Canton Friburgo
FRIBURGO
27.03.2019 - 10:310

L'inquinamento della Sonnaz ha decimato i pesci

La contaminazione causata nella notte fra l'11 e il 12 marzo da un impianto di biogas ha provocato la moria di oltre 500 pesci

FRIBURGO - In seguito a un guasto in un impianto per la produzione di biogas, nelle scorse settimane 50 metri cubi di colaticcio sono finiti in un ruscello a Seedorf, nel canton Friburgo, provocando la moria di oltre 500 pesci. La contaminazione si è estesa dal torrente La Sonnaz, sino al Schiffenensee, lago artificiale lungo il corso della Sarine a valle del capoluogo cantonale.

L'incidente è avvenuto la notte tra l'11 e il 12 marzo, ma l'allarme è stato dato solo l'indomani. Dato che il liquame è solubile in acqua, i vari specialisti dei servizi cantonali accorsi sul posto non hanno potuto fare molto per contenere l'inquinamento, indica l'Ufficio dell'ambiente friburghese in una nota.

Stando al comunicato, la moria di pesci è stimata al 100% in località di Autafond, all'80% a Belfaux e al 50% nel lago artificiale. Inoltre, l'ecosistema del ruscello, La Sonnaz, e della Sarine hanno sofferto, scrivono le autorità. Un ufficio specializzato dovrà valutare le conseguenze finanziarie per la piscicoltura presente a Belfaux. Il responsabile dell'inquinamento sarà denunciato.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-30 00:33:44 | 91.208.130.86