conosco alcuni che dovrebbero tornare a scuola!!!!
Edy Schiapacassa 1 mese fa su fb
CONCORDO CON LEI SIGNOR LUIGI GITTO, E`PROPRIO COSI`, POI DANNO LA COLPA AGLI ALUNNI E LI FANNO PASSARE PER RITARDATI MENTALI!!!!! INSEGNARE E`UN ARTE E UN DONO, NON E`SUFFICIENTE AVERE UNA LAUREA PER SAPERLO FARE!!!!!! RITA
Claudia del Piano 1 mese fa su fb
Verissimo
Nadia Morandi-Sargenti 1 mese fa su fb
Luigi Gitto concordo con lei 👍🏻
Petra C Camby 1 mese fa su fb
La parola stupidi però non mi sembra molto corretta!!!!!
Paola Dova 1 mese fa su fb
Auspico sia un 🐟.. e se cosi fosse, fuori luogo cmq!
pulp 1 mese fa su tio
Non so se si tratta di un pesce d'aprile, ma se così fosse, sarebbe il pesce d'aprile più vero, di molte "fake news" che ci vengono propinate anche durante gli altri 364 giorni dell'anno. Oggi la scuola (dell'infanzia e media) tende a far passare tutti, a livellare tutti ed in nome di una presunta socialità che tende a voler dare a tutti le stesse opportunità, si tenta di creare una cosa che va contro la natura stessa dell'essere umano. Siamo diversi - ci sono quelli alti e quelli bassi, ci sono quelli bianchi e quelli neri, ci sono quelli con i capelli neri e quelli con i capelli biondi e giustamente ci sono quelli più dotati (intellettualmente parlando) e quelli meno dotati. Da ridere che quando si parla di QI (quoziente intellettivo) questo dato, non deriva da studi o "secchiate" (per dirla in termini studenteschi) interminabili.... ci sono dei test, adattabili a persone da 15 a 90 anni, dove ne esce l'innata capacità intellettuale (il QI appunto). Ebbene perché mai non si usa questo dato un po' più spesso, anche solo per indirizzare al meglio gli studenti? Mistero
Littletiger 1 mese fa su tio
@pulp E' vero che esistono persone più intelligenti di altre (e ci mancherebbe), il punto è: quanto è giusto selezionare così presto? Sopratutto quando una persona deve ancora crescere? E quante persone "intellligenti" hanno semplicemente imparato tutto a memoria senza capire una ceppa, e quante intelligenti hanno semplicemente attraversato un momento difficile della loro vita (per una ragione o per l'altra) e sono di conseguenza andati male a scuola? Bollare come stupido chi ha difficoltà a scuola mi pare assai riduttivo e miope secondo me.
Lore62 1 mese fa su tio
@pulp Ciao pulp, non esiste un unico modello di Intelligenza umana, perché ci si riferisce alle capacità cerebrali fondamentalmente dal punto di vista quantitativo, cioè non misurabile come facciamo noi. Ma ci sono diverse tipologie di Intelligenza, forme differenti proprio QUALITATIVAMENTE, che naturalmente risultano spesso associate tra di loro. Correlate o addirittura fuse. I test del Q.I. è oggi sempre meno utilizzato e, anche in ambito scolastico, perché non si ritiene più veritiero che un punteggio alto porti poi ad un maggior successo nel lavoro. Gli ultimi studi confermano che ci sia un'intelligenza Fattorialista o Intelligenza Multipla, distinte in tipologie diverse, tra cui Linguistico-Verbale, intelligenza Logico-Matematica, Intelligenza Spaziale, intelligenza Corporeo-Cinestesica, creativa ecc... Comunque non conta molto essere un gran genio solo in un campo. E’ la plasticità della nostra mente che conta di più. Saper fondere insieme abilità differenti tra doti innate e doti apprese, senza smettere mai di imparare...
pulp 1 mese fa su tio
@Lore62 Condivido, ma proprio per questo motivo non si può uniformare tutti fino alla fine degli studi dell'obbligo e poi lasciarli andare al liceo dove il 50% viene segato. Inoltre, seppur è vero che ci sono varie tipologie di "doti" è anche vero che quello "sveglio" lo sgami già dall'asilo.... l'errore a mio avviso è non permettere lo sviluppo delle varie creatività ed intelligenze..
pulp 1 mese fa su tio
@Littletiger Il tema è evidentemente complesso - però allo stato attuale delle cose, l'impressione mia è che sia in atto un tentativo di livellamento, che non necessariamente aiuta quei casi particolari dove lo sviluppo è "in ritardo" ma tende a non permettere a quelli più dotati di evolvere. Ecco quindi che si ritarda e si ritarda, per arrivare poi in prima liceo con tassi di bocciatura del 50%. In questo non dimentichiamo la frustrazione dei bocciati.... perché arriva come un fulmine a ciel sereno che avrebbe potuto essere evitato se ci fosse stata una miglior gestione in precedenza. Per capirci meglio, io non bollo come stupido nessuno, però si possono valorizzare i ragazzi anche facendogli capire le opportunità in certi ambiti che non solo quello della prosecuzione degli studi. Conosco muratori che hanno poi fatto la scuola per impresari costruttori e oggi hanno la loro ditta con 20 o 30 dipendenti e guadagnano più di molti laureati.
Littletiger 1 mese fa su tio
@pulp Ok, ho frainteso il tuo messaggoi, me ne scuso, messo così tendo a condividere.
