SVIZZERA
04.12.2018 - 07:460
Aggiornamento 11:39

Ecco cosa cambierebbe con 8 centesimi in più al litro

In Parlamento si discute di tasse maggiorate per benzina e nafta per ridurre le emissioni in vista del 2030, l'Udc: «Vogliamo anche qui i gilet gialli?»

BERNA - Rivedere la politica energetica di modo da rispettare l'Accordo sul clima di Parigi che vuole un dimezzamento delle emissioni di Co2 entro il 2030 (l'anno di riferimento è il 1990). Proprio di questo il Consiglio nazionale si occuperà fino a questo pomeriggio.

Fra le misure, si pensa a una revisione degli standard di costruzione delle abitazioni e a un incremento della tassa sul Co2. Tra le possibilità ventilate durante la discussione c'è un aumento alla pompa del prezzo della benzina di 8 centesimi al litro (c'è chi propone addirittura 20).

Per quanto riguarda la nafta, invece, si parla di circa 30 centesimi in più al litro. Come potrebbe incidere tutto questo sulla vita quotidiana del cittadino? Scopriamolo assieme in tre casi-tipo che riassumono un po' tutte le problematiche legate alle emissioni.


Archivio Tipress

Il pendolare - Tizio fa l'infermiere abita a Biasca e lavora a Lugano, “pendola” tutti i giorni in auto per via degli orari irregolari. Percorre più di 100 km al giorno (su circa 250 giorni lavorativi) per un totale di 27'500 chilometri ogni anno. La sua auto consuma 8 litri ogni 100 km, se la benzina costasse 8 centesimi in più finirebbe per pagare 176 franchi in più all'anno.

La casa tipica - Caio vive con la sua famiglia in una casa di nucleo non riattata e con il riscaldamento a nafta. Per riscaldare i 100 metri quadri dell'abitazione ci vogliono circa 21 litri di olio al m2 per un totale di emissioni di circa 5,6 tonnellate di Co2. L'aumento auspicato dal Consiglio federale da 96 a 210 franchi per tonnellata si tradurrebbe in 635 franchi in più all'anno.

Il "frequent flyer" - Sempronio viaggia spesso, per piacere e per lavoro. Attraversa l'Atlantico ogni mese e non si perde mai lo shopping natalizio a New York. Stando alle attuali discussioni, per il momento non rischia di pagare nemmeno un centesimo in più. Se però la voce della minoranza dovesse passare, dal 2022 ogni volo in uscita potrebbe essere maggiorato dai 12 ai 50 franchi.


Archivio Keystone

«Così si colpisce solo la classe media» - Secondo il Nazionale Udc Christian Imark, le misure auspicate stanno andando troppo in là: «Così si colpisce solo la classe medio-bassa. Vogliamo anche qui i gilet gialli? Aumentando il prezzo della benzina si toglie il pane di bocca ai pendolari. Per quanto riguarda le case, invece, chi ci rimetteranno saranno i proprietari e gli inquilini che dovranno far fronte a degli affitti maggiorati: non tutti possono permettersi una pompa di calore».

E per gli aerei? «Ci vuole una soluzione globale, che serve se la Svizzera si inventa una tassa?», continua Imark.«Sul traffico aereo invece bisogna agire», chiosa Florian Brunner della fondazione Ses, «il 18% delle emissioni-serra è causato dagli aerei, in questo modo se ne disincentiverebbe almeno un po' l'utilizzo».

Commenti
 
interceptors 1 sett fa su tio
Mah, leggendo qua sotto sembrano tutti con l'acqua alla gola, ma se si guarda l'indice dei consumi degli ultimi 10 anni, si vede chiaramente che, malgrado aumenti su tutti i fronti, la gente continua a spendere sempre di più in beni non essenziali!! Potrebbe cambiare qualcosa con questa ideologia del puro consumismo, togliendo direttamente dal salario, casse malati, imposte, affitti, e sono convinto che molti avrebbero solo i soldi per mangiare. Ma invece molti rinunciano a pagare la cassa malati, ma si permettono leasing da 1500.- al mese...
