Keystone (archivio)
Secondo il comitato promotore, il voto elettronico costituisce una «grave minaccia per la democrazia diretta»
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
3 min
La gestione dell'orso «funziona»
Secondo il Consiglio federale la strategia è in linea con le direttive vigenti a livello europeo
ARGOVIA
11 min
Morto dopo la vaccinazione, ordinata un'autopsia
Servirà a capire se c'è una correlazione fra il decesso e l'iniezione.
GRIGIONI
34 min
Un “Light Ride” per una discesa in slitta interattiva
A Lenzerheide ha aperto la pista notturna che sta già riscuotendo molto successo
SVIZZERA
56 min
Lonza: 2020 in crescita grazie alle forniture per i medicinali
Il gruppo chimico produce principi attivi per il vaccino anti-Covid dell'americana Moderna
FOTO
ARGOVIA
58 min
Quattro anni di carcere per un piromane argoviese
Il 38enne aveva appiccato cinque incendi nel comune di Merenschwand nel dicembre del 2019.
SVIZZERA
1 ora
Barry Callebaut vende meno cioccolata
Il gruppo punta a una ripresa graduale, sostenuta dall'ampia base di clienti e da prodotti innovativi
BERNA
1 ora
Colpito da una lastra di cemento, muore un operaio
La vittima è un lucernese di 41 anni che stava lavorando in un cantiere a Münchenbuchsee.
SVIZZERA
1 ora
Parmelin: «L'instabilità favorisce l'estremismo»
Il messaggio del presidente della Confederazione in occasione della Giornata della memoria
ARGOVIA
1 ora
Cadavere sulle rive del Limmat, arrestato un 31enne
L'uomo, del canton Zurigo, è sospettato di aver commesso l'omicidio.
SVIZZERA
1 ora
Un test negativo per entrare in Svizzera?
È una delle misure che il Governo federale discute nella sua odierna seduta. Si parla anche di test di massa e di multe
SVIZZERA
3 ore
«Le chiusure ci costano 6 milioni ogni ora»
Il presidente dell'Udc Marco Chiesa in pressing sul governo. Dai vaccini alla protezione degli anziani: «Troppi errori»
BASILEA CITTA'
11 ore
«L'obbligo di test avrebbe conseguenze devastanti per le regioni di confine»
I principali partiti svizzeri hanno chiesto al Consiglio federale regole in entrata più severe.
SVIZZERA
13 ore
Smarties nella carta? A Greenpeace non bastano
L'abbandono della plastica mira a ridurre l'impatto ambientale. Per gli ambientalisti, però, non risolve il problema.
SVIZZERA
17 ore
Il Badrutt's Palace chiude (non si sa per quanto)
Il famoso hotel accusa il calo di visitatori e un focolaio di Covid. A casa 440 dipendenti
ARGOVIA
17 ore
Macabra scoperta sulle rive della Limmat
A Würenlos è stato rinvenuto un cadavere, al momento senza identità.
ZURIGO
18 ore
Casi di rigore: il settore dei viaggi critica i Cantoni
Secondo la "task force viaggi" i sostegni sono mancati alle agenzie che «hanno lasciato tutta la liquidità nell'azienda»
ITALIA / SVIZZERA
18 ore
Un ex manager di UBS per Unicredit?
Il nome di Andrea Orcel ha fatto salire le quotazioni del titolo alla borsa di Milano
SVIZZERA
18 ore
Diciannove richiedenti l'asilo positivi
Il centro per gli asilanti in attesa del rimpatrio di Aarwangen è stato messo in quarantena
SVIZZERA
18 ore
Col telelavoro, la mobilità è crollata
La costante diminuzione degli spostamenti è stata registrata a partire dallo scorso ottobre
BERNA
20 ore
I Cantoni sostengono i test gratuiti per gli asintomatici
GINEVRA 
20 ore
Oms: finita la quarantena gli esperti inizieranno i lavori a Wuhan
«Tra poco cambieremo scenario... se tutto va bene», ha scritto su Twitter una scienziata della squadra.
SVIZZERA
20 ore
I Cantoni nord-occidentali dicono no a nuove misure alle frontiere
Controlli più rigorosi paralizzerebbero il traffico frontaliero, sottolinea la Conferenza dei governi cantonali.
SVIZZERA
16.03.2019 - 16:260

Voto elettronico «caro e manipolabile», parte la raccolta firme

Un'iniziativa intende chiedere una moratoria sul tema. Il comitato deve raccogliere 100mila firma entro il 12 settembre del 2020

Voto elettronico: pericoloso o no?

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - Il voto elettronico è oggi facilmente manipolabile, inutilmente caro e non porta alcun beneficio concreto: ne è convinto il comitato promotore dell'iniziativa "per una democrazia sicura e affidabile", che oggi a Lucerna ha dato il via alla raccolta delle firme per chiedere una moratoria sul tema.