Agim Merije Arslani 1 mese fa su fb
Professori e insegnanti devano insegnare tuti eguale e non avere l’è scelte........
Gla Jel 1 mese fa su fb
Siamo certi che non sia un pesce d'aprile?...anche perchè in Svizzera interna selezionano presto chi è portato allo studio e chi meglio faccia un apprendistato. Mi pare strano🤔
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Gla Jel li selezionano esattamente come qui, senza senso e discriminando
Gla Jel 1 mese fa su fb
Raffaella Norsa questo non lo so...lo vedrò più in là🙂. Però ciò non toglie che non credo assolutamente che abbiano usato questa parola. A me pare di pesce d'aprile🤔😬
comp61 1 mese fa su tio
Abbiamo uni e supsi: vanno riempite.
Roberta Boccella 1 mese fa su fb
Non leggo neanche l’articolo, ma qui lo stupido è uno solo...
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
In primo luogo il fatto che un ragazzo non riesca al liceo non significa che sia stupido. È ora di finirla di pensare che chi non fa il liceo sia stupido, semplicemente può avere altri interessi....e per fortuna oserei dire! Se mi si dice che gli allievi non sono ben preparati, allora mi trova d’accordo! Sembra infatti che facciamo molto più di quanto facessimo noi alla loro età, ma in realtà sanno molto meno! Le lingue in primis sono un disastro, l’italiano....questo sconosciuto! Mi sono chiesta più volte da cosa dipenda questa regressione, saranno le nuove tecnologie? Non lo so, ma di sicuro so che non è normale che i ragazzi alla fine delle scuole medie non riescano a fare un discorso di senso compiuto in francese, ad esempio, dopo 7 anni di studio, oppure che sbaglino ancora i congiuntivi e mettano “h” dove non ci va e viceversa! Errori tra l’altro che fanno anche i liceali, non solo gli “stupidi” ....
Dan Kri 1 mese fa su fb
Paola Gregorio è un pesce d’aprile tacchini 🦃
Antonella Lentini 1 mese fa su fb
concordo, e con questo evidente mal funzionamento dell'istruzione scolastica mi chiedo cosa centrino le famiglie! ci si chieda piuttosto cosa non funzioni nella didattica! ci si chieda quali requisiti abbia chi la esercita... domande scomode, lo so
Nadia Maggi 1 mese fa su fb
Paola Gregorio concordo pienamente!! NON È COLPA DEI RAGAZZI, piuttosto del liceo che si credono un’isola per eletti, e che non si guardano attorno! Il problema è generale! Riguardo al liceo poi prima bisogna guardare nel piatto (ho fatto di tutto perché ci potessero arrivare? Ho dato buone dispense? Ho tenuto conto di quanto appreso alle medie? Ecc...) e poi si possono incolpare gli allievi di ignoranza.
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Nadia Maggi, come in tutte le cose ci sono casi e casi...ma se i ragazzi escono dalle medie con un 5, e si ritrovano con un 2, qualcosa che non va ci deve essere. E ritengo che sia anche ora di smetterla di fare scaricabarile! I docenti delle medie danno la colpa a quelli delle elementari, quelli delle superiori a quelli delle medie...insomma la colpa è sempre degli altri! Quando andavo a scuola io, non secoli fa😂, si iniziava il francese in prima media, adesso in terza elementare, ma io un discorso in francese lo so fare, come anche scrivere una lettera, loro non tanto! Idem per l’inglese, da noi alle medie era addirittura facoltativo....mai avuto problemi ad instaurare una conversazione! Adesso studiano anni, ma se devono chiedere informazioni x strada o scrivere una lettera, apriti i cielo! Non credo che la nostra generazione abbia partorito dei rimbambiti, c’è qualcosa nel nuovo approccio didattico che a mio avviso non funziona!
Roberto Locarnini 1 mese fa su fb
Io non riesco a fare un discorso in francese, però ho imparato benissimo lo spagnolo stando sul posto in poche settimane. Comunque non c'è niente da ridere se uno non riesce apprendere una lingua o un'alta materia.
Roberto Locarnini 1 mese fa su fb
Roberto Locarnini io avrei voluto studiare zoologia all'università ma non ho avuto la media alle scuole medie... Per una piccola frazione. Di zoologia penso di capirne molto e non mi sembra giusto che ho dovuto rinunciare per un niente. La scuola Svizzera fa schifo. Inoltre molti ragazzi di famiglie benestanti vanno a studiare le lingue straniere sul posto nelle vacanze scolastiche, è molto costoso e non tutti possono permetterselo.
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Roberto Locarnini infatti, chi ride? È preoccupante! È ovvio che la lingua si impara meglio sul posto, se lei è riuscito a farlo in poche settimane, complimenti! Se avesse letto il mio commento attentamente, avrebbe notato che la faccina sorridente era riferita agli anni che sono passati da quando frequentavo la scuola! Secondo me invece il fatto che i ragazzi abbiano difficoltà ad apprendere le lingue straniere, non è dovuto ad una loro mancanza, ma bensì ad un approccio sbagliato! Non parlano, imparano a memorie regole grammaticali senza scrivere e parlare la lingua, cosa invece che sarebbe più utile! Purtroppo non tutti possono permettersi di passare mesi all’estero per imparare una lingua. Quello che trovo strano è che solo una ventina di anni fa, con meno anni di studio, apprendevamo meglio la lingua! Ho due figli, una che ha praticamente terminato gli studi e uni alle scuole medie...la differenza la di vede eccome!