shooter01 1 sett fa su tio
complimenti. Ecco a cosa serviva la votazione sulla strategia energetica. Complimenti. Un'altra occasione per depredare le tasche dei cittadini, Che bei politicanti abbiamo
Pascal Busch 1 sett fa su fb
I valori saranno fuori norma, ma da noi ci passa tutta l Europa, perchè nn far pagare pedaggi a chi attraversa la Svizzera, o pedaggio al Gottardo? Come un tutta europa! Inoltre nn sarebbe meglio un piano un po' più..vasto, che nn tenga solo contodell aria? Io prendo spesso come esempio la Svezia perchè loro riescono a fare il bucato senza o con poche sostanze nocive, riescono a combattere i parassiti delle piante senza veleni con vecchie ricette che funzionano! E in 10 anno sono passati dal 23% all 80% di fonti rinnovabili, sono dati bisogna vedere come sono stati calcolati! La stessa situazione di partenza in Svizzera, ma i nostri gegni dicono che x arrivare a gli stessi livelli della Svezia ci vuole circa fino all 2100! Nn dico in 10 anni ma 20 o 30? O devono garantirsi il lavoro x figli e nipoti?
Marcelo Guarnieri 1 sett fa su fb
Ha del assurdo un probabile aumento del genere che come al solito le classe politiche non pensano ha nient’altro che hai loro tornaconti.... indebolendo maggiormente le classi del ceto sociale medio -basso .... allora che aumentino gli stipendi in modo adeguato ....
Juri Blum 1 sett fa su fb
Prendiamo esempio... questi ottengono risultati https://www.fanpage.it/francia-governo-cede-ai-gilet-gialli-laumento-delle-tasse-sul-carburante-sara-sospeso/
GiusyGerry Lombardofusco 1 sett fa su fb
Io direi che è vergognoso tutto questo.indosseremo i gilet gialli se necessario.
Saulo Minoli 1 sett fa su fb
Un fumatore medio inquina di più.
Marco Mattei 1 sett fa su fb
La Svizzera sta operando correttamente! Le politiche energetiche attuate sono un esempio per tutto il mondo! Si sta facendo molto anche nel settore edile dove l’inquinamento ed il consumo di energia non fossile è importante! Vi sono sussidi concreti e certi se si opera pensando al risparmio energetico! Il problema più grande che i progettisti, che dovrebbero essere i primi promotori, non sono preparati e prendono con leggerezza il problema!
Nando Di Natale 1 sett fa su fb
Andremo in Italia 😂così invece di guadagnare 8 centesimi in più ne perderanno 1.80al litro 😂😭👍🏻
Juri Blum 1 sett fa su fb
Ahahahahah stanno provando a fregarci!!!!! Ma lo svizzero saprà reagire come in francia? Non penso proprio... pecoroni come sono in troppi.... tranne oviamente dietro al pc
TI.CH 1 sett fa su tio
Il solito regalo ai ricchi che per loro l'aumento è irrisorio ma per il ceto medio e poveri diventa una catastrofe; diventeremo sempre più poveri e non riusciremo più a pagare le imposte né la cassa malati, aumenteranno di molto quelli che dovranno far capo all'assistenza sociale (fin che sarà possibile). Politici piantatele di salassare il popolo vergona.
Sergio Lorenzon 1 sett fa su fb
Se lo fanno dobbiamo stargare TUTTI i nostri veicoli...poi vedremo che faranno con la benzina,nafta,assicurazioni auto imposte corcolazione etc...
Patricia Widy 1 sett fa su fb
Visto che non paghiamo gia un c....o
Patricia Widy 1 sett fa su fb
Ma andate un po a c.....e
Danilo Fasola 1 sett fa su fb
Da questo punto di vista penso siamo messi peggio degli italiani...in ticino e svizzera ve li sognate i gilet gialli...popolo di pecoroni che paura di tutto hanno... pfui 😤😤😤
Vincenzo Maresca 1 sett fa su fb
8 per chi usa benzina...ma vogliamo parlare dei 30 di aumento x chi ha auto a gasolio? Altro che 170chf all'anno in più....diventerebbero quasi 600chf all'anno che escono dalle tasche soprattutto di chi meno può permettersi di cambiare auto...secondo loro un poveraccio che già così non arriva a fine mese...potrebbe permettersi di cambiare la sua vecchia euro3/4 con una euro 6? Mi chiedo di quali problemi mentali soffra chi idea queste tasse...
