Keystone
SVIZZERA
09.03.2019 - 22:320

Cocaina e euro falsi in Parlamento, Luzi Stamm si prende una pausa

D'accordo con i vertici dell'UDC argoviese, il consigliere nazionale non prenderà parte alla sessione primaverile delle camere

BERNA - Il consigliere nazionale Luzi Stamm (UDC/AG), al centro di un'indagine della polizia bernese per possesso di cocaina, si prenderà una pausa. Lo comunica in serata la sezione argoviese dell'UDC in una nota.

Nella nota si precisa che il politico ha bisogno di riprendersi e non prenderà più parte alla sessione primaverile delle camere. La decisione è stata presa da Stamm stesso assieme al presidente della sezione argoviese del partito, il consigliere nazionale Thomas Burgherr. «L'UDC augura a Luzi Stamm buona guarigione e si augura che possa presto tornare a svolgere le sue attività in qualità di consiglire nazionale», si legge nel comunicato.

Il politico 66enne, da 28 anni sotto la cupola di Palazzo federale, si è ritrovano negli scorsi giorni al centro di un polverone per aver avere acquistato martedì sera - a suo dire - da un musicista di strada un grammo di cocaina per poco più di 40 franchi e averla poi portata in parlamento.

Stamm ha dichiarato a vari media di essere scioccato che fosse così semplice procurarsi la droga nel bel mezzo della città e di aver voluto, con la sua azione, destare l'attenzione della politica sul problema. La polizia cantonale bernese, che ha appurato trattarsi effettivamente di cocaina e ha sequestrato la droga consegnatale dal parlamentare, ha aperto un'inchiesta sulla vicenda.

Solo due giorni più tardi, ieri, Stamm è tornato agli onori della cronaca per un'altra strana vicenda: durante la scorsa sessione invernale di dicembre è arrivato a Palazzo federale con una valigia contenente un milione di euro falsi.

Il 66enne è avvocato a Baden e i soldi appartenevano a un cliente; poiché era tempo di sessione aveva i soldi con sé e ha portato la valigia che li conteneva nella "sala dei passi perduti" attigua all'aula del Consiglio nazionale, per poi farli subito esaminare da specialisti, ha dichiarato oggi alla tv regionale privata Tele M1, che ha dato la notizia. A causa del segreto d'ufficio non può dire di più, ha aggiunto.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Classico UDC... hi hi hi
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-15 14:19:01 | 91.208.130.86