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Roberto Locarnini il discorso del francese era puramente un esempio, visto che lo insegnano già in terza elementare!
Roberto Locarnini 1 mese fa su fb
Paola Gregorio si mi scusi, avevo frainteso. Come dice lei imparare a memorizzare e concentrarsi sulle regole grammaticali è difficile imparare sul serio. Ricordo che in tedesco facevano gli esami di comprensione facendo ascoltare una cassetta in un vecchio registratore. Oppure che se non si scrive la parole in modo corretto viene considerato errore. Non mi sembra il metodo giusto perché la cosa più importante è saper capire e farsi capire. Se poi c'è un piccolo errore ma si capisce non la vedo una cosa grave. Almeno io la penso così.
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Roberto Locarnini infatti ! Ovviamente a scuola bisogna per forza imparare le regole grammaticali, ci mancherebbe! Ma senza tralasciare la parte orale, che dovrebbe essere rafforzata! Mia figlia ha fatto lo scorso anno gli esami alla cpc, hanno iniziato a farli parlare in classe a metà del terzo anno, su temi tra l’altro assurdi, con statistiche da commentare....ma se dovesse chiedere un’informazione per strada avrebbe probabilmente difficoltà! A mio figlio alle medie a tedesco hanno fatto studiare come si dice ornitorinco in tedesco....con tutto il rispetto per l’ornitorinco....dove sta logica? Poi però finite tutte le scuole e gli stage, i ragazzi devono andare via ad imparare la lingua perché altrimenti non trovano lavoro!
Cinzia Cattaneo Airaghi 1 mese fa su fb
Roberto Locarnini La scuola ticinese sicuramente va cambiata.... Ho visto la differenza di docenti, di come si approcciano agli allievi tra il Ticino ed il Grigioni. Un abisso. Concordo che lei che in Ticino, alle medie, il genitore si trova spesso ad implorare il docente per concedere mezzo punto alla fine dell'anno per permettere all'allievo di proseguire gli studi in un certo settore. Certo, qualcuno potrebbe dire "poteva pensarci prima". Ma a nessuno viene in mente che a 14 anni si ha in testa di tutto tranne che il futuro? Non si può castrare un giovane a quell'età per sempre solo per mezzo punto!!! Diamogli almeno prima il tempo di maturare un po'! Ed è vero, non tutti possono permettersi di andare all'estero ad imparare un lingua. Io non potei, e le imparai tutte qui, francese tedesco e inglese, con i relativi diplomi internazionali. Oggi seguono lezioni di francese dalle elementari, di tedesco dalla seconda media, e non riescono nemmeno a dire "buongiorno mi chiamo x". Assurdo.
Cinzia Cattaneo Airaghi 1 mese fa su fb
Paola Gregorio Non scrivono più, e non fanno più quegli interminabili noiosissimi esercizi di grammatica. Noi l'italiano lo sapevamo davvero, pagine di esercizi. Oggi ? Cara grazia che sanno la differenza tra il passato remoto e l'imperfetto !
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Cinzia Cattaneo Airaghi ...lo so! Come dicevo prima, il congiuntivo è un optional e la differenza tra “ha” e “a” ancora non è acquisita per molti! Però il problema è lo scaricabarile...i docenti delle medie dicono che la colpa è di quelli delle elementari, perché ormai è tardi per correggerli! Quelli delle superiori ti dicono che loro devono seguire il programma e se alle medie non li hanno preparato non possono farci nulla....e quindi via di lezioni private che tra l’altro costano molto e servono pochissimo!
Roberto Locarnini 1 mese fa su fb
Il problema maggiore è che fare un apprendistato tanto per fare qualcosa ti rovina la vita. Io l'ho fatto (sentendomi sempre dire: "dopo il diploma potrai fare quello che vuoi"). NON È COSÌ. A partire dalla disoccupazione che ti obbliga a fare quel lavoro senza possibilità di fare altro fino ai 30 anni. Io Adirittura ero riuscito a entrare nel programma di riqualifica professionale, è durata quasi 1 anno e sono riuscito ad ottenere un contratto di apprendistato. A quel punto la disoccupazione si è tirata indietro e avrei guadagnato da apprendista... Ma vivendo da solo ho dovuto rinunciare. L'ufficio del lavoro mi aveva detto che non avrei potuto farlo dal principio...la disoccupazione non ha voluto darmi spiegazioni... Avevo pure consegnato una lettera a mano al direttore e mi ha detto che non aveva tempo. Questa è la realtà.
Roberto Locarnini 1 mese fa su fb
Roberto Locarnini e sapete quale è stato il loro movente? Praticamente stavo lavorando come stagista tramite la disoccupazione. Avevo chiesto le mie vacanze di diritto e sono stato all estero 7 giorni avendo 5 giorni di vacanza + sabato e domenica che non lavoravo. Praticamente avevo il diritto di stare all estero solo i 5 giorni e io non lo sapevo.
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Roberto Locarnini non è facile in nessun ambito purtroppo. Mia figlia fra pochi mesi avrà gli esami pratici per la maturità professionale. Terminerà il suo stage a fine luglio e.....chi lo sa? Come lei sono moltissimi i ragazzi che termineranno lo stage di 52 settimane che serve all’ottenimento della maturità e che si troveranno senza lavoro tra pochi mesi! Le richieste di lavoro chiedono lingue parlate e scritte alla perfezione, anni di esperienza, che ovviamente i ragazzi non hanno! L’unica soluzione è appunto di mandarli all’estero o almeno oltre Gottardo per imparare la lingua...e sperare....non è una bella prospettiva quella che hanno i giovani davanti a loro!