Mirco Zabot 1 sett fa su fb
Vincenzo Maresca I verdi del cazzo e il Partito Socialista di merda ecco chi le idea e/o per lo meno le vota!
Mirco Zabot 1 sett fa su fb
Vincenzo Maresca I verdi del cazzo e il Partito Socialista di merda ecco chi le idea e/o per lo meno le vota!
vulpus 1 sett fa su tio
È la classica strategia della sinistra: si aumentano i costi dei prodotti, si tassano ulteriormente i cittadini. Se si vuole veramente qualcosa non bisogna continuamente penalizzare chi ne fa uso della vettura. Bisogna rendere attrattivo il trasporto pubblico ( ma non tassando il trasporto privato)per esempio.Bisogna cambiare certe abitudini, per esempio chi fa queste mega conferenze sul clima: qualcuno è pronto a rinunciare a trasportare via strada prodotti dal nord Europa, al sud, fare una lavorazione e poi riportarli? Qualcuno è pronto a lasciar allevare le mucche in ogni nazione onde evitare di trasportare il latte dal nord al sud?Qualcuno è pronto ad evitare di produrre pane precotto nelle nazioni a basso costo di mano d'opera , per poi spedirlo via strada in tutte le nazioni?Eh si , ma qui è difficile imporre qualcosa. Meglio fare i primi della classe e smazzottare i propri cittadini!
nordico 1 sett fa su tio
@vulpus Esatto, vulpus. Dalla Germania si invia il latte (via strada) in Grecia dove viene trasformato in yoghurt. Quindi viene ritornato (sempre via strada) in Germania dove viene venduto come yoghurt greco a prezzo premium. Ma nessuno dice niente, mentre, come ben dici, noi facciamo i primi della classe tassando il carburante dei cittadini.
Lore62 1 sett fa su tio
@vulpus ...già Beppe Grillo l'aveva fatto notare molto tempo fa nei suoi show comici questa logistica demenziale XD, ma niente, è più facile munger al popolo bue che tanto non reagisce...
Lore62 1 sett fa su tio
Sono più 100 anni che ci sfruttano con la loro porcheria (petrolio) mangiandoci sopra e ingrassando i vari Rockefeller di turno, quando avevamo la possibilità di sviluppare l'elettrico che già allora era più performante! Ora vogliono ancora più soldi SENZA ALTERNATIVE equiparabili ed economiche per il povero consumatore lavoratore! Non basta la cassa malati e altri balzelli in aumento, dai date un'altra mazzata al potere di acquisto, che poi l'economia locale già morente sprofonda ancora di più... XD
Bruno Ismael Pereira 1 sett fa su fb
Svizzeri continuate a lasciare fare a questi grandi politici di questa ideologia illuminati... Tutto aumenta per il beneficio di pochi!🤤🤯🤑😭😭😭😭😭
Dimitri Zhyganov 1 sett fa su fb
Curare il male con un'altro male , NON È UNA SOLUZIONE :(
Thor61 1 sett fa su tio
Tutti si sono fermati al solo uso personale dei carburanti, ma vedrete anche quanto aumenteranno TUTTE le ALTRE spese soggette al trasporto (Che funziona solo col DIESEL) su gomma, QUINDI IL 999/1000 e giù l'altra mazzata sui prezzi di tutte le merci ESSENZIALI. Poi faccio solo notare che nell'articolo si parla dai 8 ai 30 cts. al litro e, quando mai lo stato a preso la cifra più bassa? MAI!!!
Eduu Talaj 1 sett fa su fb
Ma andate a cagare la benzina gia costa molto cosi.
Daniele Porta 1 sett fa su fb
Io direi basta adesso!!
