SVIZZERA
11.02.2019 - 14:020

Imbrogli per 2,75 milioni di franchi, condanna confermata

La donna si era fatta prestare i soldi per un progetto immobiliare pur sapendo che questo era da tempo fallito e li aveva utilizzati per spenderli al gioco e coprire buchi finanziari precedenti

LOSANNA - Il Tribunale federale (TF) ha confermato la condanna a cinque anni e mezzo di carcere inflitta a una fiduciaria, attiva nel canton Berna, che aveva abusato della fiducia di 30 suoi clienti depredandoli di 2,75 milioni di franchi complessivi.

La donna si era fatta prestare i soldi per un progetto immobiliare pur sapendo che questo era da tempo fallito e li aveva utilizzati per spenderli al gioco e coprire buchi finanziari precedenti, riporta la sentenza dei supremi giudici di Losanna pubblicata oggi.

Il Tribunale superiore del canton Berna l'aveva condannata nel marzo 2018 in seconda istanza per truffa per mestiere e appropriazione indebita qualificata. Alla donna era pure stato imposto un divieto di esercitare la professione di fiduciaria o amministratrice di patrimoni per tre anni.

Sebbene fosse già stata condannata a due anni di detenzione nell'agosto 2009 in prima istanza per truffa e appropriazione indebita, la fiduciaria aveva continuato a delinquere.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-19 21:02:49 | 91.208.130.87