Marianna La Luna 1 mese fa su fb
qui ti segano e basta in certe cose. Personalmente non trovo giusto che non si dia la possibilità a tutti (ed intendi anche quei ragazzi che secondo i criteri, e parlo del Ticino, non arrivano alla media richiesta tra il passaggio dalle medie al liceo) di iscriversi. Lo sanno tutti che l’adolescenza è un periodo critico, molti sono dotati di natura, altri semplicemente sono portati, e poi c’è chi fa un click più tardi.
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Marianna La Luna non me lo dire! Ho un figlio in terza media a cui devo continuamente ripetere “studia, impegnati!”, non per fare il liceo, ma per avere la possibilità di scegliere quello che più gli piacerà! Per non dover arrivare a fare qualcosa che non vuole per il semplice fatto che non ha altre opzioni! Perché oggi il problema note/livelli, non si pone solo per chi vuole fare il liceo!! Tutte le scuole ormai hanno limiti di entrata, se non addirittura graduatorie! Un ragazzo di 14 anni ti risponde di sì, ma in testa ha tutto tranne lo studio! Era così per noi e lo è anche per loro. La differenza sta nel fatto che x noi un futuro c’era comunque (io finite le scuole ho inviato un solo curriculum, ed ho trovato subito lavoro!!), per loro purtroppo no! C’è da dire che oggi rispetto ai miei tempi, se hai voglia di studiare li percorsi alternativi ci sono, per noi invece o facevi il liceo, oppure nulla! Chiaramente non sono comunque una passeggiata, ma almeno ci sono!
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Marianna La Luna non me lo dire! Ho un figlio in terza media a cui devo continuamente ripetere “studia, impegnati!”, non per fare il liceo, ma per avere la possibilità di scegliere quello che più gli piacerà! Per non dover arrivare a fare qualcosa che non vuole per il semplice fatto che non ha altre opzioni! Perché oggi il problema note/livelli, non si pone solo per chi vuole fare il liceo!! Tutte le scuole ormai hanno limiti di entrata, se non addirittura graduatorie! Un ragazzo di 14 anni ti risponde di sì, ma in testa ha tutto tranne lo studio! Era così per noi e lo è anche per loro. La differenza sta nel fatto che x noi un futuro c’era comunque (io finite le scuole ho inviato un solo curriculum, ed ho trovato subito lavoro!!), per loro purtroppo no! C’è da dire che oggi rispetto ai miei tempi, se hai voglia di studiare li percorsi alternativi ci sono, per noi invece o facevi il liceo, oppure nulla! Chiaramente non sono comunque una passeggiata, ma almeno ci sono!
Valentino Meli 1 mese fa su fb
Paola Gregorio secondo me il discorso è un po diverso. Gia 12 anni fa quando stavo finendo le medie, io e altri 5/6 del 4 anno, eravamo “gli sfigati” che non andavamo al liceo. Io arti e mestieri, un paio alle commercio e un paio apprendisti. (Giusto per precisare, avevo la media finale del 5 con i livelli A, quindi potevo andare al liceo volendo) Siamo stati presi di mira dai compagni perche appunto non andavamo al liceo. Era una moda. La meta di quelli che sono andati al liceo hanno bocciato 1 o piu anni, e poi sono finiti a fare giardinieri, muratori,... Quindi in sintesi io sono d’accordo col pensiero di quello/a del poli ma il messaggio dovrebbe essere: “se non siete in grado di continuare gli studi e optate x un apprendistato, non dovete sentirvi stupidi”
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Valentino Meli infatti, è quello che dico! Un ragazzo non è e non deve ritenersi stupido se non fa il liceo! Il fatto è che c’è un po’ l’abitudine, e forse c’era un po’ di più anni fa, di mandare al liceo tutto quelli che avevano la media x entrare. Media che magari scaturiva da note alte in ginnastica, musica ecc. e che quindi non garantiva affatto la riuscita! Oggi per fortuna ci sono molte più possibilità di continuare gli studi anche con altre scuole. Il problema resta comunque il trovare un lavoro dopo! È il termine “stupidi” che non mi è piaciuto! Una persona può essere fortissima sui libri, ma poi nella pratica può non esserlo, quindi trovo quantomeno riduttivo qualificare una persona come stupida o no in base al suo QI!
Martina Albertini 1 mese fa su fb
Paola Gregorio a difesa dei docenti di tedesco bisogna dire che si allineano alle normative degli istituti tedeschi che impartiscono lezioni di tedesco come lingua straniera livello B2. In una scuola di lingue all'estero impari a commentare statistiche, perché spesso utile sul piano professionale. 😉
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Valentino Meli va benissimo, ma i ragazzi dovrebbero prima imparare a dialogare anche su argomenti comuni. Il problema della lingua parte da molto prima di arrivare all’esame!
Alessandro Fischetti 1 mese fa su fb
a parere mio mettere un 15enne davanti ad una scelta professionale che magari si porterà per tutta la vita e un po' difficile, tanti forse non sanno nemmeno in cosa si buttano come avevo fatto io e cambiano strada svariate volte per molta confusione, e trovo assolutamente sbagliato che in 2ª media si venga "selezionati" con questi corsi attitudinali e base, che alla ricerca di un apprendistato o per entrare in una scuola possono creare alcune difficoltà ad accedere.