Andrea Vianello 1 sett fa su fb
I Svizzera nn si è abituati a protestare in ticino ancora meno
Bia Rebu 1 sett fa su fb
Ma cos’è sta moda !! Siamo qua come i francesi?
negang 1 sett fa su tio
Ma e' chiaro ! Qua in Svizzera comandano le Lobby ! Eccome. Stranamente i farmaci sono i più' cari d'Europa eppure le ditte che li producono sono qua. Consiglieri di stato nei CdA ? Sarebbe bello avere una panoramica completa di chi siede tra gli ex politici nei cari CdA. Che serve avere 50 casse malati diverse ? Solo ad avere 50 costi amministrativi aggiuntivi ed a far diventar pazzo l'utente finale con le sfumature sulle clausole. Basterebbe una sola cassa malati statale che copra tutto cio' che serve per vivere meglio ovvero la sanita' finalizzata allo star sani. Tutto il resto, camere singole, servizio a 5 stelle per pranzo, trattamenti extra lo possono sempre continuare a fare le casse malati. In aggiunta. Stessa cosa per la benzina.. si aumenta ma senza avere valide alternative. La macchina elettrica pura costa ancora troppo e comunque sposta solo l'inquinamento altrove, prima, e dopo.
Luca Civelli 1 sett fa su fb
Tassano i carburanti e poi lasciano che fondi di investimento e casse pensioni costruiscano palazzoni ricoprendo di cemento il territorio perché non sanno come investire i soldi.
Tato50 1 sett fa su tio
Ho scritto questo quando questo Blog non era ancora oggetto di discussione !!!!
Tato50 1 sett fa su tio
Ops.l'ho scritto sull'altro Blog dei sondaggio sugli svizzeri (c'era anche il Ticino'); quindi copio e incollo : Visto che già si profila una aumento della benzina di 20 cts, perché da noi combattere i cambiamenti lo si fa aumentando i prezzi, ieri c'è stata una riunione in Polonia dove si è discusso dei cambiamenti climatici. Si va a fare una riunione in una Nazione dove il fabbisogno energetico e dato SOLO da centrali a carbone (bravi). Poi Berset, durante il suo discorso, con una voglia di regalare soldi non suoi se ne esce dicendo che la Svizzera donerà 380 milioni di dollari a quei paesi che cercheranno di avanzare con le tecnologie pulite. Soldi che mangerà il solito presidente africano e che non saranno mai usati Berset, se proprio hai soldi da buttare, dalli agli svizzeri proprietari di case che metterebbero volentieri termopompe e impianti fotovoltaici, ma gli mancano i soldini; tè capiiiii ? Aumentano la benzina ? Fuori i gilet gialli ;-)))))))))))
york11 1 sett fa su tio
Se in Svizzera aumentano i prezzi dei biglietti aerei il frequent flyer non rischia proprio nulla perché comunque parte da Malpensa o Francoforte, se vola con Swiss basta comprare il biglietto con partenza da un aeroporto estero e già oggi risparmia.
Sylvia Airoldi Pirovano 1 sett fa su fb
E intanto alla conferenza sul clima stanno litigando perche' la Polonia non rinuncera' mai al carbone!!! xe la Svizzera a stanziato 120 milioni...
Mirko Zxy 1 sett fa su fb
Ok per gli 8cts di tassa sui carburanti , però aprite un conto dove vengono versati è visibile a tutti i contribuenti , compresi i prelevamenti e specificare dove vanno e quale scopo per il clima , così io ci sto , e voi ? 😉
miba 1 sett fa su tio
Il concetto in fondo è molto semplice e cioè che le vie per far cassa sono infinite (e chissà quanti boccaloni credono a tutte le fesserie che ci vengono propinate...)
seo56 1 sett fa su tio
Ho capito la politica svizzera... rubare ai poveri per dare ai ricchi!!! Ogni scusa è buona per tartassare i cittadini...
york11 1 sett fa su tio
@seo56 Proprio così, la Svizzera è una Montecarlo camuffata, la differenza è che a Montecarlo ci sono solo milionari che si mantengono da soli, mentre in Svizzera il popolo lavora per mantenere il lifestyle dei milionari.