«Il voto elettronico rappresenta una grave minaccia per la democrazia diretta», affermano i proponenti in un comunicato odierno. La Svizzera sta diventando un obiettivo interessante per i pirati informatici elvetici e stranieri: la fiducia nei sistemi elettorali e di voto viene messa in forse.

La Confederazione - si legge nella nota - porta avanti i suoi progetti di e-voting con «eccessivo zelo», nonostante la loro scarsa utilità: non vi sarà infatti alcun aumento dell'affluenza alle urne, né le procedure saranno semplificate. I sistemi di voto elettronico odierni sono insicuri, facilmente manipolabili e troppo costosi: occorre quindi «staccare la spina», affermano gli iniziativisti.

Il comitato precisa che non è composto da nemici della tecnologia: al contrario, vi fanno parte solamente persone affini all'informatica, molte delle quali lavorano nel ramo. «Se mai sarà possibile votare elettronicamente senza rischi, saremo i primi ad avere una visione positiva dell'introduzione del canale di voto elettronico», si afferma.

L'iniziativa introduce nella Costituzione il divieto dell'e-voting. Si tratta però di una moratoria, perché la proibizione potrebbe essere revocata, al più presto cinque anni più tardi, se dovessero essere adempiute varie condizioni concretamente descritte in una disposizione transitoria.