Monica Gottardi 1 mese fa su fb
Alessandro Fischetti hai ragione sui livelli. Ci sono ragazzi livello A con 4 in matematica,mio figlio fatto livelli B,ha il 5-5,5.Però per avere un lavoro come impiegato di commercio la maggior parte delle persone prende un ragazzo con il livello A,con le note peggiori di mio figlio.Non lo trovo giusto,hanno studiato tutti la stessa cosa,solo che in A vanno più velocemente.Io sono contro i livelli xchè tutti dovrebbero avere pari opportunità. Se mio figlio non trova il lavoro che desidera,per non farlo stare a casa,che si deve fare? Si va al liceo....
Tamara Biaggi 1 mese fa su fb
Con il suo PhD in psicologia avrà imparato a distinguere quelli intelligenti, da quelli che studiano a memoria e da quelli intelligenti ma svogliati? Essere bravi al liceo non significa essere intelligenti ed un QI alto (>130) non implica essere bravi al liceo (io ne sono l’esempio 🙈)
Tiziano Regazzoni 1 mese fa su fb
Ma la figura dell'orientatore professionale esiste ancora ????? Lunga discussione, tutto parte dalla famiglia. Certo, se gia si parte dalla play station come modello educativo, è detto tutto........! Poi i risultati si vedono....!
roma 1 mese fa su tio
...da quel che vedo in giro pensavo fossero molti di più. Troppe "capre" al liceo anche per colpa delle famiglie che "sognano" il figlio o la figlia "luminari" in attività come la medicina, la scienza, ecc. Parecchi anni fa ho partecipato alle riunioni che d'informazione che organizzavano nelle scuole medie per spiegare il livello A e B. Mi è capitato vedere scene da "baraccone" da parte di genitori che prendevano come un affronto personale il fatto che il figlio non aveva i "numeri" per il livello A. Care vecchie "medie", caro vecchio ginnasio...
Luca Ambrosetti 1 mese fa su fb
Pesce d'aprile !
Charlie Oneway 1 mese fa su fb
Stuupid
Massimiliano Cabiati 1 mese fa su fb
Ed io che volevo iscrivere i miei cani al liceo ... Ora che vengo a sapere che è frequentato da personaggi con QI inferiore a 100 non li iscrivo più, non vorrei che rallentassero il loro apprendimento....🤔 gli farò seguire gli studi privatamente 😂
Piccole Cose 1 mese fa su fb
ma ci sono degli esami da sostenere prima di entrare al liceo!
Simone Garau 1 mese fa su fb
Sarà colpa dei professori se ci sono allievi stupidi??
Luana Jelmolini 1 mese fa su fb
che significato da alla parola “stupido”? L’intelligenza o c’è o non c’è, i professori possono fare ben poco.
Luana Jelmolini 1 mese fa su fb
che significato da alla parola “stupido”? L’intelligenza o c’è o non c’è, i professori possono fare ben poco.
Claudia del Piano 1 mese fa su fb
Pensi, ci sono anche un sacco di professori stupidi, non solo allievi!
MIM 1 mese fa su tio
La colpa è soprattutto della scuola. E per fortuna che "la scuola che verrà" è stata bocciata, o il problema si sarebbe ulteriormente acutizzato.
Luca Magnate 1 mese fa su fb
In alcuni casi è vero, arrivano di quelle capre al liceo che sono terrificanti, quello che va in giro a dettare legge e gioca a fare il redskins dove un giorno è anarchico e il giorno dopo comunista faceva beh il liceo!
Jeannette Delfini 1 mese fa su fb
E se fosse il bel pesciolino del 1. Aprile?????
Sonia Foraboschi-Locatelli 1 mese fa su fb
Jeannette Delfini lo spero altrimenti avrebbe toccato il fondo
Mirko Zxy 1 mese fa su fb
Basta prendere esempio dai politicanti 😂😂😂
Luana Jelmolini 1 mese fa su fb
Non capisco... se un ragazzo non ci arriva (e non deve essere presa con accezione negativa) a scuola, perché bisogna farlo continuare? Avrà sicuramente altre doti, che gli permetteranno di intraprendere un altro percorso. Se non ci arrivi, non ci arrivi... puoi metterci tutto l’impegno e la voglia che vuoi. È un limite naturale, imporre che tutti possano frequentare licei e uni, può solo aumentare stress e frustrazione nei nostri figli. Ricordiamoci che ci sono tanti avvocati e medici senza occupazione, quanti impiegati o artigiani. La laurea non è più garanzia di lavoro sicuro
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
hai ragione, non tutti abbiamo le stesse doti sia fisiche che intellettuali , alcuni con la forza di volontà riescono a superare le diversità, altri se costretti a studiare vanno alla deriva, ci vorrebbe rispetto e una sana autocritica da parte di genitori e figli
Luana Jelmolini 1 mese fa su fb
Io per mio figlio vorrei solo la serenità, non deve essere il mezzo tramite il quale io raggiungo traguardi che non ho voluto raggiungere (nel mio caso non ho frequentato l’uni per non pesare economicamente sui miei genitori). Se vorrà intraprendere un apprendistato come muratore, piuttosto che impiegato oppure idraulico (ad esempio), avrà tutto il mio supporto. L’importante è che possa essere soddisfatto della scelta. (Se poi volesse fare il meccanico d’auto, gliene sarei molto grata 😂😂😂)
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Luana Jelmolini il punto è esattamente questo, deve essere una libera scelta non imposto da assurdi Lubello A e B.