Eva Ghiringhelli 1 sett fa su fb
26000 frontalieri aumentano inquinamento e noi dobbiamo pagare? Qualcosa mi è sfuggito.. per non parlare dei mezzi publici..😳
Juri Blum 1 sett fa su fb
Eva Ghiringhelli come per la tassa sul posteggio.... continuate a votarli i vostri amati politici😎
Emanuele Ganser 1 sett fa su fb
26mila forse negli anni 2000
Giuseppe Casartelli 1 sett fa su fb
il freddo si vede che gli congela il cervello ai signori di palazzo federale
Daniele Mc 1 sett fa su fb
Aumentassero la vignetta... Non la benzina e il gasolio.... Altrimenti la gente va in Italia e l'impatto ci sarà solo sui nostri riscaldamenti....
BillieJoe 1 sett fa su tio
Povera Svizzera, una delle nazioni più ricche al mondo ma nonostante ciò, si cerca sempre di incrementare il tesoretto a banca nazionale... Siamo uno dei pochi paesi dove ci sono più ditte comandate dallo stato per fottere il cittadino che altro, FFS che ogni aumentano i biglietti malgrado lo stato stesso chiede di utilizzare maggiormente i mezzi pubblici, la Posta no comment, Swisslos la più grande truffa legalizzata della nazione, e così via... Se al posto di tassare ogni volta il cittadino povero, rendendolo ancor maggiormente inferiore sul potere d'acquisto, si tassassero i politici ogni volta che sparano ca....ate, a banca nazionale non saprebbero già più dove mettere i soldi... Se si continua così, tra qualche anno converrà di più trasferirsi all'estero e fare il frontaliere nel proprio paese... UNO SCHIFO!!!
frameofmind 1 sett fa su tio
@BillieJoe A me pare che FFS e Posta siano in declino (di offera vs. scotto da pagare) da quando sono state in parte privatizzate. Poi oh, se vuoi comunque dare la colpa allo Stato fai pure.
Thor61 1 sett fa su tio
@BillieJoe È una ricca nazione su base percentuale, la realtà è assai diversa se si analizza la nazione ESCLUDENDO i ricchi miliardari che permettano alla % di farci diventare "Tutti" ricchi, sempre secondo la logica delle percentuali ogni cittadino residente in Svizzera dispone di un patrimonio personale di SFr.500.000, ma posso assicurarti che i miei non lo ho ancora visti sul conto. La cosa TRISTE è che prendendo più soldi dai cittadini dicono di pulire l'ambiente, il che è una balla colossale, l'unica realtà è solo l'impoverimento ulteriore dei cittadini. Saluti
Thor61 1 sett fa su tio
@frameofmind Infatti è colpa dello stato!!! La "Privatizzazione" è solo una balla per poter fare come i privati (Quando chiudono le sedi postali per esempio) ma usando il denaro PUBBLICO per sanare i buchi da loro stessi creati (Vedi ancora LaPosta sempre come esempio), un VERO privato usa il SUO denaro per finanziare le proprie attività NON quello dei cittadini/ne indigeni. Quindi per definizione SI la colpa è dello stato!!!
tip75 1 sett fa su tio
dovrebbero finirla di aumentare le cose pensando che vengono usate meno (vedi casse malati ecc...) perché sanno che non è possibile e semplicemente ci svuotano le tasche per riempire le loro! dovremmo fare tutti un bel casino (civilmente)
ugobos 1 sett fa su tio
prendete i soldi dal militare che ne hanno da buttar via. cosi create posti veri non pagliacci in giro a giocare. la benzina e diesel sono una porcheria unica. ci sono tecnologia migliori e più economiche. ma non bisogna poi rompere con 10 mila fogli per richiedere un sussidio se si fa qualcosa. vedi pompe di calore.
Diego Bazzero 1 sett fa su fb
cioè scusatemi cosa comporterebbe aumentare di 8 centesimi al litro??? cambierebbe che chi possiede un auto é penalizzato e basta !!!!! perché non é che con quei 8 centesimi ci si pulisce l'aria.... ma fatemi il favore ... caxxate in cina non pagano un cazzo e se ne fottono di inquinare il mondo.
