Depositphotos (matimix)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
VAUD
49 min
«Non c'era esplosivo»
Le analisi condotte dall'Istituto medico-legale di Zurigo non ha rinvenuto tracce di esplosivo nell'atto vandalico.
FRIBURGO
1 ora
Abusi alla cattedrale, il vescovo non era a conoscenza della gravità dei fatti
La diocesi ha pubblicato oggi i risultati di due inchieste
SVIZZERA
2 ore
Coronavirus: in Svizzera 132 nuovi contagi
Dall'inizio dell'emergenza nel nostro paese sono stati registrate 33'148 persone positive al Covid-19
ZURIGO
2 ore
Zurigo, donna affoga al lido comunale
Il corpo è stato ripescato ieri pomeriggio dai soccorritori a Tiefenbrunnen
GRIGIONI
2 ore
Ospiti accolti da dipendenti infetti. Nonostante la visiera
In un hotel dei Grigioni si è verificato un focolaio di coronavirus.
SVIZZERA
2 ore
Genitori in disaccordo sulla vaccinazione contro il morbillo? Le autorità la possono imporre
Lo stabilisce una decisione del Tribunale federale: una situazione di stallo «non è tollerabile»
SVIZZERA
3 ore
Le donne incinte sono da considerare un gruppo a rischio Covid
Lo sostengono gli esperti del CHUV: «La malattia potrebbe causare un ritardo della crescita del bambino»
SONDAGGIO
SVIZZERA
3 ore
Boom della vendita diretta nelle fattorie durante il lockdown
Ora l'Unione svizzera dei contadini sostiene diversi progetti volti a confermare tale tendenza
SVIZZERA
4 ore
Invasione di cavallette in Etiopia: aiuti urgenti dalla Svizzera
La situazione rischia di provocare una carestia in un'area con circa 20 milioni di persone
LUCERNA
4 ore
Al massimo cento persone in bar e ristoranti lucernesi
La restrizione entra in vigore il prossimo venerdì per evitare difficoltà nel contact tracing
GRIGIONI
4 ore
Una linea elettrica più potente per l'Engadina
A Swissgrid è stato dato il via libera per il potenziamento di 50 chilometri di linee ad altissima tensione
SVIZZERA
4 ore
Aerei più capienti per Helvetic Airways
Cinque aerei sono già stati consegnati e i restanti sette dovrebbero arrivare entro la fine dell'anno
SVIZZERA
5 ore
Niente lavoro ridotto per Autopostale: scatta il ricorso
La richiesta era stata avanzata per affrontare il calo dell'attività durante il lockdown
ARGOVIA
6 ore
Incendio in un palazzo di Zofingen, otto feriti
Sul posto sono intervenuti tra gli 80 e i 100 pompieri
SVIZZERA
7 ore
Swatch: la Comco non impone nuovi obblighi sui movimenti meccanici
La Commissione ritiene tuttavia che la filiale ETA sia ancora dominante sul mercato
SAN GALLO
17 ore
Vende il formaggio come Emmentaler, ma non lo è: casaro condannato a 5 anni
Grazie alla truffa il 52enne intendeva risanare dei debiti milionari.
SVIZZERA
27.02.2019 - 06:000

Un allenatore delle giovanili accettava bustarelle dai papà

Il caso avvenuto fra gli juniori del Grasshopper fa discutere. Le società: «Non stupisce». Lo psicologo: «Così gli imponiamo i nostri sogni»

ZURIGO - Stando a quanto riportato da 20 Minuten, il Grasshopper ha allontanato un allenatore delle squadre giovanili perché aveva accettato dei favori in denaro da parte di alcuni genitori in cambio di vantaggi per i loro figli. Dietro pagamento, l'uomo avrebbe offerto candidature per allenamenti di prova, posti nelle squadre juniores e anche minuti di campo.

È il climax di una tendenza in corso da anni, come confermato dal responsabile del settore giovanile Roman Hangarter: «Ogni anno che passa i ragazzi vengono spinti sempre di più, alcuni dai genitori, altri addirittura da dei procuratori».

Per Heinz Russheim, che gestisce la Academy del Fc Zurigo questo caso è «tutto fuorché sorprendente» perché «anche nel calcio giovanile l'aspetto economico sta diventando preponderante», spesso andando a discapito dei ragazzi: «Capisco che alcuni lo fanno per il loro bene. Ma la realtà è che, così, non gli si sta facendo alcun favore».