Luana Jelmolini 1 mese fa su fb
io sono a favore dei livelli, sinceramente 😬
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Luana Jelmolini ripeto, non deve essere una sua scelta ma dello studente. Sono anche molto discriminatori e a livello psicologico non aiutano lo studente che si sente già etichettato come studente di seconda classe.
Luana Jelmolini 1 mese fa su fb
È una sua opinione e la rispetto. Io ritengo che sia corretto offrire un insegnamento più difficile a chi ne ha la capacità è un pelo più facile a chi ha più difficoltà. Inquadrando tutti allo stesso livello può causare lacune, che non giocano a nessuno. E restare indietro nelle lezioni, per seguire il ritmo di chi fa più fatica, può rendere noioso e frustrante l’apprendimento degli alunni che capiscono più facilmente. Questa è la mia personale opinione.
Luana Jelmolini 1 mese fa su fb
È una sua opinione e la rispetto. Io ritengo che sia corretto offrire un insegnamento più difficile a chi ne ha la capacità è un pelo più facile a chi ha più difficoltà. Inquadrando tutti allo stesso livello può causare lacune, che non giocano a nessuno. E restare indietro nelle lezioni, per seguire il ritmo di chi fa più fatica, può rendere noioso e frustrante l’apprendimento degli alunni che capiscono più facilmente. Questa è la mia personale opinione.
Martina Albertini 1 mese fa su fb
Luana Jelmolini concordo. Senza contare che conosco molti che sono andati al liceo comunque impegnandosi molto. Il livello è comunque un'indicazione, non ti obbliga necessariamente a rinunciare agli studi.
Cinzia Cattaneo Airaghi 1 mese fa su fb
E' sempre così. Se sono bravi è merito della scuola, se non lo sono è colpa della famiglia. Non lo leggo nemmeno un articolo come questo.
Maria Machado 1 mese fa su fb
I professori devono ensegnare, noi genitori dobbiamo educare, noi mamme abbiamo già il compito e la scuola deve fare lo stesso trovare metodi per insegnare e dare intusiasmo l'allievo alla conoscenza di cui ha bisogno,
Dayana Ribeiro 1 mese fa su fb
Maria Machado brava
Saliba Malke 1 mese fa su fb
Lazzaroni ma non stupidi 😂😂😂😂😂😂🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣
Willy Montella 1 mese fa su fb
esatto
Jessy Aury 1 mese fa su fb
Che schifo.. hanno il coraggio di dare la colpa ai genitori nonostante passano tutta la giornata a scuola! Semplicemente Ridicolo. E qui mi fermo!
Maurizio Roggero 1 mese fa su fb
E quell’uno su tre ha già la carriera assicurata come manager e/o politico...😪
Stefy La Bernese 1 mese fa su fb
una persona qualsiasi che conosce il termine umiltà sostiene che alcune persone al Poli di Zurigo son lì tanto per scaldare il cadregotto e sputare sentenze da altezzoso su altri...
Angela Dinallo 1 mese fa su fb
Un opinione del genere non andrebbe neanche pubblicata a mio avviso....che tristezza..
Tarık Demircan 1 mese fa su fb
Angela Dinallo Secondo me, voleva diventare famosa anche lei con il suo commento stupido :)!
Anto Ferrari 1 mese fa su fb
E si parla tanto di razzismo...pfui
Littletiger 1 mese fa su tio
E' stata anche messa in conto la voglia di impegnarsi e di fare? Perchè uno può essere un genio, ma se non ha voglio (o più semplicemente non ha i mezzi, situazione familiare stabile, etc.) andrà male a scuola, indipendentemene dalla sua intelligenza. Sono convintuo che anche gli "stupidi" possano andare avanti nella scuola, ci potrebbero mettere di pIù ma possono.
MIM 1 mese fa su tio
@Littletiger Eppure ancora oggi al dipartimento vogliono obbligatoriamente far studiare tutti, anche chi non ne ha voglia. I mezzi finanziari non sono un problema per chi frequenta le scuole dell'obbligo o le prime superiori.
Loredana Varallo 1 mese fa su fb
Beh non solo i ragazzi! È un fatto ultra noto. C’è qualche eccezione ovvio ma veramente poche
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
io la stupidità la vedo ovunque, non solo al liceo
Antonella Patullo Magistro 1 mese fa su fb
Chi è questa professoressa nome e cognome la invitiamo in Ticino
Arminda Armi 1 mese fa su fb
Ma anche NO, abbiamo gia troppi saccenti presuntuosi ,tuttologhi del so tutto io. Che tristezza.
Antonella Patullo Magistro 1 mese fa su fb
E anche x questo ci sono i docenti x aiutarli (votate Bertoli ha creato i livelli
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
veramente Bertoli li voleva togliere i livelli, e sono molti anni che ci sono sicuramente molto prima di Bertoli
Antonella Patullo Magistro 1 mese fa su fb
Manuela Decarli no li ha sempre lodati la scuola che verrà proclamava
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
Antonella Patullo Magistro - scusa hai scritto : ha creato i livelli, non è così , la scuola media con i livelli è nata molto prima, Bertoli con la scuola che verrà li voleva togliere
Maurizio Roggero 1 mese fa su fb
E quell’uno su tre ha già la carriera assicurata come manager e/o politico...😪
Paula Morotti 1 mese fa su fb
Io direi che no ci sono più maestri di una volta....
Kerol Do Nascimento 1 mese fa su fb
Madonna che articolo triste...