Lella Losa 1 sett fa su fb
Sempre a scapito dei cittadini...vergognatevi
Madonna Luca 1 sett fa su fb
Per favore smettiamola di tirare il collo agli automobilisti, avete rotto.,,
Sylvia Airoldi Pirovano 1 sett fa su fb
I trasporti pubblici dovrebbero essere gratuiti sempre...non solo quando nevica....
Sì totale Motorsport Svizzera Ja gesamt Motorsport Schweiz 1 sett fa su fb
Oggi in #Parlamento trovano il Tempo per discutere di cazzate come l’innalzamento dei Prezzi del Carburante, al posto discutere di cose ben più serie come l’abrogazione dell’art.52 del CdS per mettersi in linea con ONU ed UNESCO! Una cosa vergognosa già solo il fatto che vogliano alzare i prezzi dei carburanti se poi ci aggiungiamo l’altro fatto... Qui anche ci vorrebbero i Gillet Gialli, ma con i manganelli, altro che protesta pacifica!
Gianluca C Segreto 1 sett fa su fb
Come anche scritto e sti aerei? Facile tassare le auto sono quelle che hanno l impatto visivo maggiore!
Mirco Zabot 1 sett fa su fb
Coglionazzi! In Parlamento per ridurre le emissioni discutevano solo di: Edifici, Industrie e Trasporti che tutte e tre insieme generano meno CO2 degli allevamenti intensivi! In Parlamento nessuno ha citato gli Allevamenti Intensivi e la produzione di energia elettrica! La finiscano di rompere i coglioni con i Trasporti che per la cronaca a livello globale incidono solo per il 14% delle emissioni globali di gas, meno del settore alimentare, industriale e produzione di energia elettrica! Se approvano sta cazzata Gillet Gialli coi Manganelli!
beta 1 sett fa su tio
Niente gillet gialli ma forconi e randelli ! Sono le uniche cose di cui hanno paura .
mgmb 1 sett fa su tio
Aumentare di 8 cent la benzina non porterebbe nessun cambiamento, in Italia la benzina costa piu' di 10 cent al litro eppure sono tutti in auto, molto piu' che qui da noi. Per risolvere il problema basterebbe aumentare la tassa di circolazione, al posto di 1000 portatela a 5000 e il gioco e' fatto vedrete che diminuzione di auto. Agli stranieri fate pagare la vignetta almeno 200 franchi cercheranno altre alternative e noi respiriamo molto meglio. Semplice, o no?
Thor61 1 sett fa su tio
@mgmb Si vede che tu hai un portafoglio di SPESSORE, ma credimi la maggioranza fa veri sacrifici per poter aver un'auto che gli permetta di arrivare dove MAI i mezzi pubblici arrivano o arriveranno, oppure anche l'auto deve essere un mezzo dei soli ricchi??? Se vuoi bene all'ambiente vai a dire al governo cinese (E brasile) di smetterla di rendere il pianeta uguale all'isola di pasqua, otterrai di più che aprendo (Inutilmente) il portafoglio, in molti casi quasi vuoto.
interceptors 1 sett fa su tio
@mgmb Per aggirare l'aumento della tassa di circolazione sai qualé il trucco? Apri un'azienda, (100.- al registro di commercio) e tutte le spese del veicolo (incluso leasing, tasse di circolazione, assicurazione) le scarichi alla dichiarazione delle imposte...Basta guardare quanti veicoli di grossa cilindrata erano targati privati fino al 2008 e dal 2009 sono finiti sotto aziende...
Stefano Casalinuovo 1 sett fa su fb
L'unica volta che scendete in piazza è per fare la fila per il nuovo iPhone, non fatemi ridere a parlare di gilet gialli
Bandito976 1 sett fa su tio
Purtroppo la gente é abituata male. É abbastanza fermarsi ed osservare i comportamenti per capire. Detto ció, nonostante mi dia fastidio vivere e respirare nell'inquinamento, credo che ormai ci sia poco da fare, il pianeta é spacciato.
Jonathan Bopp 1 sett fa su fb
Mettiamo berna sotto assedio?