Dipinge un diverso scenario D.A.* attivo da anni fra gli juniori di diverse squadre di Super League: «È difficile che sia una pratica diffusa, soprattutto fra i più giovani c'è troppo controllo», spiega, «che qualcuno sfrutti qualche lacuna però, non si può mai escludere». 

*nome noto alla redazione

«Per molti non è altro che un semplice investimento»

Secondo lo psicologo dell'Università di Friborgo Domink Schöbi la tentazione di mettere mano al portafoglio per sostenere i propri figli, nell'ambito calcistico, «è particolarmente grande».

Questo perché si tratta di «un ambiente molto competitivo che può portare a un futuro di benessere». Per alcuni, quindi, quella bustarella non sarebbe poi molto lontana da un normale investimento.

Ma, a spingere all'illecito, potrebbero esserci motivazioni egoistiche malcelate: «I genitori spesso proiettano sui loro figli i propri desideri insoddisfatti e i loro sogni senza davvero rendersene conto», conferma Schöbi.

Julia Käser

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Led Swan 1 anno fa su fb
Mi ricordo ancora quando giocavo nelle giovanili di una squadra del locarnese; centravanti di sfondamento con piede sinistro ma all'ala sinistra avevo il figlio dell'allenatore messo in quella posizione per non provocare troppi danni. Risultato? a metâ stagione non avevo ancora segnato 1 goal con palla proveniente da quel lato di campo. Ho deciso che invece di chiedere cosa faceva in campo quel talento, ho preferito domandare di giocare come difensore centrale, meno frustrazioni...
Giorgio Ambrosone 1 anno fa su fb
La tristezza ha un nuovo volto... Mah
Charlie Oneway 1 anno fa su fb
SFICATI PARACULI SENZA PALLE E ORGOGLIO
Stefano Marotta 1 anno fa su fb
Ora si spiega la loro posizione di classifica in Super League...😁
Max Bartolini 1 anno fa su fb
La frustrazione di certi genitori non ha limiti...
Matteo Presutto 1 anno fa su fb
Che schifo
Andy Da Silva 1 anno fa su fb
Cosa c’è di male? Lo fanno in tutto il mondo calcistico 🤪😆
Erion Rejan 1 anno fa su fb
Ragazzi vogliamo parlare di allenatori che per le partite convocano il proprio figliolo, i nipoti, gli amichetti del figliolo... tutti gli altri brevi comparse occasionali?
Sylvan Rusca 1 anno fa su fb
Con i soldi si ottiene tutto. Poi a volte ci chiediamo come mai certi brocchi (che nemmeno si impegnano) sono sempre titolari. Ovvio, se il papà è sponsor come si fa a lasciarli fuori....... È un po' come la politica: io ti pago la campagna elettorale e tu mi curi gli interessi.
omar 1 anno fa su tio
Test
LAMIA 1 anno fa su tio
E vi stupite? Sicuramente quei padri non sono della valle verzasca..
Galium 1 anno fa su tio
@LAMIA E che ne sai tu? Forse sono proprio della valle verzasca.....
pulp 1 anno fa su tio
@Galium Juniori della Valle Verzasca a Zurigo? No guarda.... mi sa che ti sbagli di grosso. Ed a parte questo, vai a farti un giretto sui campi di calcio, poi magari capisci meglio il commento di LAMIA.
Manuela Quattropani 1 anno fa su fb
tanti genitori pensano di avere dei figli prodigio in fatto di sport!!!!
roma 1 anno fa su tio
...che tristezza. E poveri i figli dei corruttori. Che faranno i loro padri quando cresceranno? Pagheranno bustarelle anche ai maestri di scuola e/o ai professori universitari? Ripeto, CHE TRISTEZZA!
Elia Cattaneo 1 anno fa su fb
secondo me non serve andare oltre cantone ..
Susy Scolari 1 anno fa su fb
Cosa non si fa per pensare di avere i figli migliori..🤨🤔
Angela Croci 1 anno fa su fb
Susy Scolari migliori ,ma in cosa 🤔🤔
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-15 14:58:04 | 91.208.130.86