Marlon M D'Amico 1 mese fa su fb
Credo che siano i figli di professori come lui
Tarık Demircan 1 mese fa su fb
3/1 un allievo che ha finito gli studi, non sà usare un martello :).
Claudia Pizzi 1 mese fa su fb
Io vedo parecchi professori che scaldano la sedia ....loro come sono? Intelligentoni? !
Jessy Aury 1 mese fa su fb
Claudia Pizzi esatto! E poi hanno il coraggio di dare la colpa ai genitori nonostante passano tutta la giornata a scuola! Ridicolo.
Alessandro Fischetti 1 mese fa su fb
E tante volte nonostante le segnalazioni sia di allievi, formatori e genitori non vengono presi provvedimenti, parlo per esperienza visto che in 3 anni di spai avevamo il prof che metteva il lucido alla lavagna e diceva solamente di copiarlo mentre lui in 3 ore di lezione stava 20 minuti e per il resto della lezione non si sa dove andava
Lara Pazzi 1 mese fa su fb
Studenti “Stupidi”,? “intelligenti”? Ma chi le ha dato la cattedra a questa signora? 🤦🏼‍♀️
Barbara Gotti 1 mese fa su fb
La scuola svizzera è una scuola troppo selettiva a mio avviso. Tutti i ragazzi devono avere le stesse possibilità, la differenza sta solo nel aver voglia di studiare o meno! Ovvio che se al primo anno di superiori non ti impegni è meglio cambiare, ma decidere in seconda media se si può andare al liceo o no mi sembra un po’ troppo esagerato!
Gabriella Corti Faldo 1 mese fa su fb
Barbara Gotti d'accordo con te
Elviana Ella 1 mese fa su fb
Barbara Gotti 👏👏👏👏👏👏 concordo al 100%
Lisa Reggiani 1 mese fa su fb
Barbara Gotti concordo!
Giuliana Santinelli 1 mese fa su fb
Barbara Gotti perché non scegliere subito vie alternative si eviterebbero tante delusioni il liceo non è l’unica scuola che esiste.
Barbara Gotti 1 mese fa su fb
Giuliana Santinelli verissimo! Tante volte però ci sono tanti motivi per scegliere il liceo: gli amici, la famiglia per esempio. In Italia, pur con tutti i grossi problemi che ha la scuola, i primi 2 anni di superiori sono simili in tutti gli indirizzi. Dal terzo anno si comincia la specializzazione vera e propria dell’indirizzo scelto.
Barbara Gotti 1 mese fa su fb
Qui in Svizzera da quello che ho capito, il grosso delle strutture scolastiche (superiori) è a Bellinzona. Penso che anche questo fatto influisca sulla scelta. Ovviamente è una mia opinione personale basata sulla mia esperienza. I miei nipoti sono svizzeri e hanno frequentato le scuole qui, i miei figli sono italiani ed hanno frequentato le scuole in Italia
Pamela Galvani 1 mese fa su fb
Ringrazio Dio che non ho figli.... Perché ogni giorno mi convinco sempre di più che questo non è più il mondo adatto.... La signora in questione penso abbia dei problemi e quindi sarebbe meglio che si prendesse un periodo di aspettativa, perché questa cosa è da sospensione immediata.
Elviana Ella 1 mese fa su fb
Pamela Galvani ti dico brava! Sono d'accordo con te! E te lo dice una madre di 4 figli.. Sono nauseata di scuola e questo sistema..E molto difficile gestire tutto. 😐
Pamela Galvani 1 mese fa su fb
Elviana Ella mi dispiace molto. Purtroppo non avendo figli non so bene come funzioni il sistema, ma posso solo immaginare.... Ormai tutto è diventato una pena.... Auguro per tutti voi genitori che queste situazioni vengano prese di petto e vengano risolte quanto prima.
Zeno Delmenico 1 mese fa su fb
Nina Delmenico Martina Conconi
Martina Conconi 1 mese fa su fb
Zeno Delmenico noi siamo le 2 non stupide su 3
Zeno Delmenico 1 mese fa su fb
si sì
Nina Delmenico 1 mese fa su fb
Zeno Delmenico effettivamente
Zeno Delmenico 1 mese fa su fb
si sì
Paola Nelly Dellagiovanna Morandi 1 mese fa su fb
Chi si crede di essere. Comunque i orfessori delle medie insegnano solo per dovere e non per insegnare 😢😢
Tarık Demircan 1 mese fa su fb
Ridicola!
Richypatty Barbosa Sousa 1 mese fa su fb
Si potrebbe usare altri parole.. invece che stupidi .. 😡
Mari Maria 1 mese fa su fb
Richypatty Barbosa Sousa sono pienamente d’accordo con te 👏👏👏👏
Richypatty Barbosa Sousa 1 mese fa su fb
Mari Maria 🙏
Tarık Demircan 1 mese fa su fb
Ha studiato, dovrebbe sapere un'altra parola :).
Manuela Decarli 1 mese fa su fb
è tradotto in italiano , non sappiamo che parola abbia usato l'insegnante
Maria Machado 1 mese fa su fb
Richypatty Barbosa Sousa si potrebbe dire difficoltà nell'apprendimento , forse possono essere dei geni in altro ambito!!
Patrizio Beccarini 1 mese fa su fb
Richypatty Barbosa Sousa beh ce da dire che stupido è una parola italiana che significa “denota o rivela scarsa intelligenza” ora se pensiamo che qualcuno si possa offendere perchè ritenuta un insulto è perchè noi la conosciamo come parola dispregiativa allora ce un po di stupidità a pensarla cosí...