Mirco Zabot 1 sett fa su fb
Jonathan Bopp Io vivo già qui! Se volete ci sono!
Simone Canepa 1 sett fa su fb
Gillet gialli? Ma se qui manco si scende in strada per una manifestazione per il lavoro...dai.
dan007 1 sett fa su tio
Non si risolve la questione aumentando i prezzi
Nmemo 1 sett fa su tio
Sembrerebbe che si vada nella direzione di adottare le regole del diritto europeo anche in materia d’immissioni di CO2. Sarebbe difficile capire perché in Svizzera si dovrebbe insistere per fare di più. Ma lo scopo è riempire la cassa, e allora si ri-carica il carburante, fin troppo facile.
Guido Bentivoglio 1 sett fa su fb
Se per fare lugano biasca serve un ora di treno, con corse affollate e ogni ora, contro 30 minuti di auto ci sta poco da parlare di trasporti pubblici
Maurizio Roggero 1 sett fa su fb
Si potrebbero togliere 8 centesimi dallo stipendio orario di ogni politico in Svizzera, con tutto il blaterare che fanno è ovvio che il nostri livelli di CO2 siano fuori norma....
Mirko Zxy 1 sett fa su fb
Al minuto, tanto per quello che fanno 🤮
Mirko Zxy 1 sett fa su fb
Ma che bel sistema per inchiappettare le persone , le auto consumano sempre meno e anche i nuovi sistemi di riscaldamento delle abitazioni , é chiaro che hanno meno entrate per le loro tasche , da qualche parte devono mungere con scuse discutibili 🤥🤣🤥
Angelo Michele Maiorano 1 sett fa su fb
I portafogli sempre più piatti, questo cambierebbe
Equalizer 1 sett fa su tio
Facile parlare, per i parlamentari con stipendi mensili a cinque cifre anche pagare la benzina 2 franchi al litro non è un problema, ma per chi lavora con uno stipendio che è la metà o meno la cosa cambia radicalmente.
Mara Athena 1 sett fa su fb
Più che diminuire costi dei trasporti ecc sarebbe da fare trasporti con orari più efficienti (cosa impassibile già attualmente spesso non puntuali o problemi durante tragitto) , strade non adatte non solo a supportare il traffico normale ma anche quello dei trasporti pubblici (che rimangono in colonna come resto del traffico). Allora mi chiedo cosa si pretende. Poi caso mai ci lamenteremo dei disoccupati visto che oggigiorno si guadagna di più restando a casa che non andando a lavorare ...mah . E paghiamo questi politici ? Forse sarebbe ora che loro lavorassero seriamente !
Matteo Carlo Angelo Giuffrida 1 sett fa su fb
Prima tagliamo le line di servizi pubblici perché "poco frequentate" nonostante gli abbonamenti regolarmente pagati e poi alziamo la benzina? Chi abita appena un po' fuori dai grossi centri è obbligato ad usare le macchine sostenendo costi onerosi per assicurazioni targhe parcheggi etc etc e ora vogliono esplicitamente penalizzarci anche con la benzina? E poi? Per cosa? Per farsi belli con chi? Mah...
jena 1 sett fa su tio
8 cts si ma solo se se il governo si impegna a controllare il prezzo della benzina!!! il petrolio da 76 a 50 $ al barile in 40 gg e il consumatore finale non ha avuto nessun vantaggio!
Marlon M D'Amico 1 sett fa su fb
Son pazzi.. non ci sono abbastanza tasse sulla benzina?
Moreno Rubbi 1 sett fa su fb
Al posto di discutere sempre di aumenti, quando si inizia a discutere di caro vita??
Michael Mike Stöpfer 1 sett fa su fb
Moreno Rubbi gillet Gialli...
cf. 1 sett fa su tio
se si vuole rinunciare o almeno diminuire il consumo di energie fossili questo è il prezzo da pagare se invece vogliamo che vada tutto a catafascio continuiamo pure a fare come oggi, ma poi non lamentiamoci delle canicole estive, degli inverni senza neve, delle continue frane e inondazioni
Thor61 1 sett fa su tio
@cf. E secondo te le cause sarebbero le auto e il riscaldamento (Acceso al massimo per 3 mesi all'anno) di casa? Le industrie MAI?!! Suvvia è solo l'ultima balla colossale per fregare il popolo, in questo gli stati e le mafie ci squazzano alla grande per arricchirsi!
