Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
19.03.2019 - 16:060

36,7 milioni di franchi di multa per UBS

La Financial Conduct Authority britannica ha spiegato che la banca non ha fornito le necessarie informazioni su 86,7 milioni di operazioni e ne ha segnalate 49,1 milioni non necessarie

BERNA - UBS si è vista infliggere una multa di 27,6 milioni di sterline (36,7 milioni di franchi) dall'autorità di regolamentazione finanziaria britannica per non aver comunicato in modo corretto decine di milioni di transazioni tra novembre 2007 e maggio 2017.

La Financial Conduct Authority (FCA) ha annunciato oggi che «le istituzioni finanziarie devono avere buoni sistemi di controllo per identificare quali transazioni vengono effettuate, su quali mercati, a quale prezzo, in quale quantità e con chi», ha fatto sapere il direttore della FCA Mark Steward. «Se non sono in grado di segnalare correttamente le loro transazioni, sorgono dei rischi».

L'autorità chiede che le società finanziarie presentino relazioni periodiche e accurate, in particolare per individuare eventuali tentativi di abuso di mercato o riciclaggio di denaro sporco. La FCA ha spiegato che UBS non ha fornito le necessarie informazioni su 86,7 milioni di operazioni, che andavano segnalate, e ha trasmesso circa 49,1 milioni di operazioni che non avrebbero dovuto essere comunicate. UBS non ha quindi gestito correttamente la comunicazione di 135,8 milioni di transazioni complessive.

UBS non ha fatto opposizione, ciò che ha permesso alla banca di beneficiare di una riduzione della multa del 30% . In caso contrario la banca avrebbe dovuto pagare una penale di 39,4 milioni di sterline.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 12:45:13 | 91.208.130.89