Il testo è stato pubblicato sul Foglio federale il 12 marzo. Gli iniziativisti hanno quindi tempo sino al 12 settembre 2020 per raccogliere le 100'000 firme necessarie per portare il tema davanti al popolo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Cleofe 1 anno fa su tio
ma se non siamo neanche capaci di stampare le schede del giusto colore (scheda verde nella busta blu) cosa vi inventate ? piuttosto, fate piazza pulita di questa gente daltonica !
volabas 1 anno fa su tio
@Cleofe piu' che daltonica, direi che è gente che lavora con sufficienza, tanto la paghetta a fine mese è assicurata
Evry 1 anno fa su tio
Assolutamente inaffidabile e taroccabile !!!!
Adami Massimo 1 anno fa su fb
e certo mentre "votare" una scheda regolarmente lasciata in bianco non è manipolabile...as far as...far annullare una scheda con un ulteriore scarabocchio?
Mr Network 1 anno fa su fb
Basterebbe togliere il segreto sul voto e si sarebbe risolto tutto... Tanto per cominciare, la gente voterebbe con molto più criterio, finirebbero i brogli e sarebbe tutto più onesto e limpido, punto.
Ivana Kohlbrenner 1 anno fa su fb
Mr Network ho forte dubbi
Nesh online 1 anno fa su fb
🆘Posso dare consigli?
Silvia Silvy 1 anno fa su fb
Dio mio quante stronzate ma il sig Luca sa cosa sta dicendo ???
Tarık Demircan 1 anno fa su fb
Dimmi te; persone anziane capiscono di elettronica (si ci sono quelli che capiscono ma meno dalla metà della metà in Svizzera secondo me)! A questo punto votano i giovani? Sbagliato!
Daniele Poggi 1 anno fa su fb
Tarık Demircan penso che il voto elettronico sia un’alternativa a chi non può votare normalmente. Comunque col voto elettronico forse scompariranno i “galoppìni “ che si vedono nelle case per anziani solo nei giorni delle votazioni.🤩🤩🤩
Sara Rollini 1 anno fa su fb
Faccio prima " non voto "
Kurt Cattani 1 anno fa su fb
Meglio elettronico.
Ivana Kohlbrenner 1 anno fa su fb
Kurt Cattani ma no così truccano ancora più facilmente x carità
Natasha Bordogna 1 anno fa su fb
Eh certo.... cosi noi CH all’estero continueremo a non votare xche’ il cartaceo non arriva in tempo. TROGLODITI!
Luca Mer 1 anno fa su fb
Scusi, lei vive all’estero: paga le imposte comunali, cantonali o federali in Svizzera?
Natasha Bordogna 1 anno fa su fb
Luca Mer guardi... per sua informazione sto ancora pagando le imposte, contento?
Patrizio Beccarini 1 anno fa su fb
Luca Mer cosa centra questo???? 🤔
Natasha Bordogna 1 anno fa su fb
Luca Mer lei sicuro sara’ il primo a firmare... e qui concludo i miei commenti perche non vale la pena perdere fiato con certa gente. Buona serata Luca😀
Luca Mer 1 anno fa su fb
Ok. Ma presto non sarà più obbligata a pagarle, se resta all’estero per un certo periodo. O sbaglio? E nel paese dove vive lei è soddisfatta degli orari di apertura dei negozi?
Natasha Bordogna 1 anno fa su fb
Le rispondo ancora Luca io abito mooolto lontano, circa 10.000 km dalla CH... non vedo cosa centrino gli orari di apertura... comunque si, aprono alle 7 di mattino e chiudono alle 7 di sera, ma potrebbe anche essere altrimenti che per me va bene lo stesso. Comunque abito in South Africa😀
Luca Mer 1 anno fa su fb
Signor Beccarini ecco cosa c’entra: 1) Pietro vive da nove anni in Thailandia e non paga un franco di imposte in Svizzera. Con il voto elettronico e due clic, Pietro però può decidere sugli sgravi fiscali in Ticino, oppure di aumentare l’IVA in Svizzera. Tanto lui non paga un franco. 2) Cristina vive negli USA da 11 anni, dove a sua disposizione ci sono negozi aperti 24 ore ogni giorno. Cristina con due clic si esprime però contro l’estensione degli orari di apertura dei negozi in Ticino. Servono altri esempi?
Natasha Bordogna 1 anno fa su fb
🤣buona serata signor Luca
Luca Mer 1 anno fa su fb
Hai almeno la quarta media?
Luca Mer 1 anno fa su fb
Quindi lei sta in Sudafrica ma vuole decidere a quanti km all’ora possiamo guidare sulle autostrade in Svizzera? Oppure se dobbiamo mettere un tassa sulle energie non rinnovabili (che lei ovviamente NON pagherà)?
Luca Mer 1 anno fa su fb
O magari vota per il salario minimo in Svizzera, tanto a lei la domestica sudafricana costa 300 franchi al mese?
Patrizio Beccarini 1 anno fa su fb
Luca Mer 3. Lei ha 6 settimane di vacanza... ma vota no a portare a 6 settimane le vacanze degli svizzeri... ah lei abita in Svizzera 4. Lei guadagna fr 7000 al mese... ma vota no al salario minimo in Svizzera... ah lei abita in Svizzera.. Vuole altri esempi?? Uno Svizzero ha il dovere e diritto di voto sempre!! Non vuol dire che se vive all estero voti male o voti contro gli svizzeri che vivono in Patria, ma nemmeno che chi vive in Svizzera faccia gli interessi del popolo e non strettamente i propri fregandosene degli altri!!! Ps: il “lei” negli esempi è puramente un esempio
Luca Mer 1 anno fa su fb
È la sua opinione. Se a lei va bene che le decisioni vengano prese da persone che non ne subiranno le conseguenze.... 👍 E comunque i suoi esempi non sono pertinenti, poiché parlano di una persona che è sempre e comunque sottoposta alla giurisdizione Svizzera, sia coi vantaggi che con gli svantaggi. Ma come mi insegna la sua amica Bordogna, con “certa gente” è meglio non provare a ragionare 😉
Daniele Poggi 1 anno fa su fb
Luca Mer ma ci fa o ci sta ? Secondo le sue idee noi che siamo all’estero allora non dovremmo mai votare perché non paghiamo più le tasse? Allora le rammento che per ben 40 anni io le tasse le ho pagate in Svizzera. Quindi magari la strada che lei usa ogni giorno o la scuola dove va suo figlio (solo per esempio) ho contribuito anche io a pagarle. Sono svizzero e sono fiero di esserlo. E come tale ho gli stessi diritti che ha Lei.
Patrizio Beccarini 1 anno fa su fb
Luca Mer non è un opinione... ció che ho scritto è ció che succede... I miei esempi sono pertinenti come i suoi, perchè chi guadagna fr 7000 al mese magari se ne frega se il salario minimo è fr 4000 o no tanto non gli cambia nulla... quali sarebbero invece gli svantaggi secondo lei se il salario minimo non esiste per chi guadagna già fr 7000??? Se vuole ragionare, ragioni pure ma dire che i miei esempi non sono pertinenti ed i suoi invece si senza motivarlo e dire che non si puó ragionare con me... sta poco in piedi!!
Patrizio Beccarini 1 anno fa su fb
Luca Mer tra l altro anche chi ha fr 7000 di stipendio non subisce conseguenze sul salario minimo eppure vota... le va bene invece questo??? 🙄
Natasha Bordogna 1 anno fa su fb
Daniele Poggi
Luca Mer 1 anno fa su fb
Bisogna fermare subito questa follia del voto elettronico! Infatti, non sarebbe più possibile avere la certezza democratica che il risultato non è stato truccato da hackers. Saremmo nelle mani di pochissimi esperti di informatica di cui dovremmo fidarci ciecamente e che, come ci insegna l’esperienza, possono pure sbagliarsi.
Nadia Bordogna Stevanato 1 anno fa su fb
Luca Mer 😂
Raffaele Colombi 1 anno fa su fb
Davide Frey che oltretutto ci minaccerebbero con le scie chimiche. Complotto!
Nadia Bordogna Stevanato 1 anno fa su fb
e allora torniamo ai tempi dell’alzata di mano ..😱 adattatevi alla tecnologia e siate sereni ...
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-27 11:20:02 | 91.208.130.85