Kevin Kast 1 sett fa su fb
Pronto per indossare il mio gilet giallo!
Laura Bernasconi 1 sett fa su fb
Ma sono scemi ????
Pat Novo 1 sett fa su fb
Quando preferisci regalare miliardi alla dittatura europea,perché il contribuente è sempre felice di aprire il borsino per nuove tasse!!!
francox 1 sett fa su tio
Così si andrà in Italia anche per fare nafta. Complimenti.
Patrice Oz Pfirter 1 sett fa su fb
Diminuiamo i costi per gli abbonamenti ai trasporti pubblici e rendiamoli più efficaci. In questa maniera, risolviamo due problemi: 1. quello del clima, 2. i costi a carico del cittadino. Basta creare nuove tasse, ci sono altre soluzioni! Siamo già abbastanza tartassati dall'aumento delle casse malati, altre tasse non fa che diminuire il potere d'acquisto, con tutto quello che ne consegue.
Juri Blum 1 sett fa su fb
Patrice Oz Pfirter sono efficaci almeno in ch tedesca... ma è vero... il costo è esagerato
flyatwind 1 sett fa su tio
Invece di mungere gli automobilisti, perché non si incentiva l'uso del metano per autotrazione? La combustione del metano produce meno CO2 rispetto alla benzina e al gasolio, con meno inquinanti. In Ticino ci sono solo due distributori di gas naturale. Perché non portarli a sei, un paio per ogni grande agglomerato, potrebbe incentivare l'uso di auto a metano, il cui costo di gestione si avvicina a quello dell'auto elettrica?
Luca Selmoni 1 sett fa su fb
Che si vuole o no, questa tassa è necessaria, anzi è quasi troppo light. I soldi recuperati saranno poi spesi a finanziare investimenti eco compatibili.
Jeremy White 1 sett fa su fb
Luca Selmoni tipo per il patto fatto con Bruxelles 😂 per piacere...
Omar Baesso 1 sett fa su fb
Luca Selmoni d'accordissimo con lei, ma i soldi redistribuiti per finanziamenti eco compatibili sono ben pochi🤔, qui qualcosa non torna. https://www.bafu.admin.ch/bafu/it/home/temi/clima/info-specialisti/politica-climatica/tassa-sul-co2.html
Laura Bernasconi 1 sett fa su fb
E se invece di aumentare la benzina ,baume tassero i trasporti pubblici diminuendo i loro costi ?????
Roberto Ruzza 1 sett fa su fb
Luca Selmoni quando si tratta di tasse non bisogna credere a babbo natale
Mara Athena 1 sett fa su fb
Di eco compatibile non c’è nulla fintanto esiste il monopolio economico ! Che pensi che poi il costo dell’energia es. elettrica rimanga così ? O si abbassi ??? E pensi che l’energia elettrica é pulita ?! Ah beh . Andiamo bene .
Mirco Zabot 1 sett fa su fb
Luca Selmoni Curati!
Luca Selmoni 1 sett fa su fb
Omar hai ragione, potrebbero essere spesi meglio. Però questi soldi in un modo o nell’altro ritorneranno alla popolazione. Resta il fatto che oggi l’energia fossile non include l’impatto ambientale che genera. A Mara: non sia proprio di cosa parli. Monopolio economico ? L’energia e stata liberalizzata anni fa, ed e talmente concorrenziale che le società tedesche innondano il mercato con energie a basso costo a riprese regolari. Discorso lungo, fatto sta che il prezzo dell’energia e ai livelli minimi da anni, addirittura troppo basso per il costoso idroelettrico.
Monica Marouska Carugati 1 sett fa su fb
E noi paghiamo...
Potrebbe interessarti anche
Tags
centesimi
litro
benzina
emissioni
franchi
co2
nafta
centesimi litro
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-13 15:27:53 | 91.208.130.87