Richypatty Barbosa Sousa 1 mese fa su fb
Patrizio Beccarini 👏👏👏👏👏
Paola Gregorio 1 mese fa su fb
Patrizio Beccarini io non sono d’accordo. Il fatto di non riuscire al liceo, non denota scarsa intelligenza. Io tanti anni fa ho iniziato il liceo economico, perché mi interessava quel ramo. Ho lasciato perché di economia si faceva pochissimo, ma ci tartassavano con chimica, fisica e biologia. Materie che non mi piacevano e in cui onestamente mi impegnavo pochissimo. Sono passata alla commercio e sono uscita con ottimi voti. Questo a mio avviso dimostra che non è una questione di stupidità o scarsa intelligenza, ma di scelte sbagliate! Ai tempi tutti i ragazzi che alle scuole medie avevano buoni voti, venivano spinti verso il liceo a prescindere, senza porsi troppe domande! Oggi per fortuna le opportunità di continuare a studiare grazie a scuole professionali ci sono, ma resta ancora abbastanza radicato nella mente dei ticinesi, che i ragazzi intelligenti vanno al liceo e gli altri no. Consideriamo anche il fatto che i criteri d’entrata sono fuorvianti. Due livelli A e media del 4.65 se non erro. Media che spesso si raggiunge per note alte in materie come ginnastica, musica ecc., quando magari il livello A di matematica è un 3....è quindi chiaro che in situazioni del genere, che non sono poche il ragazzo/a avrà difficoltà! Si torna quindi al discorso delle scelte sbagliate!
Massimo Balena 1 mese fa su fb
Quindi dobbiamo andare tutto al liceo/universita? Diventiamo tutti dottori? Gli altri lavori chi li fa?
Fabio Bissacco 1 mese fa su fb
Massimo Balena ma l’hai letto l’articolo?
Lu Carminati 1 mese fa su fb
Fabio Bissacco immagino che la risposta di Massimo sia rivolta a tutti quelli che vorrebbero vedere i propri figli al liceo anche se non tagliati per lo studio o non interessati a studiare. Purtroppo ancora nel 2019 sono troppi a spingere i figli verso il liceo, fregandosene dei desideri (o in questo caso delle abilità) del pargolo.
Raffaella Norsa 1 mese fa su fb
Lu Carminati o forse è lo stato che non vuole troppa gente acculturata e toglie la possibilità a tantissimi ragazzini di studiare con i livelli senza senso?
Willy Montella 1 mese fa su fb
Bravo Massimo . Un saluto
Roberta Boccella 1 mese fa su fb
Non leggo neanche l’articolo, ma qui lo stupido è uno solo...
Kurt Maria 1 mese fa su fb
Praticamente tutti stupidi. Genitori e figli tranne lei naturalmente🤔 ma vai a quel paese tu e i tuoi ragionamenti...
Sanja Tosa Vlahovic 1 mese fa su fb
Con la scuola che abbiamo + certi docenti non mi sorprende più niente 😔
Jennifer GaTe 1 mese fa su fb
Sanja Tosa Vlahovic parte del compito spetta anche ai genitori non solo alla scuola.. eppure i genitori menefreghisti sono sempre in aumento.. facile dare la colpa solo alla scuola..
Sanja Tosa Vlahovic 1 mese fa su fb
Jennifer GaTe se mio figlio passa tutto il giorno a scuola mi aspetto che docente faccia suo dovere, io da genitore faccio già troppo, ok ci sono dei genitori che se ne fregano ma ci sono anche dei docenti che lo fanno, che è peggio. Se bambini non prendono l'abitudine di studiare alle elementari quando saranno al Liceo sarà già tardi.
Roby Kaurinović 1 mese fa su fb
Simone Giovane😂😂😂😂😂😂
Debora Marçal 1 mese fa su fb
Ma con un titolo così non perdo neppure tempo a leggere. Se questi sono i cosiddetti professori...
Antonella Patullo Magistro 1 mese fa su fb
Debora Marçal si chi c'è a capo produce questi pensieri
Maura Stacchi 1 mese fa su fb
Lei professoressa è più stupida di tutti loro
Benedetto Craco 1 mese fa su fb
Per me i più stupidi sono i professori , perché non fanno nessun corso di aggiornamento
Silvana Fantacone 1 mese fa su fb
Meglio riderci sopra ... e dopo questa affermazione ha dimostrato la sua di stupidità e ignoranza ...
Ornella Pedroia 1 mese fa su fb
Già, e mica è roba da poco😞 Ciao ssssssss
Silvana Fantacone 1 mese fa su fb
e pensa che per sparare ste c..... studiano pure e tanto di Bachelor 🤦‍♀️🤦‍♀️🤦‍♀️..... ciaoooo ociaaaaa 😁😁
Luciano Leo 1 mese fa su fb
Con questa affermazione includerei anche cara docente del Poli.
Monica J Archer 1 mese fa su fb
Luciano Leo concordo al massimo non studiano ma non perché siano stupidi per mancanza di voglia o altro. Nessuno é stupido che brutta affermazione
lui63 1 mese fa su tio
Chissà se questa prof è abbastanza intelligente???? Vostre lei è nata intelligente?????
Storni Ottavio 1 mese fa su fb
Andate a cagare
Jennifer GaTe 1 mese fa su fb
Storni Ottavio in realtà dovrebbero andare a studiare 🤣
Simone Farinelli 1 mese fa su fb
Aahahahah!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-26 17:47:23 | 91.208.130.87